Crea sito

Prugne con melata

 

 

 

 

Le prugne cotte, insieme a mele e pere cotte, sono un fine pasto piacevole, confortante e sono perfette per togliere la voglia di dolce senza trasgredire gli eventuali  buoni propositi di dieta 😀

 

Per preparare le “Prugne con melata” occorrono:

 

500 gr di prugne secche denocciolate

 

3 cucchiai di Melata di bosco da agricoltura biologica Antiche Bontà

 

2 cucchiai di zucchero

 

400 ml di vino rosso corposo

 

la scorza di 1 limone biologico

 

10 gr di cannella in stecche

 

10 chiodi di garofano

 

Porre tutti gli ingredienti in una pentola e lasciare cuocere a fuoco lento fino a che la melata e lo zucchero siano  sciolti, le prugne siano diventate belle gonfie e lucide e il fondo sia ben ristretto e, grazie alla presenza della melata, sciropposo. Trasferire in una capiente ciotola e lasciare raffreddare. Le prugne così preparate si conservano in frigo coperte per diversi giorni. Al momento di servirle basterà riscaldare a fuoco dolce o in microonde la quantità necessaria.

 

Bon appétit

 

Dal sito “Antiche Bontà” :

 

MELATA DI BOSCO
Prodotta nei boschi protetti del Monferrato, la melata è una secrezione zuccherina emessa da insetti che si nutrono della linfa delle piante.(quercia, tiglio, castagno, robinia ed altre). Le gocce di melata rimangono sulla superficie delle foglie e dei rami, qui vengono raccolte dalle api che se ne nutrono. La melata ha un sapore molto meno dolce del miele, non cristallizza e si presenta particolarmente scura, aromatica e densa. Come il miele è composta principalmente da zuccheri, ma in essa è maggiore la percentuale di oligosaccaridi.

 

Aggiungo che il sapore che dona dopo la cottura è simile all’uva passa… sublime!

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!

5 Comments on Prugne con melata

  1. Vickyart
    25 ottobre 2011 at 12:32 (7 anni ago)

    le prugne cotte sono una bontà che non mangio da tantissimi anni, le faceva mia nonna.. singolare la cottura della ratatouille in barattolo e ottimo il pasticcio con gli ziti, si, può essere un idea per Natale 🙂

  2. artù
    25 ottobre 2011 at 13:13 (7 anni ago)

    Molto interessante, un fine pasto diverso dal solito….

  3. elena
    25 ottobre 2011 at 14:06 (7 anni ago)

    non l’ho mai mangiata, ma devo rimediare… mi fa una gola….

  4. la cucina di Vane
    25 ottobre 2011 at 20:03 (7 anni ago)

    ma che buone!!!!ma che bravaaa!!!

  5. Orchidea
    26 ottobre 2011 at 00:02 (7 anni ago)

    Ciao cara,
    una ricetta golosissima…brava! complimenti anche per la presentazione.
    Bacioni e a presto