Taralli pasquali (Pucciàtidd)

Taralli pasquali (Pucciàtidd) 

Taralli pasquali (Pucciàtidd)

Oggi vi offro una ricettina davvero speciale!! I taralli di pasqua di zia Rita! Un’antica tradizione della mia puglia e della mia famiglia che si tramanda di generazione in generazione. Ieri mamma mi ha raccontato che sua nonna nel periodo pasquale per tradizione faceva questi taralli con la classica forma per tutti e invece, per tutti gli uomini della famiglia ne faceva uno a testa a forma di cavallo, e quello del capo famiglia (il nonno) era più grande di tutti gli altri!!

INGREDIENTI:

6 uova

150g di olio evo

6 pizzichi grandi di sale

farina 00 q.b.

PROCEDIMENTO:

In una capiente coppa sbattere le uova con il sale, poi incorporare l’olio e la farina necessaria per ottenere un’impasto nè troppo morbido, nè troppo duro.

Una volta pronto l’impasto si formano i taralli facendo dei rotolini e rigirandoli.

A questo punto vanno bolliti in abbondante acqua bollente, come vengono a galla bisogna toglierli e metterli a raffreddare completamente su un tavolo tra dei panni di stoffa (senza sovrapporli).

Una volta raffreddati completamente bisogna cuocerli. La cottura tradizionale viene fatta nel forno a legna, ma va bene anche nel forno che abbiamo a  casa con delle piccole attenzioni, bisogna mettere i taralli sulla grata del forno e non sulla leccarda o nelle teglie, infornarli ben distanziati perchè si gonfiano a 250° per 20 o 25 minuti.

Poi si fanno raffreddare e si glassano.

Questa glassa in dialetto pugliese viene chiamata “scilépp” ed è un abbastanza delicata da fare come tutte le lavorazioni dello zucchero.

INGREDIENTI PER LA GLASSA:

1kg di zucchero

3 bicchieri da vino di acqua

succo di limone

PROCEDIMENTO:

Mettere in pentola lo zucchero con l’acqua fino a farlo sciogliere ed ottenere “il filo allo zucchero” alzando il cucchiaio. A questo punto si versa in una coppa di creta e si lavora a lungo con un cucchiaio di legno finchè non diventa bianco, nel caso si indurisce un pò bisogna aggiungere il succo di limone.

Spennellarla sui taralli ed ecco pronti i nostri PUCCIATIDD!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!
Precedente Tortelloni di ricotta con gorgonzola e noci Successivo CENTROTAVOLA PASQUALE

9 thoughts on “Taralli pasquali (Pucciàtidd)

Lascia un commento

*