yogurt alla soia fatto in casa_n

YOGURT ALLA SOIA FATTO IN CASA

Lo Yogurt alla soia fatto in casa | formaggi vegetali home made e’ un’ alimento a base di latte di soia , quindi alternativo rispetto al derivato del latte animale.

Era da tempo che provavo e riprovavo a sperimentare i formaggi vegetali fatti in casa e debbo dire che dopo tanti fallimenti finalmente sono riuscita a produrre lo Yogurt alla soia fatto in casa | formaggi vegetali home made.

Vi anticipo che non e’ semplice da realizzare, ci vuole precisione, pazienza ed il risultato non sempre e’ garantito.

Girovagando sul web ho trovato tante ricette e quella che mi ha ispirato di piu’ e’ del sito Non sprecare.

Ad ogni modo e’ una vera soddisfazione realizzare il proprio yogurt alla soia che grazie al suo ridotto contenuto di grassi e alla presenza di proteine e fibre si caratterizza come l’alimento ideale per una pausa leggera e gustosa.

Lo yogurt alla soia fatto in casa e’ adatta alle esigenze di noi  intolleranti  al lattosio e agli allergici alla proteina del latte perche’ il latte di soia, ingrediente base della ricetta, ha assenza di lattosio, colesterolo e proteine del latte.

Seguimi in cucina e prepariamo lo Yogurt alla soia fatto in casa, ricetta adatta per chi soffre di intolleranza al lattosio.

 

 

 

RICETTA: yogurt alla soia fatto in casa

Prima di cominciare sappiate  che  gli ingredienti  debbono essere a temperatura ambiente.

 

INGREDIENTI:

per 7 vasetti di yogurt da 120 gr:

  • 1 vasetto di circa 125 ml di yogurt di soia al naturale
  • 1 litro di latte di soia naturale ( lo yogurt di soia con 8.5 g di fermenti liofilizzati, facilmente reperibili in farmacia)
  • zucchero 30 gr. (facoltativo)

 

 

OCCORRENTE:

  • Pentolino antiaderente o bollilatte
  • Termometro per alimenti
  • 7 Contenitori con tappo a vite
  • Yogurtiera
  • Cucchiai di legno

 

 

 

Come si prepara lo yogurt alla soia fatto in casa:

Riscaldate il latte  fino ad una temperatura di 40-45°C in modo da favorire la fermentazione;

Una volta raggiunta la giusta temperatura aggiungete lo yogurt di soia al naturale; aggiungendo anche lo zucchero si facilita il processo fermentativo; ( Chi desidera, può sostituire lo yogurt di soia con 8.5 g di fermenti liofilizzati, facilmente reperibili in farmacia).

Amalgamate entrambi gli ingredienti con l’aiuto di una frusta in modo che non ci siano grumi;

Distribuite il composto ottenuto in appositi vasetti di vetro sterilizzati;

Se avete a disposizione una yogurtiera seguite il procedimento classico indicato, lasciando riposare i vasetti per circa 10-12 ore fino al raggiungimento della consistenza desiderata;

 

Ricette facili senza lattosio, clicca QUI

In alternativa, se non avete in casa una yogurtiera, seguite invece questo procedimento:

  • riscaldate il forno fino a 50°C e una volta raggiunta la temperatura spegnetelo e accendete la lampadina;
  • Inserite i vasetti di yogurt nel forno e avvolgeteli in una copertina evitando di scuoterli o toccarli;
  • Lasciateli riposare per circa 10-12 ore e poi riponeteli in frigorifero a 4°C;

Arricchite i vasetti di yogurt secondo il vostro gusto con tanta frutta fresca a pezzetti o cereali e ricordate che lo yogurt preparato in casa si conserva in frigorifero fino a una settimana.

Io li ho abbinati a chicche di cioccolato e cacao.

 

 

Cerchi altre ricette senza lattosio? Visita il blog Cucina Passione e Gusto, clicca QUI

Vieni a visitare il Gruppo su FacebookForum di Intolleranza al Lattosio, clicca QUI

Se vuoi ricevere le ricette sul tuo profilo di Facebook, clicca MI PIACI, sulla pagina di Intolleranza al lattosio

 

 

FOTO E RICETTA: Copyright © “Latte di Mandorla” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

10 Commenti su YOGURT ALLA SOIA FATTO IN CASA

  1. Ciao, sono intollerante da più di dieci anni e da allora ho sempre evitato tutto ciò che conteneva latte e derivati, quando proprio non potevo farne a meno prendere una compressa di enzimi e mi toglievo lo sfizio.
    Ora ho 46 anni, sono entrata in menopausa e la MOC ha evidenziato un deficit grave di calcio nelle ossa, ho osteoporosi con rischio di fratture elevato.
    Fate sapere a tutti che anche con l’intolleranza al lattosio è assolutamente necessario reintegrare il calcio con alimenti che lo contengano o con integratori, fin da giovani, per non ritrovarsi alla mia età con le ossa che si sgretolano… 🙁
    Grazie, buona giornata! 🙂

    • Ciao Roberta,
      puoi mangiare tanto tofu perche’ e’ ricchissimo di calcio ed inoltre puoi chiedere al tuo medico di farti prescrivere delle compresse a base di calcio adatte per prevenire l’osteoporosi.
      Grazie della visita.

  2. Salve, volevo avere un’informazione… c’è una mia amica ke non è su facebook ed è intollerante al lattosio, le hanno detto ke lo yogurt magro, il latte Hd di granarolo, il parmigiano ecc… li può magiare… eppure quando li assume si sente male… come mai? dovrebbe mangiarli senza problemi giusto? un’ultima cosa… ha fatto un periodo di disintossicazione, consigliato dal dottore ke le ha diagnosticato l’intolleranza, durante quel periodo aveva eliminato del tutto i cibi ke contenevano lattosio, adesso ha cominciato a riassumerli e si sente male… c’è qualche cura che consigli?

  3. ciao,ho appena scoperto questa pagina e mi piacciono le iniziative che state prendendo5!grazie a presto.

I Commenti sono chiusi.