Vellutata di cavolfiore

La Vellutata di Cavolfiore è un modo alternativo per mangiare i cavolfiori e renderli più buoni. In questo modo anche i più piccoli si avvicineranno a questo tipo di verdura che non è molto amata.

Sponsorizzato da Azienda Agricola Lorusso

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 800 g Cavolfiore
  • 800 g Patate
  • 4 cucchiai Olio extravergine d'oliva (Lorusso)
  • 1 spicchio Aglio
  • 1/2 Cipolla
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 1 l Brodo vegetale

Preparazione

  1. Per realizzare la Vellutata di Cavolfiore iniziamo pulendo quest’ultimo e tagliandolo a pezzi medi (nè tanto piccoli nè molto grandi). Facciamo lo stesso procedimento con le patate, le sbucciamo e le tagliamo a tocchetti medi. In un pentolino prepariamo il brodo vegetale (io personalmente utilizzo il Dialbrodo) In una pentola abbastanza ampia e alta mettiamo l’olio insieme allo spicchio d’aglio tagliato a pezzettini piccoli piccoli. Facciamo soffriggere e quando vedremo che l’aglio diventerà dorato aggiungeremo la cipolla tagliata a fettine sottili. Anche in questo caso la facciamo soffriggere insieme all’aglio per 1 minuto e aggiungiamo il cavolfiore, le patate e il brodo vegetale. Facciamo cuocere senza coperchio per 10 minuti e, trascorso questo tempo aggiungiamo il sale (poco poiché il brodo vegetale è già saporito) e il pepe. Copriamo con un coperchio e facciamo cuocere per altri 50 minuti girando di tanto in tanto con un mestolo di legno. Trascorso questo tempo, lasciamo raffreddare e poi con un frullatore frulliamo il tutto finché non otterremo una vellutata densa. Facciamo raffreddare e servite.

Note

Se avanza la Vellutata di Cavolfiore oppure avete troppi Cavolfiori e non sapete come farli è possibile congelarla una volta raffreddata del tutto (meglio se trascorse 12 ore) in un sacchetto per congelatori stando attenti quando si congela a non bucare il sacchetto. Quando si vorrà utilizzarla bisogna tirarla fuori, farla scongelare e metterla a riscaldare o al microonde oppure su una padella.

/ 5
Grazie per aver votato!
senzaburro, senzalatte, senzalattosio, senzauova, vegan, vegetariano, vellutata, verdure

Informazioni su Giulia Carlini

Salve, sono Giulia Carlini una studentessa al secondo anno del Dipartimento di Scienze Politiche, ho 20 anni e amo tutto ciò che riguarda il sociale (infatti il corso di studi è Servizio sociale); amo la fotografia, la cucina e gli animali. Ho un cane Yoshi e un gatto Hero di cui non posso farne a meno. Vivo in un piccolo paesino in Umbria e, in questo blog pubblicherò sia cucine tipiche Umbre ma anche altre cucine (alcune cucine vanno bene per persone che adottano un regime alimentare vegetariano e vegano). Ah, mi sono dimenticata di dire una cosa, AMO I DOLCI.

Precedente Torta allo Yogurt Successivo Filetti di Platessa alla Sorrentina

Lascia un commento