Ribollita, ricetta tradizionale toscana

La ribollita! Non so cos’ altro aggiungere a questo piatto ormai conosciuto in tutto il mondo come il piatto della tradizione fiorentina. E’ semplice, buonissimo sia in versione tradizionale che nelle innovazioni, perchè fatto con prodotti semplici e genuini. Posso solo aggiungere che io, toscana Doc, la preparo come vuole la tradizione di casa mia, da nonna a mamma..

Minestra-di-cavolo

L’elemento fondamentale è il pane toscano e se non lo avete sottomano, potete sempre prepararlo partendo sia dal lievito di birra, secondo la ricetta che trovate qui, sia con quella con il lievito madre che trovate qui. So che sarà difficile, soprattutto se lo accompagnerete con affettati o come scarpetta col sugo, ma resistete e lasciatene in avanzo, perchè il pane per la ribollita deve essere vecchio di almeno un paio di giorni. Cominciamo adesso col preparare la zuppa di cavolo, o minestra di cavolo o minestra di pane, come si chiama nelle sue varianti quando è appena fatta. Trovate la ricetta originale qui, adesso vi darò una versione leggermente più veloce, ma ugualmente buona, anzi, forse addirittura migliore.

Ingredienti per 4 o 5 persone:

2 patate medie
2 carote
2 zucchini
3-400 gr fagioli cannellini cotti
un cavolo nero
1 costola di sedano
1 cipolla
500 gr pomodori pelati
500 ml acqua
sale, pepe
olio extravergine d’oliva

Lavate tutte le verdure e fatele a cubetti. Pulite il cavolo nero, tagliatelo a listarelle e immergetelo in acqua fredda. Fate soffriggere la cipolla pulita e tagliata a dadini in poco olio extravergine, quando sarà dorata aggiungere prima il sedano, poi la carota, le patate e gli zucchini, aggiungete poca acqua, mescolate e lasciate cuocere per 5 minuti. Unire il cavolo nero e i fagioli, i pelati e il resto dell’acqua, aggiungete sale e pepe e fate sobbollire a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto. Lasciate cuocere per circa 1 ora ( o più ) il brodo deve essere lungo e denso. Se vi piace potete aggiungere un pò di timo.
Preparate le fette di pane e disponete le prime in una ciotola alta, coprite col brodo, ancora uno strato di pane, uno di zuppa, fino ad esaurire gli ingredienti. Lasciate riposare affinchè il brodo venga tutto assorbito dal pane. Il giorno dopo riprendete la vostra zuppa e rimettetela al fuoco con una dose abbondante di olio extravergine d’oliva, continuate a mescolare fino a che sarà di nuovo bollente e il pane sarà amalgamato con le verdure. La vostra ribollita è pronta, buon appetito 🙂

English version:

Ribollita ! I don’t know whether to add something to this dish known worldwide as the dish of the Florentine tradition. It ‘s simple, delicious, done with simple and genuine products. I can only add that I, Tuscan Doc, I prepare as tradition dictates of my house, from grandmother to mother ..
The key element is the Tuscan bread and if you do not have it handy, you can always prepare it starting either from yeast, according to the recipe here, and here . The bread for Ribollita must be aged for at least a couple of days. Let’s start now by preparing the cabbage soup or minestra di pane, as it is called in its variants when it is freshly made.

Ingredients for 4 or 5 persons:

2 medium potatoes
2 carrots
2 zucchini
3-400 g cooked cannellini beans
a black cabbage
1 rib of celery
1 onion
500 g peeled tomatoes
500 ml water
salt and pepper
extra virgin olive oil

Wash all the vegetables and cut them into cubes. Clean the cabbage, cut into strips and dip it in cold water. Sautè the onion cleaned and cut into cubes in a little olive oil, when light browned add the celery, then carrots , potatoes and zucchini, add a little water, stir and let cook for 5 minutes. Combine the cabbage and beans, the tomatoes and the rest of the water, add salt and pepper and simmer over low heat, stirring occasionally. Let cook for about 1 hour (or more) the soup must be long and thick . If you like you can add a bit of thyme.
Prepare the bread slices and place them in a bowl, cover with soup, another layer of bread, one of soup, until all the ingredients. Allow to stand until the broth is absorbed by the bread. The next day, resume your soup and put it back on the fire with a generous amount of extra virgin olive oil, keep stirring until it boils again and the bread is blended with vegetables. Your Ribollita is ready , good appetite 🙂

Possono interessarti anche:

Lascia un commento