Crespelle al radicchio light

gennaio 26, 2010 in Light, Secondi, Vegetariano

 

E’ da un sacco di tempo che non aggiorno il mio “piccolino”, purtroppo gli impegni sono tantissimi e il tempo scarseggia. Oggi però voglio condividere con voi questa ricetta che mi è capitato di provare ieri sera.. non lo avrei mai detto perchè la voglia di farla m’è nata da un momento di nervosismo e frustrazione, però è venuta davvero bene – e io di solito sono molto critica sulle mie cosiddette opere!Praticamente si tratta di un pasticcio (o lasagne se preferite) al radicchio ma fatto con le crepes, alias crespelle, e la besciamella vegetale per non esagerare con le calorie. Non storcete il naso, le foto non rendono giustizia alla loro bontà, purtroppo peròin questa cucina “fuori sede” ancora non ho tutti gli strumenti giusti per fare bella figura anche visivamente! ☹Ad ogni modo, taglio i convenevoli e vi lascio alla ricetta — hope you like it!


Ingredienti (per 4 persone):

per la besciamella:

4 cucchiai d’olio
100 gr di farina
500 ml di brodo (io l’ho preparato semplicemente con acqua e dado vegetale per mancanza di tempo!)
noce moscata
sale, pepe

per le crepes:
20 gr di burro per la padel
la
125 gr di farina
250 ml di latte
1 uovo grande (o 2 piccoli)
sale

400 gr di radicchio rosso
form
aggio grattuggiato (grana o pecorino)

Innanzitutto preparate le crepes: è molto semplice, basta mettere in una caraffa o in una ciotola farina e sale e amalgamarla pian pianino al latte (che va versato a filo). Consiglio di mescolare il tutto col mixer o con le fruste per evitare grumi, ma anche le fruste a mano andranno bene. Separatamente sbattete velocemente l’uovo e unitelo a farina e latte, continuando a mescolare, ed ecco la pastella pronta per essere cotta! Basta mettere a scaldare in una padellina antiaderente una noce di burro e quando questo sarà sciolto, versarci un mestolo di pastella. Aspettate qualche minuto (la superficie della crespella apparirà condensata), girate la crespella e fatela cuocere per mezzo minuto anche dall’altro lato – attenzione non deve bruciare ma nemmeno rimanere gialla! Una volta assunto un colore leggermente dorato la vostra crepe è pronta. Procedete così fino ad esaurimento della pastella, e lasciate le crepes che man mano farete a riposare su un piatto piano.

Successivamente potete pulire il radicchio, lavarlo e tagliarlo a fettine irregolari e metterlo in padella (io ho usato la stessa delle crepes per non aggiungere altri grassi) con un pò di sale e un filo d’olio, e mescolate spesso. Dopo una decina di minuti il radicchio avrà assunto un aspetto “appassito” e avrà rilasciato un sughino rossiccio. Togliete dal fuoco e lasciate in parte a riposare. A questo punto fate la besciamella vegetale, che è stata una grande scoperta!

Prendete 4 cucchiai d’olio e fatelo scaldare in un tegame a bordi alti. Appena è caldo (è sufficiente metterci una goccia d’acqua ad inizio cottura – quando la goccia scoppietterà l’olio sarà caldo) togliere dal fuoco e unirvi, mescolando velocemente con una frusta a mano, la farina setacciata. Rimettere sul fuoco (basso) e unire gradatamente, sempre mescolando, il brodo precedentemente preparato. Aggiungere la noce moscata in polvere e continuare a mescolare fino ad ottenere la consistenza desiderata.

A questo punto accendete il forno a 180° e preparate la teglia su cui andrete ad adagiare le prime crepes che fungono da lasagne. Sopra questo primo strato mettete uno strato di radicchio cotto, uno di besciamella vegetale e uno strato (a piacere) di formaggio grattuggiato (grana o pecorino). Procedete così fino ad esaurimento degli ingredienti e concludete l’ultimo strato con una bella “nevicata” di formaggio grattuggiato, che darà al nostro pasticcio l’effetto gratin. Mettete in forno per 15-20 minuti et voilà, il vostro pasticcio (alternativo) e pseudo-light è pronto!