Gugelhupf (o Kugelhupf)

 

Quando non ero sposata ed abitavo ancora con i miei, vicino casa abitava una signora austriaca.

Eravamo ancora piccoli (io e miei fratelli) quando ci fece assaggiare questo dolce per la prima volta. Ci è piaciuto moltissimo e periodicamente questa signora – si chiama Christa – ce lo faceva, veniva a casa a trovarci e ci portava il dolce.

Crescendo poi e scoprendo la mia passione per la cucina mi ha dato la ricetta.

Qualche mese fa Christa è partita per tornare al suo paese, in Austria, prima di partire mi ha regalato lo stampo tradizionale austriaco specifico per questo dolce, insieme ad un grembiule che custodisco gelosamente nella mia cucina.

Oggi voglio proporvelo, secondo la ricetta tradizionale, seguendo la ricetta di Christa proveniente dalla pasticceria che i genitori hanno in Austria.


Quella del gugelhupf è una ricetta molto semplice e leggera, in quanto non prevede l’utilizzo del burro.

Il risultato è un dolce alto e soffice, simile come consistenza al pandoro.

La ricetta che lei mi ha tramandato è il gugelhupf variegato al cacao, io ci ho aggiunto anche le gocce di cioccolato.

  • 6 uova
  • 370 gr farina
  • 370 gr zucchero
  • 15 ml acqua
  • 15 ml olio
  • rhum
  • 3 cucch. cacao amaro
  • 1-2 bust. lievito

Iniziate dividendo i tuorli dagli albumi e montando questi ultimi a neve ben ferma.

A parte montate i tuorli con lo zucchero e il rhum, unite metà della farina mescolata con il lievito, l’acqua, l’olio, gli albumi montati e la restante farina.

Dividete l’impasto in due parti e in una aggiungete il cacao.

Riempito lo stampo del gugelhupf alternando i due impasti e infornate in forno già caldo a 180° per 30 min.

Una volta freddo terminate spolverizzando il dolce di zucchero a velo.

Dedico questa ricetta alla mia amica Christa, augurandole il meglio che la vita possa offrirle  e che la sua nuova vita, che con fatica e sacrifici sta iniziando a costruire, le porti le gioie e le soddisfazioni che nell’ultimo periodo le sono mancate.

Io vado in cucina a mangiare e una fetta di gugelhupf e come ogni volta che lo mangio, penserò un pò a te!

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email
Precedente Fettuccine tricolore Successivo La Stroncatura e l'olio aromatizzato - ricetta tradizionale calabrese.

8 commenti su “Gugelhupf (o Kugelhupf)

  1. Finizia il said:

    io sapevo che qst dolce era a base di lievito di birra ma cmq ho voluto provare la tua versione e ho fatto bene! è davvero strepitoso!!

      • Laura il said:

        Dopo 30 min mi sembrava tanto crudo.. Lasciato altri 20, e’ successo a nessuno?

        • Ciao Laura, mi sembra molto strano perchè a me in 3o min a 180° cuoce perfettamente. Che stampo hai usato? perchè ho pensato che se lo stampo che hai usato è troppo alto, il calore del forno potrebbe non aver raggiunto l’interno e dolce e quindi non si è cotto. In più..il tuo forno è ventilato?

I commenti sono chiusi.