Frittelle della nonna

gennaio 30, 2010 in Base, Dessert

 

Oggi, un pò depressa per via della giornata fredda e piovosa, ho deciso di fare le frittelle della nonna, la mia nonna Ina per la precisione, veneta DOC come me quindi ricetta storica e di sicuro effetto, e infatti non mi hanno affatto delusa! Sono venute belle paffute, pienotte e per niente unte, l’unico neo per così dire è la quantità – non volendo rischiare ho fatto la dose che avevo segnato (1/2 kg di farina) e ora io e Marco potremmo tranquillamente mangiare frittelle a colazione, pranzo e cena per 2 settimane!!

La ricetta è abbastanza semplice (se ce l’ho fatta io…): basta fare una crema sul fuoco fatta di 1 uovo, 1 cucchiaio di zucchero, 1 di farina, 20 grammi di burro, 1 bicchiere di latte, 1 pizzico di sale.

Una volta fredda si aggiungono 200 grammi di zucchero, 3 uova, mezzo bicchiere di latte, il succo e la buccia di un’arancia, 1 etto di uvetta, un pizzico di sale, i 500 grammi di farina e una bustina di lievito.

A questo punto si devono formare delle palline di impasto aiutandosi con 2 cucchiaini e versarle nell’olio (preferibilmente di arachidi) bollente.. quando saranno belle scure (ma non troppo, mi raccomando!) tutto attorno, vanno scolate e, una volta fredde, cosparse a piacere di zucchero a velo..



 

Ecco, qui si vedono le varie fasi della preparazione.. quelle nella prima foto sono le primissime che ho fatto, mentre nella seconda il processo era già ben avviato!

Carine, no?? Beh, le foto forse non
rendono giustizia ma ve lo assicuro, dentro sono asciuttissime!
Buon carnevale a tutti!