Strudel di mele con noci, fichi secchi e gelatina di balsamico

Print Friendly

Lo strudel di mele è un dolce tipico altoatesino, friabile e ricco col suo profumato ripieno di mele, pinoli, cannella e la scorza di limone. Io ho preparato una versione insolita, con un tocco calabrese se vogliamo, aggiungendo fichi secchi dottati, tipici cosentini, ed una generosa farcitura di gelatina all’aceto balsamico di Modena IGP, che ho trovato buonissima in abbinamento alle mele, ed usando le noci al posto dei pinoli. Uno strudel di mele decisamente rustico e profumato, con un gusto particolare che racchiude in sé tanti sapori tipici dell’intera penisola. La gelatina all’aceto balsamico mi ricorda la mostarda d’uva per profumo e sapore, quindi mi è sembrata perfetta per la preparazione di un dolce in abbinamento a frutta, sia fresca sia secca. È comunque adatta anche per accompagnare formaggi o per preparare piatti salati.

Per la pasta matta ho preso spunto dalla ricetta di Eva del blog Fables de sucre, e per il resto ho dato libero sfogo alla mia creatività. Spero vi piaccia il risultato ;)

Ingredienti per uno strudel di mele lungo circa 30cm

Per la pasta matta

  • 125 gr di farina 00
  • 75 gr di acqua
  • 10 gr di olio di semi
  • 1,5 gr di sale

 Per il ripieno

  • 3 mele renette o golden (circa 500 gr)
  • 2 cucchiai di Gelatina all’aceto balsamico di Modena IGP “La Tradizione”
  • 50 gr di noci
  • 100 gr di fichi secchi
  • 50 gr di zucchero di canna
  • 30 gr di burro
  • 50 gr di pangrattato
  • 1 cucchiaino abbondante di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata (utilizzate limoni non trattati)

 Per la finitura

  • 1 uovo
  • zucchero di canna qb
  • cannella qb
  • zucchero a velo qb (opzionale)

Strudel di mele con noci, fichi secchi e gelatina di balsamicoPreparazione

Preparate la pasta matta mescolando in una ciotola o nella planetaria la farina, il sale e l’olio e poi aggiungendo poco alla volta l’acqua (1) fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio (2). Formate un panetto e riponetelo a riposare in frigorifero per almeno un’ora in una ciotola leggermente unta di olio e coperta con pellicola.

Nel frattempo preparate il ripieno. Lavate e sbucciate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a piccoli cubetti (3). Spezzettate grossolanamente le noci, dopo averle sgusciate naturalmente, e tagliate in piccolissimi pezzetti i fichi secchi. Versate i cubetti di mela in una ciotola e mescolateli insieme alle noci, i fichi, lo zucchero, la cannella, la scorza di limone, il pangrattato ed il burro sciolto (4). Riponete in frigorifero per tutto il tempo di riposo della pasta matta.

Trascorsa un’ora abbondante prendete l’impasto e disponetelo su un foglio di carta forno che avrete steso sul piano di lavoro e stendete l’impasto con il matterello ad uno spessore di circa 2mm (5). Poiché l’impasto è piuttosto appiccicoso vi consiglio di infarinare il matterello oppure di adagiare sopra un altro foglio di carta forno in modo che la pasta non aderisca al matterello. Quando avrete ottenuto una sfoglia piuttosto sottile ed un rettangolo di circa 20x30cm spennellate su tutta la superficie la gelatina di aceto balsamico, lasciando 3 cm vuoti lungo il perimetro (6). Disponete al centro la farcitura di mele (7) ed aiutandovi con la carta forno richiudete lo strudel, prima piegando verso l’interno i lati più corti come un fagottino e poi arrotolando il lato lungo (8), tirando la pasta se necessario perché risulta molto elastica e non dovrebbe rompersi. Richiudete per bene lo strudel, capovolgetelo in modo da sistemare la chiusura a contatto con la carta forno (9), spennellate la superficie con l’uovo interno e cospargete con abbondante zucchero e cannella precedentemente mescolati.

Cuocete in forno statico a 180° per circa 30/40 minuti, fino a leggera doratura. Lasciate raffreddare lo strudel di mele prima di servirlo e cospargete di zucchero a velo se vi piace.

Strudel di mele con noci, fichi secchi e gelatina di balsamico

Strudel di mele con noci, fichi secchi e gelatina di balsamico

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente e dalla scuola CAST Alimenti in collaborazione con Acetaia La tradizione.

Contest La Tradizione

 

2 thoughts on “Strudel di mele con noci, fichi secchi e gelatina di balsamico

  1. Salve,
    Io odio l’aceto posso evitare di mettere la gelatina che citi o comprometto il risultato? Grazie… :-)

    • certo Lara, se non ti piace l’aceto puoi sostituire la gelatina con mostarda o un’altra confettura oppure non metterla del tutto, sarà buonissimo lo stesso :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>