Pane all’80 per cento di idratazione

Pane all'80 per cento di idratazioneVi avevo detto che sono una patita di impasti di pane e pizza vero? Be leggendo qua e là tra i vari blog ho capito che non lo sono! Cioè a me piace farli e adoro mangiarli, ma non faccio grandi studi sulla liquidità del lievito o l’idratazione dell’impasto. Però ho letto dai veri appassionati che più idrati l’impasto più il pane viene soffice, quindi senza grandi studi matematici ho detto proviamo! Che dire il mio pane all’80 per cento di idratazione è sofficissimo, essendo fatto con il lievito madre super digeribile insomma in una parola squisito! Quindi vi darò la mia ricetta, spiegandovi come ho fatto a farlo. In modo molto semplice…certo i veri panificatori sono altri, ma non mi posso proprio lamentare!!! Su al lavoro mettiamo le mani in pasta!

Ingredienti per una pagnotta:

300 g di farina di Manitoba

200 g di farina bianca

150 g di lievito madre rinfrescato  (quando lo rinfrescate usate più acqua che farina lasciandolo molto molle)

1 cucchiaio di sale

400 g di acqua

Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito con metà dell’acqua. Aggiungete la farina e il sale e cominciate a impastare. Aggiungete adesso la restante acqua poco per volta e continuate a impastare fino a quando l’impasto inizierà a incordare. Ci vorranno circa 15 minuti. L’impasto rimarrà comunque molto molle. È normale. Ribaltate adesso l’impasto su una spianatoia ben infarinata stendetelo in un triangolo e piegatelo in 3. Lasciate lievitare un ora poi ripiegatelo ancora in 3. Ripetete questo procedimento un’altra volta. Fate lievitare un altra ora dopo di che fate una palla e mettetela in una ciotola chiusa con la pellicola. Mettete a lievitare una notte in frigo. Alla mattina tirate fuori l’impasto e lasciatelo a temperatura ambiente 3 ore. Mettete l’impasto sulla teglia del forno cercando di dare la forma di una pagnotta. Coprite con una tovaglia e attendete che l’impasto raddoppi di volume. Infornatelo adesso nel forno gia caldo a 250 g insieme a un pentolino d’acqua. Lasciate cuocere circa 20 minuti. Sfornate e mettete su una griglia a raffreddare. Cercate di resistere a mangiarlo finché è completamente freddo di modo che sia uscita completamente l’umidità.  Assaporate adesso il vostro pane! La sua morte secondo me è farcito con bologna e acciughe provate!!!

Precedente Mini chiffon cake Successivo Biscotti in padella

Lascia un commento