Pastiera con ricotta e grano

La pasqua in tavola

Ci ho messo tanto prima di scrivere questa ricetta, non perché sia una ricetta complicata ma perché io uso una ricetta lasciata scritta da mia nonna e ho dovuto reinterpretare e ridosare gli ingredienti.

Come credo in tutte le vecchie ricette non c’erano scritti solo degli ingredienti, niente procedimento ne per quante torte fosse  e così  la prima volta che ho provato a farla ho sfornato pastiera che sarebbero bastate per un esercito.

Adesso l’ho studiata e riadattata e ho trovato la ricetta giusta per me che sono quindi pronta a condividere con voi!

Provatela subito e per Pasqua sarà ancora buona visto che è una torta che si conserva per una settimana ma mi raccomando nascondetela o vi toccherà rifarla.

Ingredienti per 2 pastiera da 24 cm di diametro:

Per la frollla:

500 g di farina

150 g di zucchero

100 g di burro

2 uova

1 bustina di lievito

1/2 bicchiere di latte

Per il ripieno:

200 g di grano cotto

100 ml di latte

2 Uova

150 g di zucchero

1 fiala di essenza di arancio

300 g di ricotta

Cominciamo preparando la frolla, io l’ho preparata il giorno prima e lasciata in frigo così era già pronta.

Nella ciotola della planetaria mettere il burro morbido a pezzettini e lo zucchero. Far lavorare con il gancio a foglia.

Quando il composto sarà montato aggiungere le uova una alla volta.

Infine aggiungere la farina setacciata con il lievito e il latte.

Formare 2 panetti dello stesso peso e lasciar riposare in frigo almeno un ora.

Nel frattempo prepariamo il ripieno.

In un pentolino cuocere il grano con il latte per circa 20 minuti.

A parte sbattere con una frusta la ricotta con le uova lo zucchero e l’essenza di arancio.

Quando il grano sarà cotto unire i 2 composti.

Stendere ora la frolla alta circa 3 mm e ricoprire le teglie. Tenere gli avanzi per fare le righe che formeranno i rombi.

Versare il ripieno metà in ciascuna teglia.

Con gli avanzi della frolla formare delle strisce e adagiarvi sul ripieno sigillandoli bene sui bordi.

Cuocere in forno già caldo a 180 gradi per 70 minuti o fino a quando la frolla sarà bella dorata.

Sfornare e lasciare raffreddare.

La pastiera e pronta e si conserva per una settimana sotto una campana o comunque coperta.

 

 

 

Precedente Pennette con melanzane al forno e pomodori ciliegino Successivo Torta tenerina

Lascia un commento