Clafoutis alle ciliegie

Il clafoutis alle ciliegie è la versione originale, sicuramente la più famosa, di questo dolce francese, fresco e cremoso, che si prepara con frutta fresca e si serve tiepido. In base alla stagione il clafoutis si può preparare con diversi tipi di frutta, particolarmente indicate per questo dolce sono pesche, albicocche, lamponi, mele, prugne e uva. Il bello di questo dessert è che si può personalizzare, non solo variando il tipo di frutta, ma anche aggiungendo una parte di panna al posto del latte, per rendere l’interno ancora più cremoso (come nella versione che vi propongo), oppure aggiungendo farina di mandorle nell’impasto oppure mandorle a lamelle insieme alla frutta, ed infine variando il liquore oppure profumando l’impasto con un pizzico di cannella. Vi consiglio di fare diverse prove per ottenere ogni volta un dolce diverso con cui stupire i vostri ospiti e trovare la vostra combinazione preferita.

Ingredienti per una teglia da 24/26 cm di diametro

  • 500 g di ciliegie
  • 100 ml di latte intero
  • 100 ml di panna fresca liquida
  • 100 g di farina 00
  • 120 g di zucchero
  • 3 uova medie
  • 20 ml di brandy (oppure rum)
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • burro e zucchero di canna per la teglia
  • zucchero a velo qb

Clafoutis alle ciliegie

Clafoutis alle ciliegie

Preparazione

  1. Lavate le ciliegie e denocciolate con l’apposito attrezzo oppure praticando un taglio a croce sulla ciliegie e scavando delicatamente col coltello per togliere il nocciolo. La ricetta originale del clafoutis alle ciliegie, prevedeva l’utilizzo di ciliegie intere, non private del nocciolo, che dovrebbero far risultare il dolce più gustoso, ma solitamente, per una maggiore comodità nel gustarlo, si preferisce denocciolare le ciliegie.
  2. Montate le uova, tenute a temperatura ambiente, e lo zucchero con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto spumoso e gonfio.
  3. Aggiungete la farina setacciata ed il sale, continuando a mescolare alla velocità più bassa.
  4. Versate a filo prima la panna liquida e poi il latte entrambi a temperatura ambiente, continuando a mescolare lentamente con una frusta a mano.
  5. Infine aggiungete la vaniglia ed il liquore.
  6. Imburrate una teglia da 24/26 cm di diametro e cospargetela di zucchero di canna. Utilizzate una teglia in ceramica che possa andare in forno e che poi porterete in tavola, perchè il clafoutis andrà servito direttamente nella teglia di cottura.
  7. Sistemate sul fondo le ciliegie denocciolate, partendo dal centro e poi formando dei cerchi intorno fino al bordo, disponendole con la parte bucata verso l’alto, in modo che si riempiano del composto quando lo verserete.
  8. Versate il composto nella teglia delicatamente, in modo da non spostare le ciliegie che avete sistemato sul fondo, e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 50 minuti fino a doratura della superficie. Non preoccupatevi se l’interno vi sembrerà crudo, la caratteristica del clafoutis è proprio questa, un interno umido e cremoso, dalla consistenza simile a quella di un budino.
  9. A fine cottura, sfornate il clafoutis alle ciliegie, lasciatelo intiepidire nello stampo, cospargelo di zucchero a velo e servitelo tiepido, come prevede la tradizione francese.

Copyright © iocucinocosi



 
Precedente Triangoli di sfoglia con ricotta, speck e carciofi Successivo Giornata nazionale della parmigiana di melanzane

Lascia un commento

*