#ChefInTour2016: Quando il potere dell’amicizia scende in campo

12472412_774856365979168_6964036229855498466_n

Anche se è già passata una settimana dall’evento ancora ho l’adrenalina e l’emozione dell’evento #ChefInTour. È sempre una grande soddisfazione trovare quegli sguardi ricchi di quella luce, e soprattutto quando ci sono volti nuovi che entrano nelle cucine con lo spirito giusto e si scoprono essere delle vere sorprese.

Staff con vecchi volti e nuovi, ma Location totalmente diversa: Villa Occhini; Celebre e Storica Villa alle porte di Castiglion Fibocchi è stato lo scenario che ha accompagnato l’evento. Un duro lavoro di ristrutturazione e rinascita di questo antico casale, e quale miglior occasione che inserire il nostro staff per inaugurare un posto totalmente magico? Il concetto che ancora una volta abbiamo voluto sottolineare è l’amicizia che ci lega, quel rapporto che si consolida giorno dopo giorno cementificando le radici: rendendole solide affrontando a pieno le sensazioni, le emozioni e soprattutto le vicende che ci ha visto protagonisti.

La soddisfazione più grossa è vedere la coesione di un gruppo, che chi più chi meno ha saputo stare al passo dando il meglio di se. Ognuno con un compito ben preciso e soprattutto un lavoro pulito e preciso, impronta che con gli eventi #ChefInTour voglio dare Per questo siamo, sì amici ma che ci tengono al lavoro che viene eseguito dando un impronta di ottima qualità. Un ricco menù ha accompagnato la serata, e soprattutto gli ospiti che sono stati “coccolati” con il meglio della tradizione Toscana dalle palle, zuppe e affettati vari alla meravigliosa selezione di prodotti caseari di Andrea Magi nuovo entrato dello Staff #ChefInTour. Quando il latte incontra le sue mani ecco che nascono prodotti di qualità che unito al buffet pensato e creato abbiamo avuto la soluzione perfetta per il successo. Nella grande sala ancora risuonano gli applausi degli ospiti che hanno potuto gustare quello che siamo noi, ogni singolo membro dello staff ha messo un piccolo pezzo di se stesso all’interno delle ricette, ed è per questo che li voglio ringraziare personalmente tutti quanti, così come ringrazio la Chiara Signorini che con le sue foto ha saputo racchiudere la nostra fatica e i nostri sorrisi per sempre. Così come non posso non ringraziare SoloChef.it che con le sue divise ma soprattutto i suoi accessori pensati per l’evento. Che dire quindi tanta soddisfazioni per queste persone che credono, in primo luogo in me, ma soprattutto credono in questo legame! Fossi in voi, starei all’erta per nuovi eventi #ChefInTour…chissà! scoprire la felicita dei colleghi energia li sguardi , capire l attimi vedere le lascrime di chi sogna questo lavoro , conosci ammiri e ti metti al pari di loro e capisci quello che provi questi siamo noi …dobbiamo avere fame di questo lavoro della passione che si a dentro di noi

Chef on the Road and … Blogger 2014 “Un successo all’insegna dell’amicizia”

Chef on the Road and … Blogger 2014
“Un successo all’insegna dell’amicizia”

Chef on the Road and … Blogger 2014 “Un successo all’insegna dell’amicizia”

Arezzo è una delle più belle città della Toscana, le sue origini risalgono all’epoca Etrusca e
Romana di cui sono state ritrovate numerose testimonianze, tra le quali l’Anfiteatro romano.
Il Centro Storico conserva tutt’oggi il suo fascino medievale, le Mura del XIII secolo sono
ancora visibili in alcune aree, in particolare presso l’imponente Fortezza Medicea del XVIsecolo.
Una Città “A misura d’uomo” che conserva antiche tradizioni: i negozi chiudono all’ora di
pranzo, piccoli mercati si svolgono in varie zone della città e ancora oggi feste medievali
rievocano la sua storia passata.. Un Borgo in cui c’è sempre qualcosa di interessante da fare
o da scoprire.
Arezzo è più piccola rispetto alle altre grandi città della Toscana, tuttavia è un centro molto
vivace con numerosi bar, librerie, shop molto carini, cinema e naturalmente panifici,
pasticcerie, locali tipici e gelaterie dove si possono apprezzare i prodotti tipici della Cucina
Toscana.
La Cucina di Arezzo è varia quanto i suoi paesaggi, molti dei prodotti utilizzati, tra cui frutta e
cereali, provengono dalla Valdichiana terra d’origine dei rinomati allevamenti di chianina, da
cui si ottiene la celebre Bistecca Fiorentina…

Chef on the Road and … Blogger 2014 “Un successo all’insegna dell’amicizia”

Ed è proprio ad Arezzo, la “Città medievale a misura d’uomo”, che si è tenuto l’importante
Evento “Chef on the Road and … Blogger 2014” ideato ed organizzato dall’Excellent Chef
Luca Borghini.
Una serata all’insegna dell’amicizia, del buon cibo e della ricca tradizione gastronomica
toscana, che ha visto collaborare in Cucina grandi Chef come Shady Hasbun, il Mastro
Panaio Vincenzo Petrizzelli, Giuseppe Lo Presti, Chef Giuseppe e Simone Baldi, Francesco
Gallo ed il nostro Masterchef Willy, la bravissima Serena Menci.
Accanto a grandi Maestri si sono susseguiti tanti altri amici che non si sono risparmiati
nell’aiutare, cucinare, creare e ricreare quelli che sono stati i “Piatti della TradizioneToscana”partendo da un ricco Buffet di Pani e Lievitati per concludere con un raffinato e
goloso Buffet di Dolci.
In Cucina assieme a Vincenzo si è messa in gioco la piccola Flora Rondoni, poco più che
ventenne, diplomata all’Istituto Alberghiero, che sta iniziando a farsi strada in quel mondo che
ama tanto. E’ proprio accanto al Mastro Panaio che Flora ha dato dimostrazione della sua
bravura in cucina, assistendolo in tutto quello che rappresentava il Buffet di Pani e Lievitati.
Accanto a lei Willy, Vincenzo e La Food Blogger Maria Rosaria De Luca che hanno preparato
dell’ottima pasta fresca come i Ravioloni con patate e formaggi al sugo rustico di patate e
salsicce toscane.
Assieme a Maria Rosaria ancora una Food Blogger di Giallo Zafferano, Rosa Cinque, che ha
deliziato tutti i rinomati Ospiti di “L’Osteria di Rendola” con il Tiramisù Rivisitato, voluto
secondo tradizione e preparato con dell’ ottimo Vin Santo toscano, servito in raffinati calici e
ancora in una deliziosa “Mattonella Tiramisù” presentata con una colata di Cioccolato
aromatizzato all’arancia che ha preparato per la speciale occasione lo Chef siciliano
Francesco Gallo.
In Cucina, ancora, tra intesa, sintonia e giochi c’era tutto lo staff del Maestro Shady Hasbun:
Gioia e la chica fuego e … tutto lo Staff di “L’Osteria di Rendola” seguito sotto gli occhi attenti
del bravissimo Chef Giuseppe: Simone Baldi, l’amica Ritta dalla Finlandia e i tantissimi amici
del Bangladesh che hanno donato il loro valido sostegno a noi tutti.
Ed infine, la frizzante Maria Teresa, colei che ha dato il giusto tocco di eleganza e raffinatezza
all’Osteria di Rendola gestendo per la Serata di Gala tutto il servizio Catering per gli Speciali
Ospiti di “Chef on the Road and … Blogger 2014”.
Un’ottima Maitre affiancata da impeccabili ragazze che hanno servito in tavola la Tradizione
Toscana…
Proprio in questo modo … Tutti insieme quest’anno per allietare i rinomati Ospiti che sono
stati ricevuti dalla Sign.ra Franca a “L’osteria di Rendola”, una Location che ha in se charme,
eleganza, storia e raffinatezza

Chef on the Road and … Blogger 2014 “Un successo all’insegna dell’amicizia”

Immersa nel verde delle Colline del Chianti, in posizione panoramica, si trova “ L’Osteria di
Rendola”.
Dispone di ampie sale e, nel periodo estivo, di un bellissimo terrazzo panoramico che si
affaccia sul Valdarno.
Il Ristorante dell’ “L’Osteria di Rendola”, selezionato come uno dei migliori Ristoranti della
provincia di Arezzo e della Toscana, è segnalato dalle più rinomate guide del settore:
Gambero Rosso, Panorama, Espresso, Michelin.
Un’equilibrata dose di raffinatezza ed eleganza fa da contrappunto ad un servizio attento e
professionale, soprattutto ad un’ottima cucina che non perde d’occhio la Tradizione,
sperimentando creativi ed interessanti abbinamenti.La Signora Franca, per tutti Franca, ottima Padrona di Casa
accoglie gli Ospiti di “L’Osteria di
Rendola” con la stessa classe e raffinatezza con cui ha ricreato questo posto magico.
Un sorriso, una parola gentile, degli occhi vivi e pieni di gioia .. Pacata e amabile nel proporsi
la Sign.ra Franca ha ospitato ancora una volta lo Speciale Evento “Chef on the Road … and
Blogger 2014” facendo sentire a casa non solo i rinomati Ospiti ma anche tutti gli Amici
accorsi per la Speciale Occasione.
Dunque, vediamo cosa è accaduto durante la Serata di Gala di “Chef on the Road and …
Blogger 2014”.
Il Backstage, la preparazione dei Piatti della Tradizione, l’allestimento in Sala, i giochi, le
risate, l’impegno, la complicità che quest’anno ha ricreato, senza volerlo, questo magnifico
Team guidato dall’Excellent Chef Luca Borghini.

Backstage: Tutti in Cucina

Chef on the Road and … Blogger 2014 “Un successo all’insegna dell’amicizia”

.. Ed è proprio in Cucina tra farina, uova, zucchero, pasta, aromi, spezie.. quel profumo che
“Sa di Casa” che nasce l’amicizia tra persone così vicine eppur lontane.
Un Team di circa 15 persone riunite per il Grande Evento “Chef on the Raod and … Blogger
2014”, sconosciuti o quasi.. storie di vecchie e nuove amicizie, nessuna rivalità solo l’impegno
per garantire un’ottima Cena agli Ospiti della Serata di gala di “L’Osteria di Rendola”.
L’impegno che ognuno di noi ha messo nel presentare in Tavola Arte e Tradizione… Una
sfida per noi stessi, una sfida per “Chef on the Road and … Blogger 2014”, ma soprattutto un
solidale impegno: Tutti uniti per la Signora Franca, colei che ogni anno rende possibile questo evento speciale,
colei a cui dobbiamo uno speciale ringraziamento, quella Padrona di Casa a
cui dovevamo qualcosa… seppur semplice come la nostra Arte in Cucina.
Un Team di Chef, amici e Blogger… Uomini e donne, ragazzi e non da ogni parte d’Italia e
non solo,oserei dire dal Mondo visto che abbiamo avuto nel nostro staff anche amici
provenienti dalla Finlandia e dal Bangladesh che con simpatia, lavoro e voglia di mettersi in
gioco hanno partecipato con interesse ed impegno al lieto evento.
Posso chiamarla Complicità a cui si unisce la parola UMILTA’..
Perchè questo è stato il vero
successo di questa Edizione di “Chef on the Road and … Blogger 2014”.
L’umiltà nel mettersi in gioco, l’umiltà nell’accettare l’invito a questo Evento, l’umiltà per molti
del “Non Sapere” a cosa si stesse andando incontro e ritrovarsi all’improvviso ad organizzare
un ricco Buffet che spazia dall’Antipasto al Dolce, passando per Primi Piatti raffinati e Secondi
con Contorni tipici della cultura Gastronomica Toscana.
Ancora l’umiltà nell’intraprendere questa meravigliosa avventura senza fini di lucro ma dettata
unicamente dalla voglia di stare insieme e farcela!
E come dico sempre.. L’AMICIZIA FA LA FORZA.
“Chef on the Road and … Blogger 2014” infatti è ideato ed organizzato con l’unico scopo di
mettere a disposizione dei rinomati Ospiti la propria Arte Gastronomica: lavoro di squadra,
impegno, semplicità, armonia, la soddisfazione di vedere lo stupore sui volti degli Ospiti che
gradivano le nostre Portate.
E… a cosa serve un cachè quando si porta a casa la soddisfazione di un grande Successo
come “Chef on the Road and .. Blogger 2014”?
Quest’anno abbiamo ritrovato lo Spirito giusto, quello che ha fatto di questo Speciale Evento,
il punto di forza di tutta la serata.
Un grande Team fatto di persone semplici che con un solo sguardo, una parola, due colpi di
mano ed.. eravamo lì, c’era intesa e questo ci ha premiati.
Desidero lasciarvi con un Collage di Foto che racchiude questa Serata Speciale per noi, la
Sign.ra Franca e speriamo per tutti i graditi Ospiti che hanno allietato piacevolmente “Chef on
the Road and … Blogger 2014”.
Ringrazio Stefania Pianigiani, Giornalista e Food Blogger presso La Finestra di Stefania, colei che ha dato “Voce”
a questo straordinario Evento.
Non perdetevi il suo emozionante articolo e …
Un GRAZIE A VOI TUTTI … A Presto!

Chef on the Road and … Blogger 2014
L’Evento

Chef on the Road and … Blogger 2014 “Un successo all’insegna dell’amicizia”

Luca Borghini

Seguitemi su Facebook Twitter e G+

Chef on the Road: la Cucina Toscana tra storia e tradizione ecco cosa nasce assieme a Rosa Cinque

Chef on the Road: la Cucina Toscana tra storia e tradizione ecco cosa nasce assieme a Rosa Cinque

Chef on the Road

L’arte e la cultura toscana sono celebri e apprezzate in tutto il mondo, così come la storia, la cucina e le tradizioni secolari.
La Toscana, culla del Rinascimento, è una vera fonte di ispirazione per artisti e scrittori e ha dato i natali a grandi personalità della storia.
Basti pensare a poeti come Dante Alighieri, Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio o a pittori come Michelangelo e Piero della Francesca.
La Toscana da illustri natali anche a musicisti come Giacomo Puccini e scienziati come Galileo Galilei e Leonardo da Vinci.
Capolavori dell’arte rinascimentale sono conservati nelle più belle città d’arte della Toscana: imponenti palazzi medievali, borghi di origine etrusca ricchi di storia e magia.
Firenze, Siena, Arezzo e Pisa le città storiche assolutamente da non perdere per ricchezza artistica, culturale e gastronomica.
Oltre che ricca di storia, arte e cultura la Toscana vanta uno stile proprio che si manifesta attraverso le molteplici attività di artigianato, alta moda, manufatti pregiati e soprattutto cultura gastronomica.
In Toscana, infatti, si ha la possibilità di fare un Tour enogastronomico per le “Strade del Vino” alla scoperta dei prodotti tipici toscani come: il Pecorino di Pienza, i salumi di Cinta Senese, la Bistecca chianina e degli eccellenti vini toscani.
Famose sono le cantine di Montepulciano, Montalcino e del Chianti dove poter riscoprire attraverso assaggi e degustazioni la culla della tradizione enogastronomica.
E’ proprio la Toscana, ed in particolar modo la Città di Arezzo, che ospita il rinomato Evento “Chef on the Road” ideato ed organizzato dall’Excellent Chef Luca Borghini.
Il vulcanico Cuoco aretino, assieme a Chef e Food Blogger, darà vita ad una serata di Gala nell’elegante cornice dell’Osteria di Rendola.
Una serata all’insegna dell’amicizia, del buon cibo e della ricca tradizione gastronomica toscana, che vedrà collaborare in cucina grandi Chef dello scenario Italiano assieme a Food Blogger che fanno dell’arte della buona tavola la loro passione.
Tutti insieme quest’anno per allietare i rinomati ospiti che saranno ricevuti dalla Sig.ra Franca a l’Osteria di Rendola, una location che ha in sè charme, storia, eleganza, raffinatezza.
L’arte dell’accoglienza toscana sarà l’ingrediente saliente di questa serata all’insegna del buon gusto e della tradizione toscana in tavola.
Lo Chef Luca Borghini è lieto di invitarVi all’Osteria di Rendola per poter rivivere la magia delle tradizioni toscane e trascorrere in allegria ore liete che saranno caratterizzate dai sapori della sua Terra e innaffiate dall’ottimo vino toscano.
Desiderate scoprire quale sarà il tema principale dell’Evento “Chef on the Road” di quest’anno?
Scoprirlo è semplice, basti pensare alle origini della Toscana, ai suoi prodotti tipici .. A tutti quei “Piatti Poveri” che fanno parte della grande cultura gastronomica di questa meravigliosa Regione d’Italia.
Lo Chef Luca Borghini darà rilievo ad una lunga serie di antiche ricette toscane ancora molto diffuse oggi.
Ma Luca Borghini ed i suoi Amici in Cucina non desiderano svelarvi troppo … L’unico modo per scoprire la ricca storia della cucina toscana e del suo popolo è partecipare a questo Evento unico che lo vedrà protagonista assieme ai fidi compagni di viaggio, tra cui l’inseparabile amico Shady Hasbun, con l’unico obiettivo di fondere insieme le tendenze della cucina toscana con quelle dell’inconfondibile Cucina Italiana.
Fiera ed orgogliosa quest’anno di essere una delle Food Blogger presenti all’Evento “Chef on the Road”, invitata dallo stesso Borghini, Maestro di intaglio di frutta e verdura.
Un’amicizia recente nata dalla stessa passione per il buon cibo e l’arte del presentare in tavola ricette semplici, tradizionali, di umili origini in modo sempre originale ed artistico.
Lui Excellent Chef, io semplice appassionata che ha a disposizione solo ingredienti semplici ed un pizzico di fantasia.
Un incontro avvenuto grazie alla famiglia di Giallo Zafferano dove entrambi mettiamo a disposizione degli altri il nostro umile sapere.
Se dovessi descrivere lo Chef Luca Borghini, nonostante lo conosca da poco tempo, prenderei in prestito dal vocabolario della lingua Italiana due aggettivi: Umiltà e Bontà.
Eppure desidero descriverlo con un suo “Pensiero” scritto di getto per esprimere se stesso e quello che lo identifica:

“Ogni giorno la vita ti mette a dura prova, ma quando meno te lo aspetti rinasci.
Sono solo me stesso, orgoglioso di essere ciò che sono …
Tutto è nato da me, dalla mia Passione e dal mio modo d’essere.
O mi si ama o mi si odia, ma sono Io.
Per me l’unico principio morale nella vita è:
Sempre a testa bassa con umiltà e il mio Cuore per tutti.”

Questa è la vera essenza del generoso Chef Luca Borghini, che ha al suo attivo Premi e Riconoscimenti prestigiosi, ma che fa della sua vita e del suo “mestiere” un semplice mezzo per arrivare al cuore delle persone.
Queste stesse persone lo accompagneranno quest’anno in un altro affascinate “Viaggio attraverso i sapori della Toscana, tra storia e tradizione”.
Un motivo in più per partecipare a questo Evento esclusivo “Chef on the Road”.
Lo Chef Luca Borghini è lieto di invitarvi il 24/11/2014 presso l’Osteria di Rendola, per poter rivivere le tradizioni toscane e trascorrere alcune ore in allegria davanti ad un buon vino toscano ed insieme ai sapori della sua Terra natìa. Vi aspettiamo.

Luca  Borghini …

 

L’ Amicizia si coltiva in cucina……. di “Casa Curri”!

Articolo di Sabrina Coccoloni

Raccontare un esperienza come questa non è un compito facile, non lo è perché si sommano e s’intrecciano diversi aspetti arricchiti di mille sfumature. All’aspetto gastronomico si accosta quello umano: persone che s’incontrano cucinano e mangiano insieme! Detto così sembrerebbe un banale rituale ricorrente e comune a tanti ma quello vissuto era diverso, diverso perché ognuno di noi ha messo se stesso con tutto se stesso regalando agli altri il suo lato migliore!!! Che cosa prevale in un incontro come questo!? L’aspetto cibo o l’aspetto umano che cosa fa la differenza!?

Certo é che il cibo dev’essere buono, preparato e concepito per allietare per compiacere e quale migliore “ingrediente segreto” se non quello di una bella risata in compagnia, il ragù fatto così non ha uguali!!! “I crostini neri” della più antica tradizione toscana escono fuori quasi da se, una sorta di irripetibile magia che si materializza nelle mani dello Chef Luca Borghini e della sua bravissima assistente Serena Menci e il “bardino” con la farina dolce di Montemignaio, volete mettere!?? Non sapevo, benché profondamente toscana, nemmeno cosa fosse dimenticavo che ogni provincia é cosa a se e da nomi diversi alle cose, quasi a volersi distinguere dagli altri!!! Noi siamo campanilisti nell’anima ma al tempo stesso facciamo spazio a chi s’intrufola con le proprie tradizioni, magari all’inizio si storce la bocca, un po’ di reticenza c’è ma poi di fronte a Tatiana Nitelea e ai suoi Pelimeni ci s lascia andare, è la gentilezza, la bellezza con la quale spiega e racconta la sua ricetta, il suo coinvolgerci “nell’incollarli” che fa cadere ogni barriera e allora spazio alla Moldavia!!!

E poi…..e poi…. e poi…. Vedere Velia De Angelis impastare come solo lei può fare non ha prezzo quei panini che fra una risata e l’altra diventano involucri per mortadella formaggio e l’immancabile ingrediente segreto, segreto al punto di far lavorare la fantasia di molti anche su Facebook: chissà sarà l’amore che ci metti, l’allegria che sprigioni o forse qualche particolare bilanciamento in preda ad un attacco della dilagante mania di giocare agli alchimisti!?? Credetemi é solo una banana!!!

 E poi…..e poi…. e poi…. Vedere Velia De Angelis impastare come solo lei può fare non ha prezzo quei panini che fra una risata e l’altra diventano involucri per mortadella formaggio e l’immancabile ingrediente segreto, segreto al punto di far lavorare la fantasia di molti anche su Facebook: chissà sarà l’amore che ci metti, l’allegria che sprigioni o forse qualche particolare bilanciamento in preda ad un attacco della dilagante mania di giocare agli alchimisti!?? Credetemi é solo una banana!!!

Non é uno scherzo questa é Velia in tutta la sua essenza, semplice esplosiva creativa e poli…….poliedrica!!!!! Non si può però dimenticare l’improvvisato set dove tutto questo é stato possibile: Benvenuti a “Casa Curri” :” ne faremo un nuovo format!” (Velia De Angelis). Grazie a Cristiana Curri che ha pazientemente sopportato l’incursione e ai suoi ospiti che si avvicendavano fra tavolo e cucina un po’ assaggiando un po’ contemplando che con le loro aggiunte di dolci e di vino hanno fortemente contribuito a fare di una normale serata in compagnia un vero capolavoro. Lasciarsi con la promessa di un ” rifacciamolo presto” é la una delle migliori conclusioni, un successo coronato da strette di mano, abbracci ringraziamenti e……. gomme forate in autostrada alle due di notte con un magnifico chef Luca Borghini che nell’aurea della magia della serata si trasforma in meccanico, poche semplici abili mosse in un surreale schiamazzante contorno ed ecco che si riparte, ognuno verso casa, siamo ancora carichi e piacevolmente sorpresi da quanto l’altro in un così semplice contesto ci abbia potuto arricchire.

Corso di cucina toscana a Roma

Chef Borghini - Cena Toscana Roma 25 novembre 2013

Cena Toscana Roma 25 novembre 2013

Ogni tanto mi piace uscire dalla mia cucina e stare un po’ con i miei amici, quelli veri e quando mi si presenta l’occasione difficilmente dico di no. Questa estate, forse lo ricordate, sono stato a Roma per un corso di intaglio a casa della mia amica Luisa Coltellaro e lunedì 25 novembre ho tenuto un corso di cucina toscana a casa di un’altra mia cara amica Cristiana Curri. Stare rilassato e trasmettere quello che amo fare di più, cucinare insieme tutti intorno ad un tavolo…. fantastico! Tanta roba! Ho portato le piastre ad induzione e abbiamo attrezzato il tavolo della sala da pranzo. Il tema base della serata era la cucina toscana con un occhio particolare al riciclo del cibo. Un corso sui generis, fuori dal comune; eravamo circa 15, tutte persone attente e simpatiche che hanno spadellato gioiosamente con me prendendo appunti. Abbiamo gustato tutto e la soddisfazione più grande era vedere gli amici prendere due volte le pietanza. Tatiana Fuschi per la prima volta ha assaggiato il crostino nero, non aveva mai mangiato fegato e affini… e lo ha preso più volte. Matteo Paoletti, giovane chef, mi ha confessato di aver già applicato gli insegnamenti del precedente corso d’intaglio e di voler proporre nel menù del ristorante dove lavora la ribollita imparata questa volta. Paolo De Paola attentissimo e appassionato nuovo allievo, è diventato un mio fiero seguace! E che piacere parlare di carne con Andrea Rodriguez Vicario, elegante professoressa argentina. Questo è il menù che abbiamo preparato:

 

  • zonzelle (piccole porzioni di pasta simile a quella della pizza fritte)
  •  crostino nero toscano
  • pappa al pomodoro
  • ribollita
  • stiracchio (carne bollita ripassata al tegame con cipolle e pomodoro)
  • cipolle rosse all’aretina
  • cheese cake ai frutti di bosco (preparata da Cristiana)

Mi sono divertito talmente tanto che sicuramente si ripeterà! Io ci sono e voi?

Risate e risotti 2014, tra buona cucina e divertimento

Risate e Risotti 2014

Cosa c’è di più bello di una tavolata di amici che ridono e godono di un buon pasto? Ecco questo è lo spirito da cui è partita la manifestazione di Risate e Risotti. Liet motif di ogni edizione è il riso in tutte le sue forme, sia fisiche che metaforiche. Il RISO come prodotto alimentare tanto piccolo quanto ricchissimo di proprietà nutritive e il RISO come participio passato del verbo ridere, verrà declinato in tutte le sue varianti per diventare protagonista di serate speciali grazie all’accostamento fra proposte enogastronomiche e performance cabarettistiche di qualità grazie alla presenza di grandi comici televisivi o teatrali.

Qualche giorno fa, mi ha squillato il cellulare….sono stato tremendamente stra-felice di ricevere la telefonata di Luca Puzzuoli che mi annunciava l’inizio della nuova edizione di Risate e Risotti 2014. Mi ha proposto di organizzare una serata ad Arezzo e anche di dagli qualche suggerimento per rinnovare e perché no, ampliare gli eventi che faranno parte della kermesse comico gastronomica 2014. Evvai con la nuova collaborazione!!!!

E’ una manifestazione itinerante che unisce buona cucina e cabaret per dare vita a serate divertenti e insolite. Grandi chef dai nomi altisonanti, si alterneranno in diverse città per presentare in maniera innovativa e trendy di un ottimo  riso.

Riso venere, integrale, carnaroli…chi più ne ha più ne metta… dall’antipasto al dolce in piatti innovativi ed interessantissimi anche per i non addetti ai lavori, un percorso sensoriale che vuole anche portare ad un largo pubblico idee nuove per un prodotto conosciutissimo ma che forse riserva ancora tante sorprese.

Le serate saranno allietate da comici affermati (area Zelig e Colorado Cafè) e particolarmente apprezzati che animeranno le serate occupandosi delle “Risate”. Inoltre ci saranno ospiti illustri, da critici enogastronomici, giornalisti e letterati del settere, un parterre molto stimolante.

Risate e Risotti… e buon vino, ovviamente! Infatti tutti gli eventi saranno accompagnati da degustazioni di vini eccellenti.

Tante idee bollono in pentola e sono convinto che questa collaborazione sarà proficua e soprattutto sono contento della bella amicizia con Luca Puzzuoli. Presto avrete nostre notizie!!! Per aspera ad astra!!!

Food: il doc-film del regista Marco Rusca sullo spreco del cibo

Ventitre registi, ognuno di diversa nazionalità, si uniscono per raccontare lo spreco del cibo nel mondo mediante un film documentario che riporta anche i dati della Fao. Il regista ideatore del progetto è Marco Rusca con la collaborazione di Veronica Carbone e Lester Pathmaperum.

La mia professione mi porta a considerare sempre il cibo con molto rispetto, uno chef venera il cibo. Seleziono le materie prime e analizzo le loro proprietà per poi sfruttarle e valorizzarle al meglio. Faccio molta attenzione nell’acquisto dei prodotti e ovviamente è necessario avere cura nel mantenimento del cibo ed evitare gli sprechi. Quello che è banale per la sopravvivenza economica di un buon ristorante, dovrebbe essere riportato nella vita di tutti i giorni e considerato un modo di pensare e di fare naturale. Anche come padre di famiglia adotto questa politica e ho cercato di insegnare ai miei figli il rispetto del cibo. Nel nostro piccolo, tutti i giorni possiamo avere delle accortezze e delle regole che portano vantaggi sia al nostro portafoglio che all’economia mondiale. I dati della FAO sono spaventosi e certo non possiamo pensare di stravolgerli, ma possiamo dare il nostro piccolo contributo e fare un passo avanti per cambiare mentalità. Basta poco… fare attenzione a chiudere il rubinetto dell’acqua quando ci si lavano i denti, spegnere le luci, non acquistare i prodotti che non servono solo perchè sono in offerta, imparare a riciclare gli avanzi…. cose semplici che sappiamo tutti ma ci dobbiamo sforzare di metterle in pratica. A chi di noi non è capitato di vedere gente che fruga nei bidoni della spazzatura? Scene tristissime che fanno stringere il cuore ed è nostro dovere tentare di fare qualcosa.

Per questo quando sono venuto a conoscenza del progetto di Marco Rusca, mi sono trovato subito solidale e ho appoggiato la sua causa perché la sento intimamente mia.

Dare uno spunto di riflessione è un grande contributo, non è sicuramente la soluzione ma in un mondo che va sempre di fretta, che corre in maniera frenetica alla ricerca di chissacché riuscire a far percepire l’importanza di evitare gli sprechi è un grande traguardo. Mi piace citare un estratto da un’intervista fatta a Marco Rusca dove dice: “ L’empatia verso l’altro, accorgersi delle sue esigenze e porsi la domanda della fame del mondo sono spunti necessari per poter raggiungere quell’egoismo altruista che ci fa stare bene quando sta bene il nostro prossimo. Desidero ricordare che il docu – film Food di Marco Rusca si può acquistare online nella sua versione integrale http://www.lafeltrinelli.it/products/2000000009049/FOOD.html

Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe.

Papa Francesco anti-sprechi:
“Il cibo che si butta via
è come rubato ai poveri”

http://qn.quotidiano.net/cronaca/2013/06/05/899684-papa-francesco-anti-sprechi-denaro-persone-rifiuti.shtml

 

Chef on the road ……

Il 24 ottobre presso la location Oteria di Rendola  si terrà le degustazione della vitella con il team “Chef on the road”. Saranno presentati piatti con degustazione a  buffet. Special guest: executive chef Paola Fiorentino delle “Ville fiorentino” , excutive chef Antonio Scaccio con la sua maestria della cucina vegetariana che ci farà sognare, arrivera da Firenze chef  Beatrice dal “Ristorante le curia”, executive chef Marialuisa insieme allo staff di rendola con execitive chef Rosario  , il tutto capitanato  da executive chef Luca borghini con il grande maestro excutive chef Lorenzo Gemma . La coltelleria  di Pannolli Andrea Pannolli Andrea  faranno uare i loro coltelli x prelibarli delle tartare di vitella , sarà presente il presidente dei macellai Albeto Rossi della “Macelleria Alberto & figli ”

scriveranno per noi : il blog la finestra di stefania il bolg Dolci & Delizie di Giusy il nuovo corriere voi stiete pronti a venirci a trovare???

Vi aspettiamo numerosi.