Olad’i ( cucina russa)

Ingredienti:
– liquido di una bustina della mozzarella;
– farina “00” qb;
– un uovo;
– sale;
– mezzo cucchiaio di bicarbonato;
– un cucchiaio di aceto di mele o di vino;
– olio per friggere ( noi usiamo olio di girasole);

Mischiate bene il liquido della mozzarella con un uovo e sale. Prendete mezzo cucchiaio di bicarbonato e mettete sopra l’aceto( bicarbonato formerà la schiuma). Mischiate per bene tutto, aggiungendo la farina. L’impasto deve avere la consenstenza di un yougurt.
Prendeteli con il cucchiaio e friggete nel’olio caldo. Mettete sulla carta da cucina per assorbire l’olio.
Serviteli con la marmellata o con il miele.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!
Questa voce è stata pubblicata in Dolci e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Olad’i ( cucina russa)

  1. angieocacuoca scrive:

    che belliiiiiiiiii grazie ecco un blog da non perdere di vista, io alla ricerca di ricettine russe.
    ora lo metto nella lista blog nel mio blog se non ti spiace, così posso leggere questo blog ogni volta che voglio
    ciaooo
    @OcaCuoCa Angie@

  2. irina scrive:

    Mi fa molto piacere! Anche io vorrei avere una lista dei biog delle mie amiche di GZ. Cercherò di farla.

  3. angieocacuoca scrive:

    🙂 ogni volta che fai una ricetta russa lo segni vero??? Così so quale è del tuo paese. Anche la musica mi piace molto. Grazie.
    Spero di fare quALCosa al più presto.
    scusa posso sapere più o meno di che zona della russia sono questi dolcetti? grazieee
    (p.s.: vorrei sapere anche se conosci i o qualcosa con nome simile, tipo pizze. grazie ciao)

  4. irina scrive:

    Segno sempre origine delle ricette che posto, se so che è un piatto tradizionalle e non è moderno. Olad’i sono della zona centrale della Russia, ma adesso li trovi dapertutto, come blini.
    Non ho capito che cosa ti interesa?
    Qualche piatto con la pasta lievitata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.