Sagne e fagioli

Share:
Condividi

Le sagne e fagioli è una ricetta pubblicata nella mia vecchia pagina di cucina, e riproposta in seguito nel mio blog su giallo zafferano spero che sia di vostro gradimento è una ricetta regionale abruzzese. Le sagne e fagioli le troverete in qualsiasi trattoria o ristorante abruzzese sono uno di quei piatti semplici genuini della cultura abruzzese ogni famiglia tende a personalizzare la ricetta perché non abbiamo dei veri e propri manuali di cucina ma la tradizione storica tramandata a voce e con l’esperienza. Al posto dei fagioli potete usare anche i ceci ma senza sugo oppure i broccoli sempre senza sugo, qualcuno li fa anche con i fagioli cannellini.

 Sagne e fagioli

 

 Sagne e fagioli

Difficoltà: facile
Costo: basso
Tempo: 30/40 minuti circa
Gruppo ricette: I primiIngredienti per 4 persone:

400 gr di farina di grano duro
acqua qtb
200 gr di fagioli borlotti
1 barattolo di pomodori pelati
150 ml di passata di pomodoro
1 bicchiere d’acqua
sedano
1/2 cipolla
1 carota
peperoncino piccante
olio d’oliva
sale qbAttrezzatura:
1 spianatoia
macchina per la pasta Imperia (o si può fare anche con un coltello affilato, come lo facevano le nonne)
1 pentola media
1 vassoio
1 pentola grande

 

Preparazione:

  1. Versare la farina sullo spianatoio, e creare un impasto con acqua tiepida, la pasta deve essere consistente e che si stende facilmente, non deve essere troppo elastica ne troppo molle.

  2. Una volta creato l’impasto fare delle sfoglie sottili, che taglierete a strisce di 2/3 cm circa, e poi le ritaglierete a strisicoline di 0.5 cm. (se avete la macchina della pasta potete tagliare le strisce direttamente con la funzione che serve anche per le tagliatelle)

  3. Mettete le “sagne” su un vassoio e spolveratele di farina così non si attaccano, e lasciare riposare.

  4. In una pentola far rosolare la cipolla tritata con la carota e il sedano tagliati a pezzetti, unire i fagioli precedentemente bolliti, ed il pomodoro e l’acqua, lasciar cuocere fino a che i sugo si ritiri, ma non troppo, se volete potete fare un sugo più brodoso, ma dovete unire più acqua. Volendo potete cuocere i fagioli direttamente con le verdure e in acqua e poi unire il sugo direttamente nella stessa pentola.

Qualcuno utilizza anche la cotenna di maiale, cotta insieme alle verdure, si ottiene un sugo più saporito ma anche più pesante.

Una volta cotto il sugo, fate bollire l’acqua per le sagne e cuocere per 4/5 minuti mescolando spesso, scolare ed unire il sugo servire caldissimo con peperoncino piccante a piacere.

La storia:

Questo è un piatto povero dell’Abruzzo, ma come del resto quasi tutti i piatti della mia regione, è semplice da fare ed è gustoso. Mio padre mi raccontava che quando la nonna lo preparava era festa, era capace di mangiarsene un pentolone da solo, per quanto gli piaceva. Nonostante sia un piatto povero era definito un piatto delle feste. Una variante del piatto è “sagne con ceci” cotti in umido e cipolle, oppure “sagne con broccoli” in bianco e aglio, sempre con peperoncino, nella nostra tradizione non manca mai.

 
Share:
Condividi
Vota questa ricetta:
Sagne e fagioli
  • 5.00 / 55

4 thoughts on “Sagne e fagioli

    • L’Abruzzo è tutto da scoprire cominciando dai piatti! peccato che poche persone li conoscono!

  1. si chiamano così anche nell’alto Lazio, ma le preparano con la farina di farro, le faceva spesso la mia nonna, e anche io le ho riproposte per non dimenticare le ricette della tradizione, baci Eva

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>