Tagliatelle al cotto d’uva (intrèm di vicch)

intrèm di vicch

Buongiorno a tutti!

Oggi ho deciso di postare una ricetta unica…inedita, le tagliatelle al cotto d’uva (intrèm di vicch) !!!

E’ un dolce povero tipico del mio paese che ormai nessuno più della nostra generazione sa fare, infatti io proprio ieri sono stata da mia nonna per imparare al meglio questa fantastica ricetta da tramandare.

Non ha dosi precise, come tutte le ricette delle nonne tra l’altro ;-), la cosa importante è quella di aver un ottimo cotto d’uva (il nostro era fatto in casa da una cugina della nonna!).

Abbiamo preparato le tagliatelle solo con farina bianca e acqua.

Si diluisce il cotto con l’acqua e si mette sul fuoco, quando arriva a bollore si calano le tagliatelle, si mette un pò di sale, un pò di zucchero e si girano di continuo fino a cottura, si deve anche assorbire l’acqua e quindi molto importante la dose iniziale (meglio di meno e poi se serve si aggiunge).

Una volta cotte si metteno noci a volontà e la buccia di mandarini e di arancia, mescolare un’ultima volta e metterle nei piatti oppure in un’unica grande sperlunga! Fare raffreddare un pò e cospargere con la cannella.

Sono molto contenta di aver imparato un dolce della tradizione del mio paese…a me piace molto anche perchè il profumo che emana il cotto durante la cottura mi ricorda molto la mia infanzia e l’atmosfera magica del natale!!

Spero vi piaccia ANCHE A VOI!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!

About ipasticcidicaty