Pizza in padella

Non so se è capitato anche a voi…

Venerdì sera ho deciso di preparare la pizza. Quando ho acceso il forno per farlo riscaldare mi sono resa conto che se n’era appena andato in pensione. Una crisi di nervi che non vi dico… A questo punto, l’impasto era pronto, che fare? Ho deciso di prendere una padella e far cuocere la pizza sui fornelli.

Una novità? Secondo mio marito non ho certo fatto la scoperta dell’acqua calda… Sta di fatto, che ha fatto colpo. Avrei voluto fare la foto anche altre, ma non mi è stato dato il tempo: l’unica intatta era quella che vi mostro in foto.

Io ne ho preparato una con patate, mozzarella e wurstel (fatta fuori interamente dai bimbi), una con pomodorini, alici e mozzarella, e le restanti margherita.

Io la pizza la preparo così:

 

Ingredienti

  • farina 1 kg
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • olio evo q.b.
  • sale 2 cucchiaini
  • zucchero 2 cucchiaini rasi
  • acqua q.b.
  • pomodori pachino q.b
  • mozzarella
  • alici
  • origano

 

Riscaldare in un pentolino l’acqua e sciogliere il panetto di lievito di birra. In una ciotola capiente, disporre la farina, aggiungere il sale e lo zucchero, e poco alla volta aggiungere l’acqua con il lievito. Cominciare ad impastare e quando gli ingredienti saranno ben amalgamati aggiungere l’olio. Continuare ad impastare fino ad ottenere un composto liscio e morbido. Coprirela ciotola con un canovaccio e lasciare riposare al caldo finchè non raddoppierà di volume.

A questo punto ho messo un goccio di olio in una padella ed ho steso l’impasto. Quindi, l’ho guarnita con pomodorini, alici, mozzarella ed ho aggiunto un pò di origano. Ho coperto con un coperchio e l’ho lasciata cuocere per 20-25 minuti circa a fuoco lentissimo.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Dolce di frutta biscottata Successivo Torre di melanzane - ricetta light

12 commenti su “Pizza in padella

  1. Ottima con i pomodorini; fatta anche io con procedimento leggermente differente, in due versioni che pubblicherò nei prossimi giorni. E’ troppo buona e di grande effetto 🙂 Brava.

    • incucinaconmarsi il said:

      Ti ripeto si è trattato di un’emergenza: che dovevo fare buttare via tutto? Comunque è buona, niente a che vedere con la cottura tradizionale, è ovvio…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.