Tartare Di Fassona: Un piatto tutto da gustare

tartare-per chef

Un piatto seppur semplice, deve sapere catturare l’attenzione per la sua composizione, per la sua bellezza, per l’accostamento di colori ed ingredienti. Oggi io e Sonia vi proponiamo la ricetta della tartare, un piatto davvero facile da preparare, che richiede come accorgimento fondamentale quello della scelta della carne, dev’essere freschissima, e come diceva una nota pubblicità “tenera che si taglia con un grissino“. Il taglio che abbiamo scelto è un filetto di fassona che dovrete tagliare rigorosamente a coltello, il vostro chef, Re non solo degli intagli, ma anche dei tagli può consigliarvi diversamente?!

Veniamo a questa deliziosa ricetta elegante, raffinata che potrete servire anche in occasioni importanti.

Cinquecento gr di filetto di fassona, 2 peperoni gialli, 200 gr di robiola, 2/3 rametti di menta fresca, un pizzico di zafferano, il succo di un limone, sale, pepe, 2/3 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Pulite e tagliate i peperoni in piccoli pezzi e metteteli a marinare con sale, olio e 2 foglie di menta, lasciate riposare in frigo per circa un ora. In un recipiente preparate una citronette con l’olio, il succo di limone, un pizzico di zafferano, sale, pepe e le 1 o 2 foglioline di menta, mescolate energicamente. Tagliate la carne in piccoli pezzi con un apposito coltello ben affilato e conditela con la citronette. Lavorate la robiola con 2 foglie di menta, ottenendo una crema. Con l’aiuto di un coppapasta preparate le vostre porzioni di tartare, prendete con l’aiuto di un cucchiaio una parte di carne e fatene uno strato, proseguite con la robiola e per ultimo la dadolata di peperoni sgocciolati dalla loro marinatura. Per un tocco in più decorate ogni piatto con una cialda di parmigiano reggiano.

 

Questo articolo è stato pubblicato in Secondi piatti da inpuntadcoltello . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su inpuntadcoltello

Medaglia d'oro presso il ristorante il faro. Premio biennale, premio accademico eno gastronimico il gusto del mediterraneo . Riconoscimento prestigioso ,come premio qualita della citta di arezzo per 7 anni consecutivi. Riconoscimento prestigioso come miglior chef della toscana rilasciato da Carlo Re. Diploma come miglior intagliatore rilasciato dal maestro docente Momo Hasbun. Risconoscimento e recensione rilasciata dal giornalista Marco bellettani di chefilandia. Recensione del giornalista marco botti sul settimanale di Arezzo.

Un pensiero su “Tartare Di Fassona: Un piatto tutto da gustare

I commenti sono chiusi.