NATALE A TAVOLA CON POESIA CON LO CHEF LUCA BORGHINI

Art Food & Fashion di Celeste Ferrari & Co. (Articolo scritto da Celeste Ferrari)

Natale è una festa antica ma sempre magica e densa di emozioni, e oggi più che mai se a preparare il cibo è lo Chef Luca Borghini. Come colore il nostro Borghini ha scelto il rosso, colore predominante delle feste natalizie e simbolo della luce e del fuoco. Come piatto invece ha scelto la “Chianina”, piatto tipico che narra la Toscana, unendo… gusto e salute. Ricordiamo che questa carne ha un elevato valore nutrizionale. Con Luca Borghini ci prepariamo al Natale con un turbinio di emozioni, anticipando l’atmosfera magica, densa di odori, sapori e sentimenti. Scatena la nostra creatività e rende questo periodo di festa un momento di calore in cui realizzare con le proprie mani qualcosa di indimenticabile. Cucina e poesia si sposano creando un parallelismo tra cibo e parola. Da sempre in gastronomia che in letteratura il mondo viene continuamente ricreato, assimilato e trasformato in altro. L’atto di cucinare o quello di mangiare diventano importanti riferimenti metaforici e simbolici dell’atto di produrre e consumare la poesia. Oggi per questa occasione natalizia diventa da Chef a Poeta rappresentando il mondo che lo circonda in un modo tale da creare preziose emozioni. Il poeta-cuoco esperto preparatore di poesie-cibo. La poesia che viene servita in tavola come alimento per lo spirito o per la coscienza, Chef dispensatore di felicità. La vita diventa un bellissimo piatto di carne “Chianina” dove decora con garbo equilibrato istinti, sentimenti, intelligenza. Il cibo con Luca Borghini diventa protagonista indiscusso come ospitalità e amicizia, come ritrovarsi. Per la famiglia il Natale è l’occasione per riunirsi e ritrovarsi assieme. Quindi non sembra fuori logo paragonare il mestiere del poeta a quello di una abile chef in grado di amalgamare gli ingredienti più disparati prelevati dalle sue esperienze emotive, intellettuali, sensoriali, per creare una poesia vicina alla sensibilità del lettore.

CELESTE FERRARI

FOOD PROJECT: L’ARCHITETTO DEL BUON CIBO

Numero 7 di Art Food & Fashion di Celeste Ferrari (Scritto da Celeste Ferrari)

Quando si parla di creatività culinaria, buon stile, di architetto del buon cibo, si parla dello Chef Executive Luca Borghini, alias Pittore del Cibo e Stilista del Gusto. Oggi invece dimostra di saper mixare sapientemente e funzionante architettura, cibo e gastronomia. L’arte della cucina, del cibo con lui si sposa perfettamente all’architettura. Il cibo e l’architettura sono due discipline così vicine. Il nostro Chef mostra nelle sue opere grande attenzione all’aspetto e alla presentazione del cibo. Più un piatto e il cibo è bello e misteriosamente viene mangiato più volentieri e anche essere più buono. Luca Borghini quindi riesce a ben mescolare assieme design e cibo. Anche l’occhio vuole la sua parte e lui il mondo del food lo conosce bene. Non c’è niente di più attraente di un buon prodotto in un buon contenitore. La sua è cultura gastronomica, passione per la cucina di tutto il mondo, con prevalenza di quella prettamente italiana o toscana. Nei suoi piatti tradizione convive con nuovi sapori, dando all’opera finale un aspetto intrigante. Non esiste piatto che non sia frutto della sintesi e della rielaborazione di tecniche, prodotti e gusti diversi che si sono incontrati e miscelati armonicamente. Ogni volta con lui si percorre un viaggio culinario attraversando regioni affascinanti e ricche di storia e cultura. Moderna la sua sfida: innovare la tradizione con gusto di sperimentazione. Offrire una cucina creativa con forte identità territoriale di qualità, con una attenta cura per i particolari e i colori. Il Simposio è ciò che vuole offrire: piatto di buon gusto capace di soddisfare ogni vostra curiosità. Il cibo è raffigurato come un capolavoro per la combinazione di sapori, preparazione e presentazione. Ogni piatto è il movimento di una sinfonia, espressione artistica, opere di design, ricercatezza e raffinatezza che di propoga attraversando tutti i sensi. Tutto questo è la fonte dell’arte culinaria, tutto questo è il grande Maestro Luca Borghini.

 

FoodDays presenta “LO STILISTA DEL GUSTO”

(Articolo scritto da Celeste Ferrari)

Cosa succede quando la bontà del gusto incontra il Fashion? Ve lo mostra lo CHEF Stellato LUCA BORGHINI, da oggi “LO STILISTA DEL GUSTO”. Potrete vedere come riesce a mixare bene l’arte culinaria con il glamour, mettendo d’accordo moda e cucina…. LUCA BORGHINI con i suoi lavori rivela il lato fashion del cibo, che lusinga gli occhi, seduce il palato e stimola l’immaginazione, regalando momenti di emozione e una serie di virtuosismi gastronomici. Il cibo viene celebrato come piacere assoluto, capace di colpire quindi tutti i sensi, portando il proprio tocco di stile in cucina. Cibo e moda sono elementi di qualità, grazie ai quali il MADE in ITALY è apprezzato all’estero. E chi meglio di lui può rappresentarci? Con il FoodDays e con LO STILISTA del GUSTO LUCA BORGHINI si vuole inaugurare il settore culinario creativo e glamour e tracciare nuove strade del gusto e del food design. Con FoodDays inizia un viaggio nel gusto, mostrando il legame tra cuochi e stilisti. La cucina è un mondo come la moda in continua evoluzione, fatto di tendenze che cambiano, spariscono e poi ritornano. Moda e cucina sono due parole dietro le quali si vede tutta la maestria e la magia del suo creatore. LUCA BORGHINI rappresenta l’immagine trainante dell’Italia all’estero, un eccellente biglietto da visita del nostro cibo MADE in ITALY. Oggi quindi la moda apre le porte al cibo grazie a lui, riecheggiando ogni piatto una collezione designer. La moda trova la sua espressione nell’alta cucina trasformando il nostro CHEF in uno STILISTA, “LO STILISTA del GUSTO”. Due mondi legati che rappresentano la creatività e la bellezza. Dopo questo messaggio, ci resta che dire: “La moda è servita”. CELESTE FERRARI

GALLERIA D’ARTE DEL CIBO: “Il MangiArte”

Numero 6 di Art Food & Fashion  – (Articolo scritto da Celeste Ferrari)

C’è chi per vedere un’opera d’arte va al Museo, e chi viene in Art Food & Fashion per ammirare un aperitivo o un piatto fatto ad arte. Ebbene stasera si inaugura la prima “GALLERIA D’ARTE DEL CIBO” online, il “MangiArte”. L’arte del cibo che si mostra nel piatto. Spazio capace di creare un legame tra la cultura del “buon cibo”, al saper fare e alla passione per “l’arte”. “MangiArte” è arte, design, alta cucina, cucina creativa in movimento rappresentata da un grande del settore culinario, il grande Maestro e Chef Executive Luca Borghini, cucina moderna contemporanea interpretata dal food blogger e giornalista Alfredo Iannaccone, e cucina classica rivisitata dall’artista Almerindo Santucci.In questo nuovo progetto coinvolgeremo ristoranti e produttori che siano interessati ad una vetrina online, che metta in mostra collezioni culinarie creative e all’avanguardia. Arte da mangiare, mangiare arte, è una tendenza sempre più diffusa in tutto il mondo. “MangiArte” col contributo dei grandi artisti professionisti citati sopra, e con il grande ausilio del Maestro Luca Borghini, alias “Il pittore del Cibo”, saprà unire materiali commestibili, quali frutta, verdura, carne, sushi e riso, trasformando il tutto e diventando spunto per quadri, ritratti, paesaggi. Il cibo ormai non si limita a soddisfare le papille gustative, ma mette sempre più in mostra le sue velleità artistiche. Il cibo è sempre stato uno dei soggetti preferiti dell’arte di ogni tempo, dall’Ultima Cena di Leonardo ai Mangiatori di Van Gogh. Oggi tre grandi artisti, provenienti da settori differenti ma con la grande passione che li unisce per la cucina e l’arte, si uniscono e si sfidano a suon di pentole, presentando piatti che delizieranno i nostri occhi. Un connubio felice, arte e cucina che vanno d’amore e d’accordo. Luca Borghini, Alfredo Iannaccone e Almerindo Santucci sono gli artisti di “MangiArte”, la Galleria d’arte del cibo di Art Food & Fashion.Sarà una mostra ricca di spunti differenti, arte che mostrerà che l’invisibile che è quotidianamente sotto il nostro naso è arte, utilizzando prodotti d’eccellenza dell’enogastronomia.

CELESTE FERRARI

AREZZO presenta la sua “Carne Chianina e il suo Pittore del Cibo”

Quando si parla di “Pittore del Cibo”, si parla di lui, dello Chef Executive LUCA BORGHINI. Uno degli artisti più autorevoli di Arezz…o, maestro di intaglio di frutta e verdura, e docente.

Cibo e Pittura, gusto raffinato e sensibilità estetica, arte pittorica e arte culinaria, questo è il nostro artista areatino.
Pittura e cucina hanno una stretta relazione, in entrambi si tratta di composizioni di ingredienti in un piatto/tavolozza, trasformando poi il tutto in un quadro maestoso.

Cavallo di Battaglia del Maestro LUCA BORGHINI è la “Tagliata Chianina”. Ricordiamo che la Chianina è la carne più pregiata in Italia, tipica di Arezzo, e la carne più famosa al mondo.
Questa carne è magra, con un modesto apporto calorico, più ricca di ferro di quella bianca, e con pochissimo colesterolo.

Il nostro grande CHEF è capace di esaltare questa carne con prodotti naturali e aromi, che vengono fusi, poi annullati, per poi rinascere in un sapore unico.
Grande Chef che farà senza dubbio parte della storia dell’arte culinaria. Una preparazione culinaria in lui che diventa forma d’arte completa andando a coinvolgere tutti i sensi, espressione più sincera e profonda dell’ animo di questo bravo chef, e nostro “Pittore del Cibo”.

CELESTE FERRARI