Risotto con miele di castagno

Il Risotto con miele di castagno è un tipo di piatto semplice ma raffinato; si prepara in poco tempo e stupirete tutti i vostri ospiti. Io ho utilizzato due prodotti che non avevo mai provato: il primo riguarda proprio il miele di castagno che non avevo mai assaggiato e ho avuto modo di provarlo grazie all’Apicoltura l’ Alveare che mi ha inviato il prodotto. Il secondo invece riguarda i prodotti Papolab, che vende prodotti sia di carta che di plastica, molto resistenti e ad esempio il piatto che ho utilizzato può essere lavato e proposto per un altro giorno.

Sponsorizzato da Apicoltura Alveare e Papolab

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 200 g Riso
  • 30 g Burro
  • 3 cucchiai Miele di castagno (Apicoltura Alveare)
  • 3 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 30 g Parmigiano reggiano
  • 1 Cipolla
  • 1 l Brodo vegetale

Preparazione

  1. Per realizzare il Risotto al miele di Castagno iniziamo prendendo una padella antiaderente e mettiamo all’interno l’olio insieme alla cipolla tagliata a fettine sottili. Facciamo cuocere per 3/4 minuti. Nel frattempo prendiamo un pentolino e mettiamo a far bollire il brodo vegetale (io di solito utilizzo l’acqua con 1 cucchiaio e mezzo di Dialbrodo). Una volta trascorsi questi minuti aggiungiamo il riso e facciamo cuocere per altri 3 minuti. Successivamente aggiungiamo il brodo vegetale e lasciamo cuocere per 20 minuti. Quando stiamo all’ultimi 5 minuti aumentiamo la fiamma in modo da far asciugare tutto il brodo. Trascorsi i 20 minuti, mettiamo il brutto tagliato a dadini, il parmigiano e il miele. Amalgamiamo il tutto e serviamo a tavola.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
biologico, primi, riso

Informazioni su Giulia Carlini

Salve, sono Giulia Carlini una studentessa al secondo anno del Dipartimento di Scienze Politiche, ho 20 anni e amo tutto ciò che riguarda il sociale (infatti il corso di studi è Servizio sociale); amo la fotografia, la cucina e gli animali. Ho un cane Yoshi e un gatto Hero di cui non posso farne a meno. Vivo in un piccolo paesino in Umbria e, in questo blog pubblicherò sia cucine tipiche Umbre ma anche altre cucine (alcune cucine vanno bene per persone che adottano un regime alimentare vegetariano e vegano). Ah, mi sono dimenticata di dire una cosa, AMO I DOLCI.

Precedente Tortino al cioccolato con sorpresa Successivo Torta allo Yogurt

Lascia un commento