La torta ragno – un esperimento (mal)riuscito

novembre 1, 2010 in Dessert

 

Salve, prego, si accomodi… sta bene? La sento un pò freddino, signor Novembre…

Ebbene sì, anche novembre è arrivato, e con lui una lunghissima 3 giorni di pioggia che non ci sta dando tregua e che sta rovinando il mio weekend lungo a casa dei miei (nel vicentino).

Per rinfrancare un pò gli animi vi propongo oggi la seconda torta che io e la mia sorellina abbiamo fatto ieri in occasione di Halloween, come vi avevo promesso ieri.. La storia di questa torta è un pò complicata, ma per farla breve diciamo che avevamo visto una cosa simile in internet e non riuscendo più a ritrovare il link giusto l’abbiamo ricordata a memoria, con il risultato di farne una completamente diversa che di uguale a quella di partenza ha solo l’idea, cioè la forma di ragno.

ragno1

Non è perfetta ma essendo un esperimento lo pubblico più per promemoria che per altro, anche se alla fine il gusto era squisito e l’unica nota stonata è la decorazione esterna. Signore e signori, ecco a voi la terrificante (per quanto è decorata male) torta ragno!

Ingredienti:

per la crema pasticcera:
2 tuorli
70 gr di farina (ma anche 80)
500 ml latte
100 gr zucchero
1 bustina di vanillina
2 fogli di colla di pesce

per la composizione e la decorazione:
1 pan di Spagna già fatto (noi l’abbiamo fatto il giorno prima)
8 “L” di pastafrolla (noi abbiamo usato la pastafrolla che c’è servita QUI)
50 gr di cioccolato fondente
10 gr di cioccolato bianco
100 gr di codetta di zucchero marrone
200 ml panna
del succo di frutta

Procedimento:

Innanzitutto fate la (simil) crema pasticcera, montando in un pentolino i tuorli con lo zucchero, poi sempre mescolando unite la farina setacciata, mettete sul fuoco basso e unite a filo il latte freddo e la vanillina. Fate andare sempre mescolando con una frusta a mano finchè non bolle e non si addensa. A questo punto unitevi i fogli di gelatina strizzati che avevate precedentemente messo in una ciotola con acqua fredda per 10 minuti. Mescolate per un paio di minuti sempre a fuoco basso, spegnete e lasciate intiepidire.

Prendete il pan di Spagna, tagliatelo a fette di circa 1/2 cm di spessore e bagnatele col succo di frutta (noi avevamo ospiti dei bambini, ma voi potete scegliere anche rum o alchermes o quel che vi piace). Foderate una ciotola abbastanza capiente con della carta alluminio e riempitene i bordi con le fette di pan di Spagna.ragno3

Quando la crema si sarà un pò intiepidita, versatela nella ciotola “pandispagnosa” e coprite tutto con altre fette di pan di Spagna imbevute. Mettete in frigo per un paio d’ore, o comunque finchè la crema non si sarà addensata per bene.

ragno4 Nel frattempo prendete le L di pasta frolla che avevate già preparato (come potete vedere QUI). Fate sciogliere il cioccolato fondente al microonde (500 W per un paio di minuti sul nostro) e immergetevi le L una ad una, coprendole completamente col cioccolato, e mettetele ad asciugare in frigo su un pezzo di carta da forno. Col cioccolato rimasto, sagomate due palline (saranno le pupille del ragno) sempre sulla carta da forno. Prendete poi il cioccolato bianco, scioglietelo e formate con questo altre due cerchi (più grandi di quelli di prima) che saranno gli occhi del ragno. Appena saranno leggermente solidificate, mettete le palline nere su quelle bianche a mò di occhi e rimettete in frigo così che si consolidino.

100_4231[questa è la foto del post di ieri, come vedete avevamo fatto anche le “L”]

Quando è pronta, rovesciate la ciotola di prima su un piatto da portata facendo attenzione che non si sformi e levate l’alluminio con cautela.

ragno5

Montate la panna con un paio di cucchiai di zucchero e ricoprite la torta a cupola. Ricoprite il tutto di codetta di zucchero marrone (ATTENZIONE!! è tremenda e va dappertutto tranne dove dovrebbe!!), poi cercate di infilare ai lati le 8 L di pasta frolla a mò di zampe. Per ultimo, posizionate gli occhi del mostruosissimo ragno e rimettete in frigo fino al momento di servire.

ragno2

Da brivido ;-)