Crea sito

Risotto al limone con granella di nocciola su crema di carciofi

| Primi piatti

Risotto al limone e granella di nocciola su crema di carciofiBuongiorno a tutti! Oggi vi voglio presentare un piatto un Po elaborato almeno rispetto ai miei soliti piatti. Ma ieri la mia amica SugarQueen(http://blog.giallozafferano.it/sugarqueen/) mi ha invitato  a partecipare a un contest di cucina. Questo contest è tipo la mistery box di Masterchef. Ogni mese il vincitore del contest sceglie 10 ingredienti con cui i partecipanti devono creare una ricetta. Panico! Io sono per le cose tradizionali e non ho molta inventiva nel mescolare gli ingredienti! Ma sta volta ci ho provato, ho scelto il riso che  si puo fare in mille modi diversi, abbinandolo al limone che io adoro e ai carciofi. Per osare un po ho aggiunto la granella di nocciola…e che dire a me il piatto è piaciuto molto! Auguratemi buona fortuna! E mi raccomando provate a fare questo piatto e ditemi cosa ne pensate! Ai fornelli ora!

Ingredienti per 2 persone:

160 g di riso Arborio

2 carciofi

2 limoni

15 nocciole

1/2 cipolla rossa

Burro, grana, pepe e olio q.b.

Per iniziare pulite i carciofi eliminando le foglie più dure, la barbetta interna e pelando i gambi. Tagliateli in 4 e metteteli in una ciotola con acqua e il succo di un limone. Nel frattempo mettete a scaldare una pentola con acqua salata. Quando l’acqua bolle buttate i carciofi e fateli cuocere per 8/10 minuti. Scolate adesso i carciofi con una schiumarola tenendo l’acqua di cottura. Frullate ora i vostri carciofi poi passate la crema cosi ottenuta in un colino per eliminare tutti i fili. Mettete in una padella la crema e conditela con pepe e un goccio di olio evo. In una padella sciogliete una noce di burro, rosolatevi mezza cipolla tagliata fine è poi mettete il riso. Fatelo tostare e salate poi iniziate a coprire con l’acqua in cui avete cotto i carciofi, un mestolo per volta fino a cottura. Quando il riso sarà quasi cotto aggiungete la scorza grattugiata e il succo del limone. A cottura ultimata mantecate il risotto con una noce di burro e una manciata di grana. Scaldate ora la crema di carciofi e tritate grossolanamente le nocciole. Impiattate il vostro risotto mettendo sotto 2/3 cucchiai di crema di carciofi, poi il riso e infine decorate con la granella di nocciola e una scorzetta di limone. Non vi resta che gustarvi il vostro risotto! Buon appetito a tutti!

Con questa ricetta partecipo al contest The Mystery basket ideato da La mia famiglia ai fornelli e ospitato per il mese di Ottobre da In cucina con Fischio“.

img_0211

 

0 commenti

Lonza arrosto con mele e pancetta

| Contorni, Secondi piatti, Senza categoria

Lonza arrosto con mele e pancettaBuongiorno a tutti! Dopo vari lievitati oggi vi voglio proporre un secondo che io adoro. Anzi che credo adoriamo tutti l’arrosto! Ma a me l Arrosto quello classico non mi fa impazzire, e allora ho provato questa variante usando il maiale. Ma si sa che la lonza è un Po asciutta e per farla Arrosto bisogna dargli una venatura di grasso data in questo caso dalla pancetta. E le mele? Be le mele con la carne di maiale si sposano benissimo! Gli danno   un tocco dolciastro che fidatevi lo vorrete rifare subito! Allora mettiamoci ai fornelli e cominciamo!

Ingredienti per 2 persone:

500 g di lonza in un unico pezzo

1 mela

100 g di pancetta a fette

1 carota

1 cipolla

1/2 bicchiere di vino rosso

Sale, olio e pepe q.b

Iniziamo tagliando la lonza a libro in modo da avere un rettangolo di carne, contiamo con sale e pepe e disponiamo ora la pancetta e la mela tagliata a fettine fino a coprire tutta la carne. Adesso arrotolato il nostro Arrosto, contiamo anche fuori  con  sale e pepe massaggiando bene la carne e leghiamolo con dello spago per tenerlo chiuso. (Io l ho legato con lo spago ma non sono molto pratica, credo che nei negozi si trovino le retine già pronte la prossima volta prenderò di sicuro quelle.) In una pentola dal fondo spesso scaldiamo qualche cucchiaio di olio e rosolato bene la carne da tutti i lati. Mi raccomando rosolate anche le estremità aiutandovi magari con una pinza per tenerlo. Nel frattempo prepariamo la carota e la cipolla tritata e quando la carne èpronta aggiungiamo le in pentola. Lasciamo soffriggere an che le verdure per qualche minuto dopo di che sfumiamo col vino copriamo e lasciamo cuocere col fuoco basso per circa un’ora e mezza girandola di tanto in tanto. Quando la carne sarà cotta lasciamola riposare e raffreddare poi tagliamo a fette. Al momento di servire basterà scaldarsi qualche minuto. Buon appetito a tutti

Ps: io l’ho servita con un contorno di insalata di cavolo bianco e mele. Se la fate mi raccomando di tagliare il cavolo mooooolto fine!

 

0 commenti

Pane sfogliato all’olio (con lievito madre)

| Impasti di base, Pane e lievitati

.Pane sfogliato all'olioBuongiorno a tutti! Come vi raccontavo qualche post fa ho dovuto combattere a lungo col mio lievito madre per poterlo rinforzare dopo che l’avevo abbandonato per lungo tempo. E ora che si è ripreso alla grande voglio impastare qualunque cosa. Così l’altro giorno cercavo dei nuovi tipi di pane da provare quando ho letto pane sfogliato. Ho abbandonato subito la lettura e sono corsa a impastare! Ve l’ho detto che sono un impaziente no? Così ho pensato di impastare del pane normale sono usando la farina di Manitoba che è un Po più forte e poi fare una sfoglia tura tipo quella che uso per i miei  Croissant. Be il risultato è davvero fantastico, una crosticina sottile fuori e una mollica dolce e tenera! Provatelo e non ve ne pentirete!

Ingredienti per una treccia di pane:

200 g di farina bianca

300 g di farina di Manitoba

10 g di sale

150 g di lievito madre (già rinfrescato)

2 cucchiai di olio

300 ml di acqua

Per la  sfogliatura olio q.b.

Preparate il pane seguenti il procedimento che trovate Qui. Coprite e lasciate lievitare una notte. Al mattino prendete il vostro impasto e stendetelo a formare un rettangolo su una spianatoia infarinata. Ungete tutta la superficie con olio evo, prendete adesso la parte superiore del rettangolo e tiratela fino a 2/3, chiudete con la parte inferiore. Sigillate bene in bordi poi coprite e lasciate riposare per un ora. Schiacciate adesso il vostro impasto e ripiegatelo ancora in 3 come avete fatto prima. Lasciatelo riposare ancora un ora. Adesso tirate leggermente l’impasto per allungarsi tagliatelo in 3 lasciando l’inizio intero e intrecciatelo. Fate riposare ancora mezz’ora.

Infornate  ora a 220 gradi per circa 25 minuti o fino a quando non sarà bello dorato. Sfornate e lasciate raffreddare. Buon appetito a tutti!

0 commenti

Pane dolce mele e cannella (con lievito madre)

| Dolci, Pane e lievitati, Senza categoria

Pull apart bread

Pane dolce mele e cannellaBuongiorno a tutti! Oggi vi voglio presentare un dolce non troppo dolce…uno dei miei amati lievitati il pane dolce!

Ho scoperto questo pane girovagando su instagram e mi sono innamorata già subito dell’immagine , una sfoglia di pane burrosa. Ma non sapevo cos’era così ho cercato e ricercato, pull apart bread il suo nome originale.

Non so di preciso da dove provenga, io mi sono solo informata su come si fa. Siccome sono un impaziente lo dovevo fare subito e così poco dopo aver visto l’immagine avevo già le mani in pasta!

Altro non è che un pane farcito con mele cannella burro e zucchero, o almeno così l’ho fatto io ci sono tante altre versioni.

Be il risultato è stato gradito e lo rifarò al più presto magari facendone una versione salata. Ma basta chiacchiere e mettiamoci al lavoro!

Mani in pasta!

Ingredienti per uno stampo da plum cake:

Per l’impasto :

380 g di farina

60 g di zucchero

80 g di lievito madre (già rinfrescato)

60 ml di latte

50 ml di acqua

60 g di burro

2 Uova

1 pizzico di sale

Per farcire:

mele

burro

zucchero

Cannella

(gli ingredienti per farcire sono a piacere potete usare la quantità che preferite)

 

Scaldare il latte con l’acqua.

Nella ciotola della planetaria sciogliere il lievito con il latte e l’acqua precedentemente scaldati, aggiungere lo zucchero poi il burro fuso e infine la farina.

Lavorare per circa 5 minuti.

A questo punto aggiungere un pizzico di sale e le uova una per volta aspettando che la prima sia completamente incorporata prima di aggiungere la seconda,  continuare a lavorare per circa 10-15 minuti fino a che avremo un impasto bello liscio, se dovesse essere troppo molle aggiungere della farina.

Lasciare adesso lievitare l’impasto per circa 6 ore dopo di che con un mattarello stenderlo su una spianatoia infarinata in un rettangolo di circa 30 per 60 cm.

Spennellare tutto il rettangolo con abbondante burro fuso e cospargere di zucchero  (mi raccomando non lesinate)! Aggiungete ora le mele tagliate a piccoli pezzettini.

Tagliate il vostro rettangolo in 6 strisce più o meno della stessa misura. Mettetele una sopra l’altra  e tagliatele ancora in 6 a formare dei quadrati. Mettete ora i vostri quadrati nello stampo da plum cake precedentemente imburrato. Vanno messi in piedi in modo da ottenere una fisarmonica. Coprite e lasciate lievitare ancora 4 ore.

Infornate ora in forno già caldo a 180 gradi per circa 30/35 minuti.

Sfornate lasciate intiepidire e gustatevi ora il vostro pane dolce!

Ps: Un consiglio, quando infornate mettete sotto lo stampo da plum cake una teglia,  mentre il pane cuoce fuoriuscira del burro! Io non l’ho  fatto è ho dovuto pulire tutto il forno!

2 Commenti

Risotto con le quaglie

| Primi piatti, Senza categoria

Risotto con le quaglie

Buongiorno a tutti!  Oggi voglio proporvi un piatto un Po diverso dal solito, almeno per noi, è un primo piatto che mi piace davvero molto ma che non so come mai non faccio molto spesso. Il risotto con le quaglie. Diciamo che può essere considerato un piatto unico più che un primo visto che oltre al risotto abbiamo anche la carne. Potrebbe sembrare un piatto molto elaborato ma vi assicuro che è semplicissimo e neanche troppo lungo l’importante è trovare le quaglie possibilmente già pulite.  Se un giorno non volete il solito risotto provatelo e poi mi saprete dire. Ora ai fornelli!

Ingredienti per 2 persone:

4 quaglie

180 g di riso

1 cipolla

Burro q.b.

Brodo  (io ho usato quello di dado) q.b.

Sale, olio e rosmarino

 

In una padella abbastanza ampia scaldate un Po di olio evo, fate adesso rosolare la carne da tutti i lati, salate aggiungete il rosmarino coprite e fate cuocere a fuoco basso per circa mezz’ora controllando che non si attacchino. Se si dovessero asciugare troppo aggiungete un mestolino di brodo. In un’altra padella fate rosolare la cipolla tagliata a pezzetti nel burro, aggiungete il riso tostatelo salate e poi sfumate con mezzo bicchiere di vino rosso. Cuocete adesso il riso aggiungendo il brodo quando serve. Quando mancano 5 minuti alla cottura del riso aggiungete gli il seghetto formato dalle quaglie. A cottura ultimata impiantate il risotto adagiatevi sopra le quaglie. Buon appetito a tutti!

0 commenti

Biscotti bicolor

| Biscotti, Dolci, Senza categoria

Colazione o merenda?

 

Biscotti bicolorBuongiorno a tutti! Amanti dei biscotti unitevi!

Io non sono una grande amante del fare i biscotti, mi danno molta più soddisfazione le torte o i lievitati ma era un pomeriggio piovoso e cercavo qualcosa da fare con la mia piccola peste! E quale idea migliore dei biscotti?

I bambini si divertono un sacco, il tempo passa in fretta e avremo la colazione pronta! Se quindi in uno di questi pomeriggio non sapete cosa fare ecco un ottimo modo di passare il tempo!

Ma basta chiacchiere e al lavoro!

Ingredienti per circa 25 biscotti:

100 g burro
180 g farina
1 tuorlo
50 g zucchero a velo
20 g cacao

Per spennellare latte q.b.

In una ciotola mettete il burro morbido tagliato a pezzetti, aggiungete adesso lo zucchero e cominciate a lavorare con le mani cercando di formare delle briciole.

Aggiungete adesso la farina e continuate a lavorare. Infine mettete il tuorlo, formate una palla e poi dividetela in 2.

Avvolgete metà impasto nella pellicola e mettete in frigo. Aggiungete all’altra metà il cacao e uno o due cucchiai di acqua fredda e lavorate la fino a far incorporare bene il cacao. Avvolgete anche questo nella pellicola è lasciate in frigo almeno mezz’ora.  Se non volete aspettare troppo potete anche metterle in freezer circa 15  minuti. Riprendete adesso i vostri impasti e stendeteli su un piano infarinato fino a mezzo cm di spessore. Adesso è il momento dei bambini! Con delle formine fategli ritagliare i biscotti fino a finire l’ impasto. Spennellate adesso tutti i biscotti bianche con il latte e attaccamenti quelli neri. Cuocete in forno già caldo a 160 gradi per circa 18/20 minuti. Attenzione a non farli seccare troppo. Quando li tireremo fuori dal forno saranno ancora leggermente morbidi poi si indurimento asciugandosi. Preparate una bella tazza di caffè e gustatevi la vostra merenda o colazione!

0 commenti

Focaccia semi-integrale con pomodorini

| Pane e lievitati, Senza categoria

Focaccia semi-integrale con pomodoriniBuongiorno a tutti! Essendo stata senza cucina per più di 20 giorni non ho potuto cucinare….questo includeva anche il non poter pianificare! Il mio lievito madre ne ha quindi risentito ed era mezzo morto!  Ovivamente mi sono accanita e l’ ho rinfrescato varie volte e ho provato di tutto pizze focacce focacce dolci!  Fino a quando un bel giorno si è risvegliato e da qui è nata la mia focaccia semi integrale con i pomodorini!  Non sono un’amante del cibo “salutare” ma il pane integrale mi piace quindi ho pensato perché non tentare con una focaccia metà e metà ? Si perché a farla 100% integrale non me la sentivo al momento,  so che l’ integrale col lievito madre lievita più difficilmente e non mi sentivo all’ altezza, soprattutto adesso che il mio lievito sta rinascendo e non è molto forte. Comunque è andata così, e mi posso ritenere molto oddio fatta del risultato! La focaccia è finita in un batter d’occhio! Ma torniamo a noi e mettiamoci al lavoro!

Ingredienti per una focaccia di 26 cm di diametro :

Per l’impasto :

80 grammi di lievito madre
150 g di farina bianca
100 g di farina integrale
1 cucchiaio raso di sale
3 cucchiai di olio

150 ml di acqua circa

Per condire:

200 g di pomodorini

Una manciata di capperi

5 filetti di acciuga

Olio e origano q.b.

Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito con l’ acqua, aggiungete adesso le 2 farine, il sale e l’olio e iniziate a impastare. (lo stesso procedimento si può fare anche a mano) Impastate per almeno 10 minuti. Mettete in lievitare in un posto al riparo dalle correnti d’aria per almeno 5 ore. Riprendete ora il vostro impasto e stendetela nella teglia coperta da carta forno. Coprite nuovamente con un canovaccio e fate lievitare per altre 5/6 ore. Fate adesso dei buchi con le dita al vostro impasto. Tagliate i pomodorini a metà e condite la vostra focaccia con questi, aggiungete i capperi e le acciughe tagliate a pezzetti. Aggiungete un bel filo d’olio e una spolverata di origano e cuocete in forno già caldo a 220 gradi per circa 20/25 minuti o fino a quando risulterà dorata. Sfornate e prendetene una fetta prima che finisca! Buon appetito a tutti!

0 commenti

Panna cotta con lamponi

| Dolci, Senza categoria

Panna cotta con lamponiBuongiorno a tutti! Oggi vi voglio proporre un dolce al cucchiaio super rapido da preparare! Avete organizzato una cena con amici ma non avete il tempo per preparare il dolce.? Ecco questa è una ricetta perfetta. In 10 minuti è pronta, al resto penserà il frigo!  La panna cotta è un dolce che ho scoperto grazie alla mia amica Sugar queen (http://blog.giallozafferano.it/sugarqueen/). Lei la prepara  in mille modi diversi e io me ne sono innamorata pur non essendo un’amante dei dolci. Allora per una volta ho deciso di farla anch’io . Solitamente le ricette per la panna cotta richiedono la gelatina in fogli, che io non avevo in casa, ho quindi utilizzato quella in polvere e vi posso garantire che il risultato era lo stesso. Ai fornelli allora!

Ps: come stampini io ho usato quelli in silicone per i muffin le 10 persone sono intese come 10 stampini. Secondo me è la dose ideale, di più a me nausea!

Ingredienti per 10 persone:

600 ml di panna fresca

150 g di zucchero

1 bustina di gelatina

1/2 bicchiere di latte

Lamponi q.b.

In un pentolino sciogliete la gelatina con il mezzo bicchiere di latte,  aggiungete lo zucchero e poi la panna sbattendo bene con una frusta per non creare grumi. Quando avrete incorporato tutta la panna accendete il fuoco basso e cuocete sempre girando con la frusta fino a quando a panna inizierà a bollire. A questo punto spegnete il fuoco e con un cucchiaio riempire gli stampini. Lasciateli a raffreddare fuori dal frigo fino a quando saranno a temperatura ambiente. Poneteli adesso nel frigo fino al momento di servire. Al momento di servirli capovolgere gli stampini mettendo la panna cotta nei piatti e decorare con i lamponi a piacere.  Buon dolcetto a tutti..!!

0 commenti

Pesce spada al forno con pomodorini e capperi

| Secondi piatti, Senza categoria

Pesce spada al forno con pomodorini e capperiBuongiorno a tutti!  Ecco un’idea  per un secondo squisito e che si prepara in un attimo!  pesce spada con pomodorini e capperi!  In 5 minuti è pronto poi ci penserà il forno a cuocerlo. Questa ricetta è adatta anche a chi dice che lo spada è un pesce asciutto perché fidatevi che così non rimarrà per niente asciutto!  Insomma super  semplice super veloce e super saporito non avete proprio scuse per non provarlo!

Mettiamoci al lavoro quindi !

Io ho usato dei tranci di spada surgelati già pronti da cuocere.  Li trovo molto pratici e non c’è bisogno di pulirli visto che io odio pulire il pesce!

 

Mettiamoci al lavoro allora!

Ingredienti per 4 persone:

8 fettine di pesce spada

150 g di pomodorini pachino

1 mazzetto di prezzemolo

1 spicchio d’aglio

Una manciata di capperi

Olio evo q.b.

1 limone

Pepe nero q.b.

Mettete i tranci di spada in una teglia abbastanza grande in modo da non sovrapoorli. ricoprite con i pomodorini solisti a metà, una manciata di capperi , lo spicchio d’aglio tagliato a metà  (ricordatevi poi di toglierlo prima di servire il pesce ). condite adesso con un bel filo d’olio, il succo del limone, una manciata di prezzemolo fresco tritato e una spolverata di pepe nero. Infornate in forno già caldo a 180 gradi per circa 25 minuti. Sfornate impiantate e servite il vostro pesce spada. Buon appetito  tutti!

ps: io non ho salato il pesce perché secondo me è già abbastanza saporito così, se preferite prima di infornare salateli leggermente.

0 commenti

Ciambelline con panna montata

| Dolci, Senza categoria

Ciambelline con panna montataBuongiorno a tutti!  Qualche tempo fa stavo girovagando in un supermercato quando trovo in super offerta uno stampo in silicone per ciambelline,  era da tempo che ne volevo uno quindi lo prendo al volo senza guardare quanto è grande. Torno a casa lo apro ed ecco la “brutta” sorpresa,  è uno stampo per ciambelline mini mini! Io avrei voluto delle ciambelle!  Quindi è stato chiuso per più di un mese finché l’altro giorno mi sono decisa a provarlo per fare dei mini dolcetti che si mangiano in un boccone. Ho quindi provato questa ricetta è ne sono usciti dei bocconcini super soffici grazie alla panna montata nell’ impasto!  E le mie ciambelline quasi non hanno avuto il tempo di raffreddarsi che sono finite!  Se cercate una merenda semplice gustosa e super veloce provateli!  Sono perfette per accompagnare un buon caffè pomeridiano!
Al lavoro adesso!

Ingredienti per circa 20/24 ciambelline
(Diametro 4 cm)

80 grammi di zucchero
1 uovo
70 g di farina
50 g di fecola
1 cucchiaino di lievito
170 ml di panna

Nella ciotola della planetaria montate lo zucchero con l’uovo, aggiungete adesso la farina con la fecola e il lievito setacciata e 70 g di panna liquida e lavorate per circa 5 minuti. A parte montate la restante panna e incorporatevi al composto con una spatola con un movimento dal  basso verso l’alto facendo attenzione a non smontare il composto. A questo punto riempite una sac a poche con l’impasto e riempite gli stampini delle ciambelle. Se avete uno stampo abbastanza grande potete usare anche solo un cucchiaino. Io ho usato la sac a poche perché il mio stampo e veramente per Micro ciambelle!  Cuocete nel forno preriscaldato a 180 gradi per circa 15 minuti o fino a quando saranno belle dorate. Sfornate e togliete dallo stampo. Se riuscite a non mangiarle tutte subito quando sono fredde spolverizzate con lo zucchero a velo!  Buon dolcetto a tutti!

0 commenti