Ombrina al forno

Ho scelto di cucinare l’ombrina al forno, ma con questo tipo di cottura vanno bene molti  tipi di pesce con carne delicata e saporita, come l’Orata e il Branzino. Prediligere pesci pescati o allevati dipende dalla vostra scelta e dal prezzo di mercato, ma se avete l’occasione di provarli ambedue, vedrete che la carne è più soda e saporita e non si disfa in cottura, regalandovi un piatto davvero molto buono e con valori nutritivi più alti. Il tipo di cottura al forno, con pochi ingredienti, ci permette di mangiare un buon pesce, pronto in poco tempo e con tutto il profumo del mare. Vediamo come prepararlo.

Ombrina al forno

Ingredienti per 2 persone:

  • una ombrina di circa 1 kg
  • un mazzetto di prezzemolo fresco
  • 3 spicchi d’aglio
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento:

  1. Se non avete chiesto al vostro pescivendolo di fiducia di farlo per voi, squamate il pesce ed evisceratelo, lavatelo sotto l’acqua corrente per rimuovere residui di squame ed asciugatelo con un foglio di carta da cucina.
  2. Lavate il prezzemolo, sbucciate l’aglio e tagliatelo a fette.
  3. Adagiate il pesce sulla placca del forno ( o in un contenitore in cui stia comodo )
  4. Salate l’interno del pesce, aggiungete il pepe e una metà delle fette di aglio, poi cospargete con prezzemolo e l’altra metà delle fette d’aglio.
  5. Se piace, potete aggiungere dei pomodori perini come ho fatto io, darà una nota di colore al piatto e saranno buonissimi come contorno.
  6. Versare un filo d’olio extravergine d’oliva sul pesce e cuocere in foro caldo a 200° per circa 30 minuti.

 

Possono interessarti anche:

Precedente Biscotti al cioccolato e nocciole senza lattosio Successivo Zuppa di ceci e bietole

Lascia un commento