Crea sito

Chiffon cake alle carote

| Dolci, Senza categoria

15 cm di sofficità

Chiffon cake alle carote Buongiorno a tutti! Oggi vi voglio proporre  un’altra versione della chiffon cake, dopo la Chiffon tiramisù e la Chiffon al cacao ho  preparato la chiffon cake alle carote. L’ ho preparata per l’ultimo giorno di asilo della mia piccola peste. Avevo proposto di portare un dolce poi ho pensato quale dolce può piacere ai bambini? Un mega ciambellone mi sembrava l’ideale e ho deciso di abbinarlo alle carote che io adoro nelle torte, danno un tocco di dolcezza in più.  Volendo si può arricchire con delle mandorle (anche in versione farina) o delle gocce di cioccolato. Ma io ho preferito una versione semplice, anche perché doveva essere una merenda e questo dolce secondo me è perfetto a merenda o a colazione. Ma adesso basta parlare e mettiamoci al lavoro!

Ingredienti per uno stampo da 25 cm di diametro:

6 uova

270 g di farina

280 g di zucchero

120 ml di olio di semi

200 ml di acqua

1 bustina di lievito

1 pizzico di sale

200 g di carote grattugiate

1 bustina di cremor tartaro (8g)

In una ciotola setacciate la farina con il lievito, aggiungete il sale e lo zucchero e mescolate. Al centro mettete i tuorli, l’acqua e l’olio e girate bene con una frusta o con la planetaria. Aggiungete per ultimo le carote grattugiate e girate con un cucchiaio. A parte montate a neve ferma gli albumi con il cremor tartaro. Aggiungete adesso al composto mescolando dal basso verso l’alto stando attenti a non smontarla.  Versate nello stampo della chiffon cake senza imburrarli e infornate in forno già caldo a 160 gradi per circa un’ora e 10 minuti o fino a quando provando con uno stuzzicadenti questo uscirà asciutto. Capovolgete lo stampo e lasciate raffreddare per almeno 4 ore. Aiutandovi con un coltello sformate la vostra chiffon cake alle carote e cospargete di zucchero a velo. Buona merenda a tutti!

0 commenti

Nuvole di patate

| Antipasti, Contorni

 

Non le solite patate!

Nuvole di patateBuongiorno a tutti! per oggi niente dolci e lievitati….vi voglio proporre un contorno, che secondo me può andare bene anche come antipasto o stuzzichino per aprire i grandi pranzi di natale, le nuvole di patate! A casa mia le patate sono molto amate e le faccio in mille modi, avevo voglia però di mangiare una cosa soffice, per questo le ho chiamate nuvole di patate. Gli ho dato la forma delle pommes duchesse ma quando le assaggiate capirete che non sono quelle. Queste hanno proprio la consistenza spumoso di una nuvola! Io credo di avere un Po esagerato con le dosi visto che eravamo solo in 3, ma non ne sono avanzate poi molte! Mettiamoci ai fornelli!

Ingredienti per circa 70 nuvole di patate:

900 g di patate

3 uova

Sale e pepe q.b.

Per prima cosa facciamo bollire le patate in abbondante acqua fino a quando saranno belle morbide. Io preferisco farle bollire intere con la buccia perché secondo me mantengono di più il sapore. Il tempo cambierà in base alla grandezza delle patate, io avevo delle patate medie e ci sono voluti circa 30 minuti da quando l’acqua ha iniziato a bollire. Pelatele  ancora calde e riducete in purea con un passaverdura o uno schiaccia patate. Salate pepate e lasciate raffreddare. Quando la purea sarà fredda dividiamo i tuorli dagli albumi. Aggiungiamo i tuorli alla purea e mescoliamo. Montiamo gli albumi a neve ben ferma e poi aggiungiamo li un cucchiaio per volta alle patate. Mi raccomando bisogna aggiungerne pochi alla volta e lavorare piano con una spatola con un movimento dal basso verso l’alto per incorporare i senza smontarli.

Preriscaldato il forno a 200 gradi e foderato 2 teglie con carta forno. Adesso mettiamo il composto in una sac a poche e con una bocchetta zigrinata  formiamo delle palline di circa3/4 cm. Informiamo per 10 minuti poi passiamo 2 o 3 minuti sotto il grill. Le nuvolette sono pronte! Buon appetito a tutti

0 commenti

Pandoro sfogliato con lievito madre

| Dolci, Pane e lievitati

Il mio primo pandoro!

 

Pandoro con lievito madreBuongiorno a tutti! Il natale si avvicina sempre di  più e cosa c’è di più natalizio del pandoro? Secondo me niente.

Quindi quest’anno ho deciso, il pandoro lo faccio io basta pandori confezionati.

Ho cercato e ricercato lo stampo e appena l’ho trovato mi sono messa al lavoro.

Si farlo è stato difficile, la mia ricetta piu impegnativa. Ore e ore di ansia perché sembrava non crescere mai ma alla fine ce l’ho fatta ! E quando l’ho tagliato e assaggiato è stata una soddisfazione indescrivibile!

Solo gli amanti dei lievitati possono capire. Curarlo, coccolarlo, alzarsi di notte per vedere se cresce. Poi la magia avviene e si inforna!

Sono stata appiccicata al forno per 40 minuti, si colora troppo va coperto ma se apro il forno e si sgonfia ? Il forno non va mai aperto con dentro un lievitato del genere. Ma se non lo copro si brucia…panico! Alla fine è andato tutto bene!

Ero indecisa se condividere questa ricetta con voi perché non mi sento certo una maestra, ma poi ho pensato io la scrivo e spero che qualcuno di più esperto di me mi dia qualche consiglio. Intanto un consiglio lo do a voi e me lo do a me stessa. Non bisogna avere fretta, io sono impaziente e volevo farlo subito, ho quindi fatto solo 2 rinfreschi al lievito, poi ho dovuto attendere davvero tanto per la lievitazione finale, ci sono volute 36 ore.

La prossima volta partirò quindi con un lievito più forte. E voi? Che consigli mi date? Leggete la mia ricetta è poi me lo dite! Mettiamoci al lavoro adesso!

Ingredienti per un pandoro di circa 800 g:

315 g di farina di Manitoba

100 g di lievito madre

2 uova intere

2 tuorli

20 g di burro

120 g di zucchero

1 cucchiaio di sale

Scorza di un limone

1 bustina di vanillina

50 g acqua

Per sfogliare:

120 g di burro

Io ho diviso il lavoro in 3 parti, primo impasto lievitazione, secondo impasto lievitazione, sfogliatura e ultima lievitazione.

Per il primo impasto nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito con l’acqua, aggiungete 40 g di zucchero e 175 g di farina e cominciate a impastare con il gancio a foglia. Aggiungete adesso un tuorlo e fatelo assorbire bene, aggiungete un uovo e fate assorbire anche questo. Infine aggiungete il burro morbido a pezzetti un pezzo per volta. Quando tutto il burro sarà assorbito fate lavorare per 5 minuti dopo di che spegnete e mettete a lievitare coperto per circa 6 ore.

Riprendete adesso il vostro impasto e aggiungete la restante farina e impastate con il gancio per gli impasti, facendo andare la planetaria aggiungete anche lo zucchero, l’uovo e il tuorlo aspettando sempre che il primo sia stato assorbito. Aggiungete infine il sale, la vanillina e la scorza del limone grattugiata.  Fate lavorare a lungo fino a quando l’impasto incorderà.

Rimettete a lievitare per altre 4 ore circa.

Prendete adesso il vostro impasto e sgonfiatelo leggermente. Mettete in frigo mezz’ora. Nel frattempo preparate il burro per la sfogliatura mettendolo tra 2 fogli di carta forno e battendo con un mattarello fino ad ottenere un quadrato spesso 3 millimetri. Stendete ora il vostro impasto in un quadrato di circa 30×30 cm. Ponete il panetto di burro schiacciato al centro e chiudete i 4 angoli di pasta tirandoli verso il centro e sigillandoli tra loro. Stendete ora la pasta in un rettangolo di circa 50×30 cm. Prendete il lato superiore e tirarelo verso il centro. Chiudete con la parte inferiore, sigillate i bordi e mettete in frigo coperto per circa mezz’ora.

Ripetete le pieghe altre 2 volte. Dopo l’ultimo riposo prendete il vostro  impasto e formate una palla portando al centro del rettangolo i due lati e appallottolando l’impasto .

Mettete ora il vostro impasto nello stampo da pandoro (imburrato e infarinato) col lato liscio verso il basso. A questo punto coprite e abbiate tanta tanta pazienza, a me ci sono volute 36 ore per farlo lievitare. L’impasto deve arrivare arrivare circa 2/3cm dal bordo .

Quando sarà giunta a questo punto infornate in forno già caldo a 170 gradi per 10 minuti, poi abbassate il forno a 160 gradi e lasciatelo altri 30 minuti.

Sfornate il pandoro e lasciatelo raffreddare circa mezz’ora prima di sformarlo.

Prima di servirlo spolverate con zucchero a velo

Ora qualche consiglio:

  • Prima di infornare il pandoro mettete sul fondo del forno un pentolino di acqua.
  • Se il pandoro dovesse diventare troppo scuro copritelo con un pezzo di alluminio.
  • Alla fine del tempo di cottura  prima di sfornare controllate la cottura infilando uno stuzzicadenti lungo, dovrà uscirne pulito.
  • Io uso un licoli, nel caso usate un lievito madre solido probabilmente vi servirà  più  acqua
  • Io l’ho servito con la crema di mascarpone se volete la ricetta la trovate Quì

Vedrete che soddisfazione tagliarlo e mangiare una fetta del vostro pandoro! Se avete consigli sono ben accetti!

Pandoro con lievito madre

0 commenti

Muffin ai frutti di bosco

| Dolci, Muffin e cupcakes, Senza categoria

Un ottima colazione!

Muffin ai frutti di boscoBuongiorno a tutti! Oggi muffin ai frutti di bosco uno dei miei dolci preferiti! Be diciamo che adoro i muffin in generale, sono poco impegnativi da preparare e si possono fare in mille modi diversi .Qui potete trovare quelli banana e cioccolato. Il procedimento è lo stesso, cambiano leggermente gli ingredienti. io ho usato il frutti di bosco surgelati molto pratici in quanto non vanno puliti e poi  sono già misti. Voi potete farli così o mettere la frutta che preferite. Vediamo ora come fare!

Ingredienti per circa 12/15 muffin:

150 g di farina

150 g di zucchero

100 g di burro

5 g di lievito

1/2 bicchiere di latte

2 Uova

150 g di frutti di bosco

Per prima cosa sciogliamo il burro in un pentolino o nel microonde e lasciamolo raffreddare.

Prendiamo adesso 2 ciotole, in una mettiamo la farina setacciata con il lievito e lo zucchero. Nell’altra sbattiamo con una forchetta le uova, aggiungiamo il latte e il burro fuso. Versiamo ora gli ingredienti liquidi su quelli solidi, mescoliamo e poi aggiungiamo i frutti di bosco. Diamo un altra mescolata veloce con un cucchiaio di legno poi riempiamo i pirottini fino a 3/4. Mi raccomando se non usate dei pirottini di carta o silicone imburrateli bene.

Inforniamo adesso in forno già caldo a q80 gradi per circa 18 minuti. Fate la prova con uno stuzzicadenti se esce asciutto i vostri muffin ai frutti di bosco sono pronti.

Buona colazione o merenda a tutti!

0 commenti

Pizzette di sfoglia

| Antipasti

Aperitiviamo?

Pizzette di sfogliaBuongiorno a tutti! Le feste si avvicinano e con loro le varie cene o aperitivi per festeggiare. oggi vi do quindi un’idea per un antipasto o aperitvo sfizioso. Le pizzette di sfoglia! Be a casa mia le mangiamo anche come merenda!

Io e mia figlia le adoriamo…e il resto della famiglia ci segue a ruota. Sempre che ne rimanga qualcuna per gli altri! Sono gustose e super veloci da preparare se come me usate la pasta sfoglia pronta. Insomma una ricetta perfetta per l’ultimo minuto. Fidatevi di me provate a farle una volta e abbandonerete quelle pronte del panettiere!

Ingredienti per circa 35 pizzette di sfoglia:

1 rotolo di pasta sfoglia pronta

100 g di passata di pomodoro

1 mozzarella

Olio e sale q.b. b.

Cominciamo scaldando la passata di pomodoro in una padella per farla asciugare un Po.  Facciamola andare per circa 5 minuti. spegniamo condiamo con olio e sale e facciamo raffreddare. Tagliamo la mozzarella a dadini molto piccoli.

Stendiamo adesso la pasta sfoglia e con un taglia biscotti ricaviamo dei piccoli cerchi. Reimpastiamo i ritagli di sfoglia e stendiamola molto sottile con un mattarello per ricavare altri cerchi. Schiacciamo con un dito ogni cerchio al centro dopo di che mettiamola un cucchiaino di pomodoro e un paio di cubetti di mozzarella.

Informiamo a 200 gradi per circa 20 minuti o fino a quando i bordi delle nostre pizzette saranno dorati. Sforniamo e gustiamo le nostre pizzette di sfoglia!

Se riuscite a non finirle tutte subito si conservano un paio di giorni in un sacchetto di carta. Perderanno un po’ in fragranza ma basterà scaldarle 5 minuti in forno per farle tornare quasi come appena fatte!

Buon appetito a tutti!

0 commenti

Biscotti di pan di zenzero

| Biscotti, Dolci, Senza categoria

Mood natale on!

Biscotti di pan di zenzero

 

Buongiorno a tutti! Avete già pensato a come addobbare l’albero di natale quest’anno? Io ho deciso per il bianco e rosso con le classiche palline e stelline…poi ho voluto arricchirlo con questi profumati biscotti!

L’idea è stata pessima . …vivendo con un lupo e una bambina super golosa i biscotti sono durati giusto il tempo di una foto! Quindi il mio consiglio è fateli e poi mangiateli se come me avete queste 2 pesti! Altrimenti usateli per decorare l’albero!

Insomma l’importante è farli. Sono belli buoni e profumati e un ottimo passatempo per tenere buoni i bambini in queste giornate fredde….insomma non ci sono scuse per non provare i biscotti di pan di zenzero!

Accendiamo il forno e mani in pasta!

Ingredienti per circa 25 biscotti di pan di zenzero:

160 grammi di farina
80 g zucchero
70 grammi di miele
70 g olio di semi

1 uovo

1 cucchiaino di zenzero in polvere

1/2 cucchiaino di cannella

1/2 cucchiaino di noce moscata

1/2 cucchiaino di  bicarbonato

Per la glassa:

Zucchero a velo q.b.

Acqua q.b.

Colorante alimentare q.b.

In una ciotola mettete tutti gli ingredienti secchi, mescolate con un cucchiaio poi aggiungete il miele e l’ olio e impastate con le mani fino a formare una palla liscia.

Stendete ora il vostro impasto ad un altezza di circa mezzo cm e tagliate i vostri biscotti con le formine che preferite. Io ho usato il classico omino, la stella cometa e l’albero.

Metteteli in frigo per circa mezz’ora.  Questo servirà a raffreddare l’impasto in modo che non perda la forma durante la cottura.

Infornate adesso in forno già caldo a 180 gradi per circa 12 minuti O fino a quando saranno belli dorati.  Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

Per la decorazione io ho scelto una semplice glassa all’acqua.  Non ho dosi precise, bisogna mescolare lo zucchero a velo con una punta del colorante che avete scelto e qualche cucchiaino d’acqua fino a raggiungere una consistenza fluida. Non deve essere ne troppo liquida ne solida. Fate delle prove fino a raggiungere la consistenza migliore. Riempite ora una sac a poche con la vostra glassa e usando un beccuccio fine decorate i vostri biscotti come più vi piace.

PS: Io ho usato l’olio di semi perché avevo finito il burro, potete usare quello che preferite con lo stesso peso.

Se avete intenzione di appendere i biscotti all’albero prima di cuocerli fate un forellino in ciascun biscotto con uno stuzzicadenti per poter passare il filo.

Biscotti di pan di zenzero

 

 

0 commenti

Torta di pane con frutta secca e cioccolato

| Dolci

Un ottimo modo per non buttare il pane

Torta di pane con frutta secca e cioccolatoBuongiorno a tutti! L’altro giorno mi sono resa conto di avere un sacco di pane avanzato…e io odio buttare il pane. Quindi dopo averne usato un Po per preparare il Polpettone ho pensato a cosa potevo fare e mi è venuta in mente la torta di pane. A dire la verità l’avevo fatta solo un paio di volte ma è molto buona ha una consistenza che sembra budino e poi la si può fare in mille modi diversi. Io ho scelto il cioccolato e un mix di frutta secca (mandorle,nocciole,noci)! E voi come la fate? Si accettano altre idee nel frattempo vi lascio la mia ricetta! E anche questa prima o poi la voglio fare in versione salata!

Accendiamo il forno e prepariamo!

Ingredienti per uno stampo 25×20cm:

200 g pane
400 ml latte
2 Uova
150 g di zucchero
1/2 bustina di lievito
2 cucchiai di cacao
100 g cioccolato al latte
Frutta secca mista a piacere

Per prima cosa tagliate il pane a cubetti e mettetelo a bagno nel latte intiepidito. Quando il pane Sarà bello morbido sbriciolato con le mani e aggiungete lo zucchero, il caffè al setacciato con il lievito, la frutta secca e il cioccolato tagliati grossolanamente e le uova precedentemente sbattute. Mescolate il tutto con un cucchiaio per amalgamare gli ingredienti. Ricoprite la pirofila di carta forno e versate il vostro impasto. Livellare con una spatola e infornate in forno già caldo a 180 gradi per circa mezz’ora.  Fate sempre la prova stuzzicadenti. Sfornate lasciate intiepidire e gustatevi la vostra torta di pane. Secondo me è ottima a colazione o a merenda .

Ps: io come pane ho usato la baguette e si è ammorbidita bene con 400 ml di latte. Se però usando un altro pane dovesse rimanere duro aggiungete altro latte.

 

0 commenti

Spaghetti con cime di rapa acciughe e peperoncino

| Primi piatti, Una cena in 15 minuti

W il cibo italiano!

Spaghetti con le cime di rapaBuongiorno a tutti! Ecco oggi un altro primo che io adoro, al contrario del Risotto di settimana scorsa questo è un piatto meno elaborato e molto piu veloce. Gli spaghetti con le cime di rapa!

Si lo so che non è niente di nuovo ma quella che vi propongo oggi è una di quelle cene pronte in 15 minuti.

Che poi di solito con le cime di rapa si mangiano le orecchiette, ma ecco io odio la pasta piccola! Non mi sazia non mi da soddisfazione,  fosse per me esisterebbero solo spaghetti!

Fidatevi di me provate ad abbinare le cime di rapa agli spaghetti e non le lascerete più. …almeno fino alla fine dell’inverno !

Mettiamoci ai fornelli ora che in 15 minuti saremo a tavola!

Ingredienti per 2 persone:

800 g di cime di rapa precedentemente pulite

200 g di spaghetti

4/5 filetti di acciuga

1 spicchio d’aglio

1 peperoncino

Sale e olio q.b.

Per prima cosa mettiamo a bollire una pentola capiente di acqua salata. Quando sarà giunta a bollore mettiamo le cime di rapa copriamo e facciamo le riprendere il bollore, a questo punto mettiamo anche gli spaghetti.

Mentre si cuociono in una padella facciamo soffriggere lo spicchio d’aglio e il peperoncino tagliato a pezzetti in qualche cucchiaio d’olio.  spegniamo togliamo l’aglio e aggiungiamo i filetti di acciuga.

Scoliamo adesso gli spaghetti bene al dente insieme alle cime di rapa e facciamoli saltare un paio di minuti nell’olio con peperoncino e acciughe.

Impiattiamo e buon appetito a tutti con gli spagheti con le cime di rapa!

0 commenti

Caramelle gelatine al limone

| Dolci

Le caramelle sane!

Caramelle gelatine al limoneBuongiorno a tutti! Nonostante io non sia assolutamente una madre proibitiva per quello che riguarda il cibo non voglio che mia figlia mangi caramelle! Ma lei ovviamente ne va matta! Per venirci incontro ho quindi deciso di farle io e vedere se le piacevano lo stesso.

Be a lei piacciono (anche a me a dire la verità ! ) e per lo meno so di cosa sono fatte!

La ricetta e il procedimento al contrario di quello che si potrebbe pensare sono semplicissimi! In 10 minuti è tutto fatto poi bisogna solo dargli il tempo di solidificare!

Mettiamoci al lavoro allora così i bambini potranno tranquillamente mangiare qualche caramella ogni tanto senza i nostri sensi di colpa!

Ingredienti per circa 30/35 caramelle:

200 ml succo di limone
80/100 g di zucchero
2 fogli di colla di pesce

Mettete la colla di pesce a bagno in acqua fredda.

Nel frattempo in un pentolino scaldate il succo di limone precedentemente filtrato con lo zucchero. Girate fin quasi a bollore in modo da far sciogliere del tutto lo zucchero.

A questo punto strizzate bene la colla di pesce e aggiungetela al succo di limone e mescolate fino a farla sciogliere completamente.

Aiutandovi con un cucchiaio riempite degli stampini di silicone per cioccolatini. Io ho usato uno stampo per miniciambelline.

Se non avete degli stampi potete semplicemente foderare una teglia non troppo grande con carta forno e versare qui il composto.

Lasciate raffreddare a temperatura ambiente poi mettete in frigorifero fino al giorno dopo. Adesso sformate le vostre caramelle.

Nel caso aveste usato un unica teglia basterà tagliarle della grandezza che preferite. Volendo potete cospargerle con dello zucchero semolato io le ho lasciate al naturale.

Gustatevi ora le vostre caramelle fatte in casa!

Ps: la quantità di zucchero varia in base ai vostri gusti, io ne ho messi 80 grammi perché le volevo un po’ aspre. Per regolarvi  basterà assaggiare il succo e casomai aggiungere un po di zucchero.
Se volete delle caramelle di colore acceso aggiungete qualche goccia di colorante alimentare.

0 commenti

Cupcake alla panna montata con cuore di nutella e frosting al mascarpone

| Dolci, Muffin e cupcakes, Senza categoria

Solo per super golosi!

Cupcakes alla panna montata con cuore di Nutella e frosting al mascarpone
Buongiorno a tutti! Oggi vi propongo dei dolcetti che si fa prima a mangiarli che a descriverli! Cupcakes alla panna montata con cuore di Nutella e frosting al mascarpone… sono dei dolci dolci solo per veri amanti delle genere! Io infatti li ho preparati per un pranzo con genitori e fratelli che sono tutti super golosi!

Questa cosa di mettere la panna montata nei dolci mi sta un Po prendendo la mano da quando ho fatto le Ciambelline  ma rende l’impasto così soffice che non si può resistere. Insomma se amate i dolci non avete scuse dovete provare a farli!

Cominciamo allora!

Ingredienti per circa 15 cupcake:

Per i cupcakes:

150 g farina

150 g zucchero

1/2 bicchiere di latte
100 g di burro
1/2 bustina lievito
1 cucchiaio bicarbonato
150 ml di panna
2 uova

Per il frosting:

100 ml di panna da montate

150 g di mascarpone

2 cucchiai di zucchero a velo

2 cucchiai di cacao

Nella ciotola della planetaria montate il burro morbido tagliato a pezzetti con lo zucchero. quando il composto sarà spumoso aggiungere le uova una alla volta, lo zucchero e la farina con il lievito e il bicarbonato alternandola al latte.

Mescolare fino a quando avrete un composto omogeneo.

A parte montate la panna ed incorporatela all’impasto con una spatola con un movimento dal basso verso l’alto stando attenti a non smontarla.

Riempite adesso i vostri stampini da muffin (avendo cura di imburrarli se non sono di silicone) con un cucchiaio di impasto, mettete in ognuno un cucchiaino di nutella e riempite con il restante impasto fino ad arrivare a due terzi dello stampino punto.

Infornate adesso nel forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, fate sempre la prova dello stuzzicadenti se esce asciutto i vostri cupcakes saranno pronti.

Sfornate e lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate il frosting, mescolate il mascarpone con lo zucchero a velo ed il cacao. A parte montate la panna ed aggiungetela al vostro mascarpone stando attenti a non smontarla.

Quando i cupcake si saranno raffreddati toglieteli dallo stampino e aiutandovi con una sac a poche decorate li con il frosting. Conservateli in frigo fino al momento di mangiarli. Buon appetito a tutti.

Con questa ricetta partecipo al contest: MEAT FREE CONTEST ideato da Una mamma che cucina ed ospitato dal blog Una mamma che cucina.

fine-stop

 

0 commenti