Pasta e fave con peperoni cruschi e pancetta

La pasta e fave con peperoni cruschi e pancetta è una versione saporita di questo gustoso primo piatto tipico del periodo primaverile, da preparare con fave fresche e tenere. Io adoro le fave, quando inizio a vederle sui banchi dell’ortofrutta non riesco a resistere e ne compro sempre in grosse quantità. Le utilizzo come contorto ma mi piacciono soprattutto come condimento per la pasta; mi piace preparare sempre ricette diverse da quella classica, come le orecchiette con fave e acciuga che ho sperimentato l’anno scorso. Stavolta, invece, ho voluto abbinarle alla pancetta e ai peperoni cruschi, preparando un primo veloce e dal sapore rustico, con una cremosità particolare e l’immancabile profumo di finocchietto selvatico che con le fave va a nozze e in Calabria lo utilizziamo sempre per profumarle ed aggiungere freschezza. Come formato di pasta ho scelto delle pennette rigate, ma potete preparare questa versione della pasta e fave anche con ditaloni rigati, mezzi rigatoni ma anche pasta fresca come orecchiette o trofie.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di pennette rigate
  • 200 g di fave sgusciate
  • 2 cucchiai di pancetta a cubetti
  • 2 peperoni cruschi
  • finocchietto selvatico
  • aglio
  • sale
  • olio di oliva

Pasta e fave con peperoni cruschi e pancetta

Pasta e fave con peperoni cruschi e pancetta

Preparazione

  1. Sgusciate le fave, lavatele e scottatele in acqua bollente per due minuti, scolatele e lasciatele raffreddare, poi eliminate la pellicina e tenete le fave da parte (potete evitare questa operazione se utilizzate delle fave molto piccole  e tenere).
  2. In una padella fate dorare uno spicchio d’aglio con abbondante olio di oliva, aggiungete i cubetti di pancetta e fatela rosolare, infine aggiungete le fave, un rametto di finocchietto selvatico e fate insaporire 2 o 3 minuti.
  3. Cuocete le pennette in abbondante acqua salata, scolatele al dente e versatele nella padella con il condimento.
  4. Aggiungete i peperoni cruschi sbriciolati, saltate e mantecate qualche minuto prima di servire.

Copyright © iocucinocosi



Precedente Torta di albumi al limone senza latte e burro Successivo Insalata di polpo e ceci

Lascia un commento

*