Torta freddora!

ottobre 22, 2010 in Dessert

 

Buon venerdì carissimi lettori.. Oggi vi parlerò della buonissima mini-torta che ho fatto ieri in occasione del compleanno di M♂

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ma prima devo dirvi un paio di cosette velocissime…

Come forse avrete notato ultimamente non rispondo più ai vostri commenti e nemmeno lascio io commenti in giro per i vostri blog.. Questo non è, come potreste pensare, un mio atto di maleducazione nei vostri confronti nè un mio ignorarvi, semplicemente questa settimana ho iniziato lezioni e lavoro (fingers crossed) e, anche se sempre di stare davanti al pc si tratta, ho veramente pochissimo tempo da dedicarvi. Vi assicuro però che LEGGO TUTTI I VS COMMENTI in presa diretta e ogni sera prima di coricarmi (anzi, ogni notte direi) faccio un GIRO PER I VOSTRI BLOG a vedere cosa avete pubblicato di nuovo e prendo nota, anche se magari non lascio commenti..

Quindi non abbandonatemi :-) Magari la quantità di miei post si ridurrà leggermente e io non sarò presentissima nei commenti ma apprezzo e mi gusto ogni singola parola e cercherò comunque di dedicare il venerdì (eh sì. questo è il mio giorno libero!) alla blogosfera culinaria!!

Copia di SDC10723

Ma ora veniamo alla ricetta. Questa torta l’ho chiamata così perchè è una mia rivisitazione della Torta Fedora, che avevo visto QUI, ma che come sempre alla fine ho dovuto stravolgere per motivi di tempo, e viste le temperature polari che affliggono questa casa l’ho battezzata freddora (hahaha! che gioco di parole penoso!). Non vi dico come e con che tempistica è stata fatta questa torta, ma credetemi che non è stato facile mescolare gli ingredienti e allo stesso tempo trovare un buon modo per tradurre “verticalizzazione” in inglese! Ma alla fine ce l’ho fatta (a fare entrambe le cose!) e la festa “casalinga” per il compleanno del mio mezzo pomo (a cui vttttb) direi che è riuscita bene :-)

Ingredienti:

per la pasta margherita:
3 tuorli
3 albumi montati a neve
200 gr di zucchero
250 gr di farina
1/2 bustina di lievito

per la decorazione:
100 gr di cioccolato
400 gr di panna
1 pezzetto di pasta sfoglia
alchermes
un pò di latte

Procedimento:

Per fare la pasta margherita:

Prendete 3 cucchiai d’acqua e scaldateli velocemente in microonde o in un pentolino – bastano pochi secondi, uniteli ai tuorli e a 150 gr di zucchero e montate il tutto con le fruste elettriche.

Prendete poi gli albumi montati a neve ferma e uniteli ai tuorli delicatamente, senza stressare l’impasto. Unitevi poi la farina setacciata col lievito sempre facendo attenzione a non mescolare troppo vigorosamente.

Trasferite l’impasto in una teglia imburrata e infarinata e fate cuocere in forno già caldo a circa 180° per 35-40 minuti, o finchè inserendo uno stecchino nel mezzo l’impasto non risulti asciutto.

Lasciate riposare.

Per il resto:

Nel frattempo ritagliate dalla pasta sfoglia un cerchio delle dimensioni della torta che volete ottenere [io ad esempio ho ottenuto una tortina di 14 cm di diametro usando come “stampo” un piattino da tè], bucherellatelo e mettetelo in forno a 200° per una decina di minuti, cuocendoci assieme anche i ritagli di pasta che vi saranno sicuramente risultati.

PA162483

Una volta che sia torta che pasta sfoglia si saranno raffreddate, montate la panna con un cucchiaio di zucchero o due (a me non piace molto zuccherata), poi prendete mezzo bicchiere di latte e versateci dentro un paio di cucchiaini di alchermes (o maraschino o quel che volete).

Tegliate quindi la torta margherita usando lo stesso stampino di prima, poi tagliatela orizzontalmente in 3 parti. Bagnate ogni strato con il composto rosa (latte+alchermes) e componete la torta usando circa i 3/4 della panna: [dal basso] pasta margherita, panna, sfoglia rotonda, panna, pasta margherita, panna, ritagli di sfoglia sbriciolati, panna, pasta margherita. Ultimate spalmando ancora un pò di panna sui lati.

PA162484

Mettete in frigo per qualche minuto, mentre nel frattempo preparerete un foglio di carta forno con disegnato un rettangolo di 45 cm per 7 di altezza (queste le dimensioni del bordo della mia torta). Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e versatelo sulla carta forno facendo attenzione a rimanere entro i bordi precedentemente tracciati. Mettete in frigo per circa 5 minuti.

A questo punto, cioè quando il cioccolato si staccherà dalla carta forno ma sarà ancora “morbido” [il trucco è di metterci un dito sopra, se ci resta l’impronta è al punto giusto] avvolgetelo delicatamente attorno alla torta aiutandovi con la carta forno e poi rimuovetela del tutto. Dovreste aver ottenuto una cosa del genere.

PA162490

Rimettete in frigo per una ventina di minuti, poi prendete la panna che vi era avanzata prima e decorate la sommità a vostro piacimento. Io avevo preso delle decorazioni di zucchero al supermercato perchè erano orsetti e a M♂ dico sempre che è un orso ma penso che la fantasia a voi non manchi!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E’ bbbbbuonissima!!!