Budino di riso, ricetta segreta ;-)

Avevo già sperimentato il budino di riso, un dolce della tradizione toscana di cui sono ghiotti quasi tutti i bambini e che appaga anche la golosità dei grandi, ma non ero mai riuscita a riprodurlo in casa così come lo gustavo in pasticceria; poi, in una nota pasticceria cittadina, ho avuto una dritta e voilà, il budino perfetto 🙂 Condivido il segreto con voi, ma non ditelo a nessuno 😉
Trovate la versione senza lattosio, glutine e derivati del latte QUI
Il budino di riso racchiude una crema di riso all’interno di una crosta croccante di frolla, la perfezione consiste nell’ equilibrio tra queste due diverse consistenze. Vediamo come prepararlo:

Budini-di-riso11
Budino di riso

Ingredienti per circa 15 budini di riso:

Per la frolla:

  • 150 g farina 00
  • 150 g fecola
  • 150 g zucchero semolato
  • 120 g burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01%
  • 1 uovo

per la crema di riso:

  • 500 ml latte ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01%
  • 150 g riso arborio
  • 80 g zucchero
  • una piccola scorza di limone
  • 15 g burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01%
  • 1 uovo
  • 50 g farina
  • 1 cucchiaino piccolo di lievito

per la crema pasticcera vedete QUI

Per prima cosa prepariamo la crema di riso, che è quella che richiederà più tempo. Mettere a bollire il latte con la scorza di limone, lo zucchero e il burro; quando staccherà il bollore aggiungere il riso e lasciare cuocere piano, a fiamma bassa, girando di tanto in tanto, fino a che il liquido sarà completamente assorbito. Spegnere, rimuovere la scorza di limone e lasciarlo raffreddare. Una volta freddo aggiungere il tuorlo, la farina, il lievito e la chiara montata a neve ben ferma.

Preparate intanto la crema pasticcera con la ricetta che trovate QUI

Mentre il riso raffredda prepariamo la frolla mischiando tutti gli ingredienti e formando una palla elastica, che metteremo a riposare in frigo.

Adesso che abbiamo pronte tutte e tre le preparazioni, è il momento di unirle e preparare i nostri budini di riso.
Stendiamo la frolla in uno strato sottile e foderiamo gli stampi da muffin imburrati e infarinati; ritagliamo l’eccedenza di pasta. Versiamo la crema di latte ( crema pasticcera ) nella crema di riso e mischiamo bene, poi versiamo la crema ottenuta nei pirottini di frolla aiutandovi con un cucchiaino da tè. Riempite pure fino all’orlo, la crema non deborderà in cottura. Mettete a cuocere in forno caldo a 200° per 25 minuti circa. Una volta freddi spolverate con zucchero a velo.

Possono interessarti anche:

26 Comment

  1. Ottimi, sei riuscita a dargli un buon tocco di morbidezza.

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      grazie Lorenzo, in effetti sono morbidi e croccanti al punto giusto 🙂

  2. volevo chiederti se si conservano in frigo.
    grazie

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Sì, certo Francesca, si conservano in frigo per alcuni giorni

  3. […] Ricetta de il ricettario di Sabrina […]

  4. Questa ricetta mi porta indietro negli anni..andare a compare i budini di riso in pasticceria era uno dei ritidei miei passaggi in Toscana…grazie…e…. appena posso proverò a farli 🙂

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Sono davvero buonissimi, io li adoro 🙂 Grazie Vittoria

  5. Io non li ho mai assaggiati, sono molto curiosa di provarli grazie per avermeli fatti conoscere

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Se non li conosci devi proprio provarli 😉

  6. Io li ho mangiati in Toscana con la cioccolata calda sopra e la ricotta in mezzo… non posso descrivere la bontà!! Ho proprio voglia di provare a farli e speriamo bene. Vivo in sicilia e la Toscana è parecchio distante!!!!

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Debora, facciamo un gemellaggio, io ti mando i budini, tu i cannoli! Che buoni!!! Ciao e Buona Domenica 🙂

  7. ciao cara Sabrina mi presento sono simona una foodblogger da qualche anno ma esperta aimè di blogspot… hai davvero un magnifico blog . Adoro i budini di riso da buona toscana quale io sono ..ne ho mangiati tantissimi in gioventù ed aimè si vede grazie per la ricetta a presto

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Ciao Simmy, un piacere conoscerti, ricambio prestissimo la visita, grazie 🙂

  8. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

    Flavia mi fa un enorme piacere, che grazie alla mia ricetta, tu ritrovi uno spicchio di Toscana. Passo sicuramente a trovarti. A presto

  9. You have a beautiful blog with lovely pics. This one looks delicious. I would love to try it out. Can I have the recipe in english? Thanks. Have a great day. 🙂

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Thank you very much! Here you find the recipe in english. Hope you like it! Let me know how you’ll find these rice pudding! Have a great day 🙂

  10. per crema di latte si intende la crema pasticcera? E quanta crema pasticcera occorre usare per questa ricetta?

    grazie

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Sì, Andrea, per crema di latte intendo proprio la crema pasticcera preparata in precedenza. Fammi sapere se ti sono piaciuti. Grazie per il tuo commento 🙂

      1. in questi giorni volevo farla…quanta crema pasticcera occorre per la ricetta?

        grazie

        1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

          Ciao Andrea 🙂 Io metto quasi tutta la dose che ottengo con la ricetta del link; vedrai che avanzerà un pò di ripieno, approfittane per farne un piccolo dolce di riso. Fammi sapere, mi fa piacere

  11. I budini di riso in Toscana non si trovano dappertutto e da città a città – o paese e paese – cambiano moltissimo… I miei preferiti sono quelli che faceva la pasticceria “Feroci” a Rignano sull’Arno, ma ahimè hanno cambiato gestione… e ricetta! Proverò a seguire questa, spero di ritrovare un pochino quel sapore lì!

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      E’ vero 🙂 Dai, prova e fammi sapere, mi fa piacere un tuo giudizio 😉

  12. Che dolcetti fantastici. Grazie bella ricetta Sabrina

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Grazie, Germana!

  13. che bella ricetta Sabry ,fanno davvero gola e sono molto originali. vado a vedere anche la versione gluten free 😉

    1. Il Ricettario di Sabrina dice: Rispondi

      Grazie Mary!

Lascia un commento