Crea sito

Brasato al Barolo

Finalmente fa abbastanza freddo da poter cucinare, cucinare davvero. E il piacere di ricevere amici cari o parenti raddoppia. Le serate così si consumano a tavola tra una portata e l’altra seguite da dolci, liquori e caffè a non finire per prolungare il più possibile la compagnia 😀

Con questa ricetta partecipo al Primo Giveaway di

 Sapori e Dolce Vita

Per preparare il “Brasato al Barolo” occorrono:

900 – 1,200 grammi di polpa per arrosto o stracotto

1 bottiglia di Barolo o qualunque altro vino rosso e corposo

4 carote

1 grossa cipolla

2 coste di sedano bianco

1 spicchio d’aglio

12 chiodi di garofano

1 stecca di cannella

10 bacche di ginepro

1 litro di brodo di carne

3 cucchiai di olio

50 gr di burro

Marinare in frigo per 12 ore la carne con tutto il vino, la cipolla tagliata in 4 parti, il sedano e le carote pelate e tagliate in grossi pezzi, i chiodi di garofano, il ginepro, la cannella.

Sciogliere il burro con l’olio a fuoco medio e rosolarci la carne prima asciugata e legata con lo spago. Versare nella pentola il vino della marinata con le verdure e le spezie, il brodo e lo spicchio d’aglio. Cuocere a fiamma bassa per 3 ore almeno, rigirando la carne ogni tanto ed eventualmente aggiustando di sale. Terminata la cottura lasciare raffreddare del tutto e poi affettare il brasato. Sistemare le verdure nel bicchiere del frullatore e versarci sopra  il fondo di cottura filtrato. Frullare più o meno finemente a vostro gusto fino ad ottenere una salsa densa (io preferisco tenerla un po’ rustica). Sistemare la carne affettata e la salsa  a strati nella pentola. Scaldare a fiamma bassissima poco prima di servire accompagnando con verdure scottate e ripassate al burro e polenta ben soda e fritta con burro e olio o semplicemente grigliata.

Bon appétit

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!

12 Comments on Brasato al Barolo

  1. Fullina
    10 ottobre 2011 at 11:00 (7 anni ago)

    Complimenti cara! le tue sono vere prelibatezze e questo brasato fa gola! Baci e buona giornata 😉

  2. Orchidea
    10 ottobre 2011 at 12:10 (7 anni ago)

    Grazie tesoro, é tutto ok….
    buona fortuna!

    P.s.: che bel piatto invitante….bravissima 🙂

  3. Piccoli..Semplici..Sapori..
    10 ottobre 2011 at 14:07 (7 anni ago)

    Adoro questi piatti invernali!!! E direi che da noi inizia a fare abbastanza freschetto per iniziare a cucinarli!! ^_^
    Buonissimo!

  4. Emidio
    10 ottobre 2011 at 16:17 (7 anni ago)

    Uno dei miei piatti preferiti!

  5. Lipstick
    10 ottobre 2011 at 17:12 (7 anni ago)

    Emidio che piacere risentirti!!

  6. Emidio
    10 ottobre 2011 at 17:34 (7 anni ago)

    Piacere anche mio 🙂

  7. la cucina di Vane
    10 ottobre 2011 at 18:21 (7 anni ago)

    tipico piatto piemontese che io adoro!!! anche qui a Roma un freddo pazzesco!!!poi è vero, st’arietta ci mette proprio voglia di cucinare e di stare in compagnia!!!!

  8. Le Ricette di Tina
    11 ottobre 2011 at 13:07 (7 anni ago)

    tesoro ma che buono!!!bellissima ricetta..assolutamente da provare!grazie!!

    p.s. non so perchè ma fatico a lasciarti commenti..per caricare la pagina non ti dico..diglielo a Martina può essere qualche codice che dà fastidio..ciao

  9. Vickyart
    11 ottobre 2011 at 16:52 (7 anni ago)

    un piatto davvero ottimo, ricco di sapore! ma stavo guardando i pancakes..me li ero persi! salvato ricetta base,,kissà se si cnserva ugualmente x mesi utilizzando farina di riso

  10. Lipstick
    11 ottobre 2011 at 17:16 (7 anni ago)

    @ Vicky: con la farina 00 lo conservo per mesi, ma non ho idea dei tempi di conservazione della farina di riso. Potresti regolarti con la data di scadenza del pacco 😀

  11. Artù
    11 ottobre 2011 at 21:19 (7 anni ago)

    Sento il profumo da qui…..gnam

  12. Le Ricette di Tina
    12 ottobre 2011 at 08:06 (7 anni ago)

    Buongiorno Carla..buona giornata un bacione