Treccine alla ricotta

Oggi pubblico questa ricetta perché tante mamme mi chiedono spesso ricette di biscotti facili e adatti ai più piccoli, la voglia è sempre quella di dare ai nostri cuccioli prodotti genuini, che non contengano i famigerati “oli vegetali” di cui spesso non è specificata la provenienza e il tipo…e ci si ritrova a mangiare biscotti a base di OLIO DI PALMA (magari bio ma pur sempre olio di palma!!!)treccine alla ricotta

Bene questa delle treccine alla ricotta è una ricetta davvero semplicissima perché contiene pochissimi ingredienti, inoltre è senza uova quindi adattissima a tutti anche a chi ha problemi con i grassi e le proteine (occhio però che contiene ricotta quindi contiene latte e non è aproteica).

Insomma fra le tante ricette la trovo una delle più adattabili all’alimentazione dei bimbi, magari alternandola ad altri tipi di dolci che contengono altri ingredienti molto utili per la loro crescita.

La cosa bella di queste treccine alla ricotta è che sono facilissime da fare, veloci e poco impegnative, e forse proprio grazie ai pochi ingredienti che il loro gusto è davvero ottimo!!! fra l’altro sono dolcetti ottimi soprattutto il qualche giorno dopo averli fatti…il che non è male , poichè ovviamente nessuno di noi si mette a far biscotti tutti i giorni…però non li conservate per più di 5-6gg perchè rimangono abbastanza “umidi” quindi non sono proprio come i classici biscotti secchi…e anche questa è una loro caratteristica che li rende adatti ai più piccoli, il fatto che non siano duri e quindi riescono a mangiarli anche i bimbi con pochi dentini!!!

Anche questa è una ricetta di uno dei più mitici pasticcieri, il mio idolo Montersino…e con lui l’ho già detto si va sempre a colpo sicuro!!!

INGREDIENTI:

- 250 g di farina 00
- 250 g di zucchero semolato (io ho usato zucchero di canna integrale, ma non usate il muscovado che ha un sapore troppo forte)
- 375 g di ricotta
- 8 g di lievito per dolci
- 5 g di sale
-buccia di limone
 Amalgamare tutti gli ingredienti per ottenere un composto morbido, non eccessivamente lavorato.
Formare delle palline da 40 g l’una, quindi lavorarle, aiutandovi con poca farina,  per ottenere dei filoncini  da piegare a metà e intrecciare disporre le trecce su teglie rivestite di carta forno, pennellare con un pò di latte e cospargere di zucchero semolato e infornare a 180  gradi  per 15 minuti.
La parte più laboriosa della ricetta è fare le treccine!!! se non avete voglia o tempo potete anche fare delle semplici palline leggermente schiacciate, ovviamente per la cottura regolatevi in base al vostro forno e alla dimensione dei dolcetti(ricordate che più i dolci sono piccoli e più vanno cotti a temperatura alta e per meno tempo per evitare che si secchino, è comune l’errore di abbassare la temperatura se sono piccoli, invece va alzata e quello che va ridotto è il tempo)
A casa sono piaciute a grandi e piccoli e come detto prima a colazione i giorni successivi erano anche più buone.

PS: non vi spaventate per la quantità di zucchero perchè con questa dose ne escono parecchie, comunque se vi piacciono meno dolci potete tranquillamente usare 200gr di zucchero e verranno bene lo stesso!!

I commenti sono chiusi.