CASATIELLO NAPOLETANO O TORTANO senza lattosio Latte di Mandorla Blog Ricette senza Lattosio - Copyright © All Rights Reserved
CASATIELLO NAPOLETANO O TORTANO senza lattosio Latte di Mandorla Blog Ricette senza Lattosio – Copyright © All Rights Reserved

CASATIELLO NAPOLETANO O TORTANO

Ricetta Torte salate lievitate, facile e veloce con spiegazione e foto passo passo. Casatiello napoletano o tortano con ingredienti a basso o ridotto contenuto di lattosio (scegliete formaggi stagionati 36/40 mesi per abbassare il contenuto di lattosio o formaggi stagionati 24/30 su 100 gr. di prodotto contiene <0,01% di lattosio)

La ricetta del casatiello, è uguale a quella del tortano, solo che le uova invece di essere sode e messe all’interno a pezzettini, vengono messe sopra crude e fermate da striscioline di pasta messe a croce sull’uovo.

Il casatiello e’ una torta salata di origine campane, nello specifico della citta’ di Napoli. E’ una torta salata riutilizzata, come da tradizione, per il lunedi d’Albis; ricetta adatta quindi per le classiche scampagnate fuori porta.

Una curiosita’ relativa al casatiello e quindi all’utilizzo della terminologia stessa e’ che a Napoli quando bisogna definire una persona noiosa, pignola viene definita per l’appunto “casatiello” o meglio “catecuoll”. Forse proprio perche’ il casatiello e’ pesante da digerire per tutti i suoi ricchi ingredienti si associa ad una persona noiosa il termine casatillo

 

 

 

RICETTA: Casatiello napoletano o Tortano

 

Autore e Foto: Latte di Mandorla Copyright ©
Specifiche Ricetta: Ricetta A basso contenuto di Lattosio
Categoria: Lievitati, Torte salate di tradizione pasquale
Dosi ricetta (o persone): 20 persone (2 casatielli per tortiere da 26 cm)
Tempo Preparazione: 30 minuti + 4 ore di lievitazione
Tempo Cottura: 60 minuti
Difficolta’: media

 

INGREDIENTI

Per la pasta:
– 500 gr di farina 00
– un cubetto di lievito di birra da 30 gr
– un pizzico di sale
– un cucchiaino di zucchero
– 350 ml di acqua frizzante a temperatura ambiente
– 6 cucchiai di olio di oliva
– 150 gr di burro a temperatura ambiente o sugna o strutto

Per il ripieno:
-100 gr. di parmareggio o parmigiano stagionato 36/40 mesi (di cui 150 gr. tagliato a cubetti e 50 gr. grattugiato)
-100 gr. di pecorino romano stagionato 36/40 mesi (di cui 150 gr. tagliato a cubetti e 50 gr. grattugiato)
-100 gr di emmentaler (su 100 gr. di prodotto contiene <0,01% di lattosio), da tagliare a cubetti
-100 gr. di salame tipo napoli (leggete le etichette, molte marche contengono latte in polvere, lattosio o derivati)
-100 gr. di speck (tagliato in un’unica fetta)
-100 gr. di mortadella (senza lattosio)
-100 gr. di ciccioli di maiale
-sale, pepe.

Per la guarnizione:
-4/5 uova (facoltative)

 

 

 

 

 

Come si prepara il casatiello napoletano o tortano

  • Stemperate il lievito in acqua frizzante a temperatura ambiente
casatiello napoletano
casatiello napoletano, sciogliere il lievito nell’acqua frizzante
  • Disponete la farina a fontana, ponetevi al centro lo strutto, il sale, lo zucchero, il pepe, il lievito sciolto nell’acqua, e aiutandovi con altra acqua tiepida, mescolate tutto fino a ottenere una pasta morbida che lavorerete con forza per una diecina di minuti battendola sul tavolo. L’impasto deve risultare elastico.
casatiello napoletano
casatiello napoletano, in una ciotola inserire la farina, il sale, lo zucchero
  •  lavorare energicamente e far riposare per 2 ore l’impasto in un luogo lontano da correnti di aria, dovete ottenere una pagnotta dall’impasto morbido, liscio ed omogeneo.
casatiello napoletano
casatiello napoletano, impasto base, pagnotta in lievitazione
  •  trascorse le due ore di lievitazione, riprendere l’ impasto, versate l’olio e il pepe, reimpastate e fate lievitare per altre due ore in un luogo lontano da correnti di aria
  •  intanto tagliate a cubetti piccoli tutti gli insaccati ed i formaggi, poi metteteli in frigo
  •  trascorse le altre due ore di lievitazione, stendete l’impasto aiutandovi con un matterello, ricavando un un quadrato di circa 50×50 cm (come in foto)
  • aiutandovi con le mani, spalmate il burro di soia o la margarina vegetale o lo strutto su tutto l’impasto
casatiello napoletano
casatiello napoletano: stendete l’impasto a forma di un quadrato di circa 50×50 cm.
– aiutandovi con le mani, spalmate il burro su tutto l’impasto
  • cospargete su tutto il quadrato dell’impasto gli affettati ed il formaggio a dadini
casatiello napoletano
casatiello napoletano: cospargete su tutto il quadrato dell’impasto gli affettati ed il formaggio a dadini
  •  arrotolate su se stesso l’impasto come un rotolo
casatiello napoletano
casatiello napoletano: arrotolate su se stesso l’impasto come un rotolo
  • Ungete di strutto un ruoto (uno stampo largo col buco centrale, una teglia a ciambella) del diametro di 30 cm
  • adagiare il rotolo di impasto nella teglia (unendone bene le estremità), spalmare la superficie con altro strutto e far lievitare per circa un’ora, in un luogo lontano da correnti di aria
  • Quando il casatiello avrà lievitato, disponete le 5 uova su di esso a intervalli regolari, e fermatele con delle striscioline incrociate fatte con la pasta che avete tenuto da parte. Le uova sul casatiello sono facoltative; a Napoli non tutti mettono le uova per decorare il casatiello.
  •  trascorso il tempo di lievitazione, infine infornatelo a forno già riscaldato a 160° per i primi 10 minuti poi a 170°-180° per un’ora di cottura complessiva.
casatiello napoletano
casatiello napoletano: imburrare una teglia a ciambella con il buco del diametro di 30 cm
– adagiare il rotolo di impasto nella teglia, spalmare la superficie con altro burro e far lievitare per circa un’ora, in un luogo lontano da correnti di aria
  •  trascorso il tempo di cottura, sfornare e adagiare su una gratella, fate raffreddare per almeno 1 ora, prima di gustarlo, evitando che si formi umidita’ all’interno dell’impasto stesso.

 

Ciao, alla prossima ricetta! Immacolata

 Puoi trovarmi anche su Facebook  o su  Twitter  o su Google+ …e se vuoi puoi unirti al mio Gruppo Forum di Supporto per l’ Intolleranza al Lattosio  … Lascia un commento e Vota la ricetta...Grazie! 😀

 

 

 

FOTO E RICETTA: Copyright © “Latte di Mandorla” All Rights Reserved

NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.