Paska – un dolce pasquale ortodosso

image (11)

Oggi è la Pasqua ortodossa. Ho preparato un dolce tipico pasquale ortodosso che in certi regioni della Russia si chiama anche kulìč. Ma nelle zone vicini alla Ucraina si chiama Paska.

Ingredienti 1° impasto (sera):
40 gr di lievito di birra
355 gr farina manitoba
100 gr zucchero semolato
90 gr burro
1 uovo
3 tuorli
145 ml di latte

Preparazione:

Montiamo la foglia. Spezzettiamo il lievito di birra e mettiamolo nel latte caldo dove avremo messo un cucchiaio dello zucchero previsto e due – tre cucchiai di farina, avviamo la macchina fino ad idratarlo.

Uniamo l’uovo e tanta farina quanta ne occorre per formare l’impasto; uniamo in sequenza un tuorlo e una spolverata di zucchero, seguiti a breve da una spolverata di farina, facendo in modo da esaurire i tre ingredienti contemporaneamente e facendo riprendere corda all’impasto prima del successivo inserimento.

Aggiungiamo il burro non troppo morbido, in tre volte, a metà inserimento ribaltiamo l’impasto.
Montiamo il gancio ed impastiamo fino a che la massa non si presenterà liscia e semilucida.

Copriamo la ciotola con pellicola e trasferiamo in forno, con la sola lucetta accesa, per tutta la notte (ca. 12 ore). L’impasto dovrà triplicare.

image (12)

Prepariamo un’ emulsione con:

30gr burro – 15gr miele (poss. arancia o acacia) – zeste grattugiate di 1 arancia e 1 limone – semini di 1 bacca di vaniglia (o 1 cucchiaino di estratto) – tre cucchiai di limoncello.

Sciogliere il burro ed il miele con gli aromi. Mescolate bene e aggiungere il liquore.

Ingredienti 2° impasto (mattino)
L’impasto precedente
165 gr farina manitoba
115 gr burro
120 gr zucchero semolato
1 uovo
5 tuorli
30 ml di latte
4 gr sale
220 gr uva passa

Preparazione:

Montiamo il gancio e serriamo l’incordatura del primo impasto, con qualche giro di macchina; uniamo l’acqua con un cucchiaio abbondante di zucchero e facciamo andare per qualche istante. Uniamo uno spolvero di farina e riportiamo in corda.Aggiungiamo l’uovo con una manciata di farina e lasciamo legare.

Ora vanno aggiunti i tuorli, uno alla volta, seguiti da una parte di zucchero ed una di farina, curando che l’impasto riprenda elasticità, prima del successivo inserimento. I tre ingredienti dovranno esaurirsi contemporaneamente.

Con l’ultimo tuorlo, aggiungiamo anche il sale.

Uniamo il burro morbido (non in pomata), in tre volte, facendo attenzione a non perdere l’incordatura acquisita e ribaltando di tanto in tanto l’impasto nella ciotola.

Mescoliamo l’emulsione con una frusta, fino a renderla cremosa ed inseriamola poco alla volta alla massa.

Esauriti gli ingredienti, facciamo andare a velocità sostenuta , fino ad ottenere il “velo”.

Uniamo l’uva passa ammollata precedentemente nell’acqua calda, impastando a bassa velocità giusto il tempo di distribuirli uniformemente.

Lasciamo riposare per 1 ora. Ecco come si presenta prima di essere infornata.

image (13)

Imburrate le formine e versate 1/3. Copritele con un telo e lasciate a riposare per 30 minuti in un posto caldo.

Riscaldate il forno a 180 °C. Infornatele.

Pezzature da 500gr – ca. 30 – 35′

Una volta tolte dal forno coprite con la glassa. Per preparare la glassa sbattete un bianco d’uovo con 200 gr di zucchero a velo.

image (14)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!
Questa voce è stata pubblicata in Dolci e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.