Crea sito

Potage Parmentier

Potage Parmentier è il nome di grande effetto di una vellutata composta solo da 6 ingredienti. Il mio motto è “massimo risultato con minimo sforzo” e questo piatto ne è la quintessenza. Una minestra confortante (da non confondere con la Vichyssoise solo simile ma che va servita fredda) non solo nel piacere che dona mangiarla, ma anche nella semplicità di realizzazione e al giorno d’oggi non lo considero un elemento secondario. E’ ovvio che l’ottima riuscita di una ricetta con così pochi ingredienti si ottiene solo grazie alla grande qualità degli stessi.  Questa minestra prende il nome dall’agronomo, nutrizionista e igienista Antoine Parmentier (1737-1813) che fu il principale sostenitore delle proprietà della patata, fino ad allora consideranta portatrice di malattie.

 Per preparare il “Potage Parmentier” occorrono:

2 grossi porri puliti e affettati sottilmente

600 gr di patate pelate e tagliate a tocchetti

200 ml di panna liquida

brodo leggero di carne

sale

pepe

Porre in una casseruola le patate e i porri e coprire a filo con il brodo. Cuocere a fiamma bassa per 20 -30 minuti dal bollore. Passare con il frullatore ad immersione. Aggiustare di sale e pepe. Condire con la panna e riscaldare brevemente amalgamando bene. Servire calda o tiepida, volendo accompagnata da crostini di pane.

Bon appétit

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!

3 Comments on Potage Parmentier

  1. Le Ricette di Tina
    12 novembre 2011 at 08:36 (9 anni ago)

    :)))))) interessante!!bravissimaaaaa buon sabato cara

  2. Emidio
    16 novembre 2011 at 15:04 (9 anni ago)

    Buona, la faccio spesso, ci metto anche un po’ di burro e cipolla.

  3. Lipstick
    16 novembre 2011 at 16:41 (9 anni ago)

    @ Emidio: proverò anche la tua versione, grazie!