Torta mimosa alle pesche sciroppate

W le donne!

Buongiorno a tutti! La festa delle donne è ormai passata ma io ho aspettato a fare la torta mimosa perché l’ho preparata per un raduno tra cugini e il compleanno di una di questi.

La torta mimosa non è un dolce difficile da preparare ma è molto scenografica.

In origine era con l’ananas ma io ho deciso di farla con le pesche sciroppate.

Se dividete il lavoro in 2 giorni come ho fatto io è tutto più semplice.

Ora andiamo ai fornelli!

Ingredienti per una torta da 24 cm:

Per i pan di spagna:

300 g di farina

300 g di zucchero

8 uova

Per la crema pasticcera:

500 ml di latte

150 g di zucchero

4 tuorli

50 g di farina (o fecola)

Per guarnire:

250 ml di panna

Pesche sciroppate q.b.

Per la bagna:

100 ml di acqua

100 g di zucchero

Cominciamo preparando i pan di Spagna.

In planetaria montare le uova con lo zucchero per 15 minuti. Aggiungere adesso la farina setacciata e incorporare a molto delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto.

Imburrare 2 teglie da 24 cm e versarvi dentro metà impasto in ognuna.

Infornare a 160 g per 25 minuti. Fate sempre la prova stuzzicadenti prima di sformarli.

Sformare su una gratella e lasciare raffreddare.

Nel frattempo preparare la crema. In un pentolino dai bordi alti scaldare il latte fino a bollore.

In una ciotola montare i tuorli con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso, aggiungere ora la farina.

Quando il latte bolle versare l’impasto di uova zucchero e farina e non girare. Lasciare bollire un paio di minuti e sbattere con una frusta fino ad addensare il tutto. Spegnere mettere in una ciotola e coprire con pellicola a contatto fino quando sarà fredda.

Preparare ora anche la bagna facendo bollire l’acqua con lo zucchero fino a quando questo sarà sciolto.

Adesso è il momento di assemblare la torta.

Montare la panna a neve ferma e aggiungerla alla crema pasticcera.

Scegliere il pan di Spagna venuto meglio che sarà la base della torta. Togliere la crosticina e tagliarla a metà.  Bagnare bene con un pennello poi aiutandovi con una sac a poche coprire con la crema, aggiungere le pesche tagliate a dadini.

Coprire con l’altra metà di pan di Spagna e ripetere l’operazione bagna crema e pesche.

La crema andrà spalmata anche su tutti i bordi della torta.

Togliere ora la crosticina anche all’altro pan di Spagna e tagliare a cubetti niente di un centimetro.

Attaccare i cubetti su tutta la torta. Spolverare con lo zucchero a velo e conservare la torta mimosa in frigo coperta fino al momento di servire.

Buon appetito a tutti!

Ps: se volete preparare una bagna alcolica basterà farla raffreddare e aggiungere il vostro liquore preferito in metà dose rispetto all’acqua

Precedente Chiffon cake al limone glassata Successivo Cotolette di melanzane ripiene

Lascia un commento