Polpettine saporite

Polpettine-

Le polpettine saporite risolvono un pranzo in famiglia, ma sono perfette anche per un antipasto o un buffet, perchè piccole, deliziose e ricche di gusto, grazie al mix di erbe aromatiche che le compongono. Quando si ha voglia di qualcosa di buono, leggero e stuzzicante, le polpettine saporite sono perfette, si possono mangiare calde e fredde, accompagnate da un’insalata fresca ricca, da un contorno vegetale come i fagiolini in umido, oppure da un bel piatto di patatine fritte. Come la maggior parte delle polpette, la preparazione è semplice, vediamo come procedere:

Ingredienti:

100 g carne di manzo
150 g carne di pollo
100 g fagioli cannellini
1 tuorlo d’uovo
basilico
timo
menta
sale
pepe
1 carota
1 scalogno
zucchino
olio extravergine d’oliva
1 limone
1 uovo intero
farina 0 qb
pangrattato qb
olio di semi per friggere

Mettere a cuocere la carne di pollo, già pulita e priva di ossa e cartilagine, con le verdure, in abbondante acqua fredda; dal momento in cui inizia il bollore, lasciar cuocere per circa 30 minuti, poi spegnere e lasciar raffreddare. Condire la carne di pollo con due cucchiai di olio extravergine, un pizzico di sale, le foglie fresche di basilico, menta, timo, il succo di 1 limone e lasciar riposare almeno 2 o 3 ore. In alternativa potete preparare il pollo anche il giorno prima e lasciar riposare tutta la notte in frigo.
Tritare la carne di manzo e cuocerla con un cucchiaio di olio extravergine, salarla leggermente e lasciarla riposare in frigo.
Al momento di preparare le polpettine saporite, tritare sia la carne di manzo che quella di pollo ( comprese le erbette) aggiungere i fagioli passati al mixer, il tuorlo, un pizzico di sale e pepe e amalgamare bene. Formare delle polpettine nella forma che desiderate, passatele nella farina, nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato. Friggere in abbondante olio di semi.

Possono interessarti anche:

2 Comment

  1. Devono essere buonissime ^_^

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      A noi piacciono molto, provale, mi saprai dire 😉

Lascia un commento