Varchiglia alla monacale dolce tipico di Cosenza

La Varchiglia alla monacale è un dolce tipico di Cosenza, i principali ingredienti sono mandorle e cioccolato, è un’antica ricetta risalente al milletrecento. Si dice che furono le Carmelitane Scalze suore di un convento cosentino, che usavano farne in gran quantità, le ragazze di buona famiglia che frequentavano il convento a copiare la ricetta e a diffonderla. Il nome “Varchiglia” pare abbia origini spagnole da “Barquilla” (cestino di forma ovale a barchetta), in dialetto calabrese “varca” vuol dire barca. La ricetta originale prevedeva un misto di mandorle tritate e zucchero con esterno un guscio di pasta frolla ed era ricoperta da una glassa di zucchero, con l’arrivo del cioccolato la varchiglia monacale si è arricchita di questo gustoso ingrediente. Sono dei dolci super buoni, adatti per ogni occasione di festa, sono un po’ calorici, ma o si pecca bene o non si pecca!

Varchiglia alla monacale

Varchiglia alla monacale

 

Varchiglia alla monacale

Ingredienti per la frolla

  • 500 gr farina 0
  • 2 uova intere  e 4 tuorli
  • 200 gr burro
  • 200 gr di zucchero
  • 1 limone
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

Ripieno

  • 250 gr di cioccolato fondente
  • 500 gr di mandorle,  abbrustolite e tritate
  • 150 gr di zucchero
  • 4 albumi
  • Un pizzico di cannella macinata

Per la copertura

  • 250 gr di cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine gusto delicato

Procedimento

Preparare la frolla per l’esterno
In una ciotola rompervi le uova, separare i tuorli dagli albumi e metterli da parte, sbatterli con il frullino assieme allo zucchero e alla buccia del limone grattugiata, dopo circa 5 minuti aggiungere il burro morbido continuando a sbattere, versarvi la farina e amalgamare. Mettere l’impasto sull’asse e finire la lavorazione della frolla con le mani fino a quando non si raggiunge un panetto morbido, se dovesse servire aggiungere ancora farina o due cucchiai di latte se fosse troppo dura ( io ho dovuto aggiungere altri 2 cucchiai di farina le uova erano grosse) avvolgere nella pellicola e mettere a riposare in frigorifero.

Imburrare e infarinare le formine.

Preparazione del ripieno

Mescolare, le mandorle tritate, con il cioccolato grattugiato e lo zucchero, aggiungere gli albumi montati a neve leggera.

Stendere la frolla dello spessore di 1/2 cm foderare gli stampini, togliere l’eccesso della pasta, riempirli abbondantemente con il ripieno

Cottura a 170° per 25/30 minuti aspettare che siano dorate, quando sono fredde togliere dagli stampini.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria assieme all’olio e intingervi la parte superiore, aspettare che siano asciutte e le varchiglie alla monacale sono pronte.

Si può fare la varchiglia alla monacale, grande, in una forma ovale.

Oppure monoporzioni in stampini lisci di metallo, ma se non li avete vanno bene quelli ondulati.
Le Varchiglie alla monacale sono pronte gustatele con piacere.

Vi ricordo che su Facebook è presente la mia pagina In cucina con Mire troverete tutte le mie ricette.
Se volete potete mandarmi le vostre foto/ricette nella mia pagina Facebook e le aggiungerò nella categoria. Le vostre ricette
Mi trovate anche su Twitter.  Pinterest  Google+

Con questa ricetta partecipo all’evento  #cioccolatoecacao dell’Italia nel piatto,

 

12 thoughts on “Varchiglia alla monacale dolce tipico di Cosenza

  1. Hai ragione, i peccati a metà è meglio non farli! Io questo lo farei ancora volentieri, quelli che ho fatto sono spariti in un baleno.
    P.S. Che formine hai usato?
    Buona giornata

    • incucinaconmire il said:

      Ciao Barbara, io volevo fare questo dolce nella sua forma originale, le formine nei negozi locali erano introvabili. Le ho trovate su un sito internet e subito acquistate dopo due giorni mi sono arrivate!!!! 😀 Grazie <3

    • incucinaconmire il said:

      Ciao, e si non avevano nulla da fare che non cucinare e fare dolci e dobbiamo, anche, ringraziarle per queste cose buone!!! Grazie per essere passata a trovarmi 😀

    • incucinaconmire il said:

      Sono dolci antichi e come tutti i dolci di una volta hanno bisogno di pochi ingredienti per essere buoni .. grazie cara 😀

    • Ciao grazie per i complimenti, le Varchiglie se le metti in una scatola ben chiuse si mantengono anche per 15 giorni o anche più, se ne fai tante le puoi anche congelare, certo magari perdono un pochino l’aroma che hanno appena fatte, ma sono buone lo stesso, , io le volevo fare assaggiare ad una persona a me cara che non era presente quando le ho preparate e le ho congelate…

Lascia un commento