Insalata di orzo perlato con verdure

Insalata di orzo perlato con verdureSono diventata la barzelletta del supermercato! Dovete sapere che era da parecchio tempo che volevo acquistare l’orzo ma non l’ho mai fatto per paura non mi piacesse. Ogni volta che entravo nel supermercato stavo davanti alle confezioni di orzo e pensavo: “Lo compro o no?” e questo monologo durava parecchi minuti. Tant’è vero che ad un certo punto ho avuto l’impressione che vedendomi entrare i repartisti cominciavano a ridere. Sabato sono andata a fare la spesa con mio marito e come attratta da una calamita ho ripetuto la scena. Mio marito mi si avvicina e mi chiede: “Hai una visione?”. Mi sono messa a ridere ed ho sputato il rospo. Lui, pratico come sempre e come solo gli uomini sanno essere, ha preso una confezione di orzo e l’ha buttata nel carrello. Al che io gli ho detto: “E se non ci piace?”. Lui risponde: “Semplice, non lo compri più” ed è andato oltre…

Volete sapere com’è andata a finire? La confezione da 500 gr è già terminata: ci piace, eccome se ci piace…

Ingredienti

  • 200 gr di orzo perlato
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 melanzana
  • 2 scatolette di tonno
  • 5 pomodorini
  • sale
  • olio
  • pepe

Innanzitutto ho tagliato a dadini le verdure e le ho cucinate, insieme, in una padella con un filo di olio, regolando di sale alla fine. Nel frattempo ho cucinato l’orzo.

Ho messo la dadolata di verdure in un recipiente capiente ed ho aggiunto i pomodorini tagliati a metà. A questo punto ho aggiunto l’orzo, il tonno ed ho mescolato per amalgamare gli ingredienti. Ho lasciato raffreddare ed ho riposto il piatto in frigorifero fino al momento di servire.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Succo ACE preparato in casa Successivo Rosticciata di carne e patate

2 commenti su “Insalata di orzo perlato con verdure

    • incucinaconmarsi il said:

      Ma anche io prendo e metto nel carrello… non lo cosa mi è preso con l’orzo. Una cosa è certa: credo proprio che cambierò supermercato… Un bacio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.