Filetto alla Wellington…e buon inizio!

gennaio 4, 2012 in Secondi

 

Buon anno a tutti! Sì, un pò in ritardo perchè come con tutte le cose, io ho bisogno di metabolizzare gli eventi… Ad ogni modo, vi auguro davvero un 2012 ricco di..beh, ricco e basta, scegliete voi di cosa. A me andrebbe bene anche che fosse come il 2011, ma con un pò di salute in più per alcune persone a cui voglio bene.

Comunque per quanto mi riguarda festeggerò l’inizio di questo nuovo anno con un tantissimo-agognato-sognato-e-desiderato viaggio con il mio M. nella città che più di ogni altra fa parte di me, quella che mi ha segnata per sempre e nella quale, spero, riuscirò a tornare in seduta stabile.. insomma, avete capito, Londra! E’ passato davvero troppo tempo dall’ultima volta, e ora finalmente sono riuscita a convincere M. a venirci e sono davvero elettrizzata!

Non voglio annoiarvi con le mie elucubrazioni riguardanti la capitale britannica e i brandelli di vita che ho passato lì e quelli che vorrei passarci, e verrò al dunque: per celebrare degnamente il mio ritorno lassù, ho pensato di fare una serie di ricette rigorosamente made in the U.K.!

Ecco la prima, che ho fatto proprio la sera dell’ultimo dell’anno, il tanto celebrato filetto alla Wellington, anche noto come “quella cosa meravigliosa che fa Gordon Ramsay nel suo Hell’s Kitchen e che non sembra riuscire a nessuno tranne a lui”.

Il filetto alla Wellington prende il suo nome dagli stivali da cavaliere che il duca di Wellington usava portare, che erano neri e lucidi fuori e con l’interno rosso…mah! (se volete saperne di più su quest’uomo e sulla nobiltà inglese, vi consiglio vivamente di leggere “La classe non è acqua”, di Antonio Caprarica, che offre uno spaccato davvero simpatico della classe alta più strana e incomprensibile del mondo!).

Ingredienti:

1 pezzo di filetto di manzo da 400gr
200 gr funghi champignon
6 fette di prosciutto di Parma (dolce)
qualche cucchiaiata di senape forte
olio, sale, pepe
1 confezione di pasta sfoglia

1 tuorlo d’uovo sbattuto

Procedimento:

1- Prendete il filetto, salatelo e pepatelo e fatelo rosolare per alcuni minuti in una padella con un filo d’olio, avendo cura di passarlo da tutte le parti velocemente in modo che i succhi della carne restino all’interno, venendo ben sigillati. Mettetelo su un piatto e lasciatelo raffreddare.

2- Nel frattempo, preriscaldate il forno a 170-180°. Intanto pulite i funghi, tagliateli a pezzetti e tritateli fino ad ottenere una crema marron scuro. Mettete questa crema in una pentola antiaderente, salate e pepate e fate andare a fuoco lento fino a quando l’acqua dei funghi non si sarà totalmente ritirata.

3- Stendete le fette di prosciutto su un pezzo di pellicola trasparente una accanto all’altra e leggermente sovrapposte, spalmateci sopra la crema di funghi e infine il nostro filetto, precedentemente spalmato per bene di senape.

4- Chiudete il filetto a pacchetto aiutandovi con la pellicola e mettete il tutto in frigo per circa 10-15 minuti.

5- Stendete quindi la pasta sfoglia ed adagiatevi nel mezzo il “pacchetto” – ovviamente levate la pellicola! Chiudete la pasta sfoglia, aiutandovi con un tuorlo d’uovo sbattuto e fateci due-tre tagli sopra (per fare uscire il vapore in cottura), infine spennellatela con il tuorlo d’uovo.

6- Infornate per circa 30-35 minuti.

Si otterrà una carne davvero gustosa e ricca di sapori diversi, io adoro i funghi e il prosciutto quindi per me è sublime, comunque non fate tanto affidamento sulla mia foto perchè a me fa un pò impressione la carne al sangue, quindi l’ho fatto cuocere un pò più del dovuto, ma in realtà il filetto dovrebbe rimanere bello rosso-rosato al centro.

Buon appetito!