Torta di mele

Questo è il mio dolce: la torta di mele! Ognuno ha la sua versione: con uova, con burro, con le mele tagliate sottili o a pezzi grandi, con molta cannella o con spezie diverse. Ed è giusto che vi proponga la mia! Ne ho fatte parecchie prima di trovare quella giusta per me; questo è stato uno dei primi articoli scritti (ho aperto il blog al 9/2/15 e questa ricetta è stata scritta il 22/2/15) e in un anno io sono molto cambiata…con me i miei piatti. Questa versione è priva di uova e burro, con latte vegetale perchè lo gradisco di più! Non sono nè vegana, nè vegetariana ma in questa torta preferisco sentire le mele, la cannella che il grasso del burro o il sapore di uova. Ma siete liberi di fare le vostre scelte e non seguire i miei consigli! 🙂 Io vi garantisco che se avete buone mele, con questa ricette potrete esaltarne il sapore. In Trentino, dove vivo, le mele sono conosciute e apprezzate. Il sito  http://www.tr3ntino.it/ scrive:

Il Trentino è una delle regioni europee più importanti per la produzione di mele di qualità, nonostante la superficie coltivabile sia ridotta al fondovalle e ad alcuni altipiani. La coltivazione, il controllo della qualità e la commercializzazione delle mele coltivate dai piccoli agricoltori trentini sono affidate ad un gruppo di cooperative e consorzi, tra cui “la Trentina” e “Melinda” i marchi più noti.
Tra le qualità più coltivate troviamo Golden Delicious, Stark Delicious, Granny Smith, Royal Gala, Winesap, Morgenduft, Fuji e Braeburn, ma anche le più tradizionali Renetta e Canada.
La quasi totalità della coltivazione è basata sulle tecniche di produzione biologica, biodinamica o, per la maggior parte, integrata. Quest’ultima è finalizzata alla drastica riduzione dei trattamenti chimici e alla sostituzione di questi con ritmi biologici naturali, allo scopo di fornire una produzione il piu’ possibile genuina che, allo stesso tempo, salvaguardi e rispetti l’ambiente, che e’ il vero patrimonio da preservare nell’interesse tanto dei produttori quanto dei consumatori.”

Ecco perchè, dopo vari esperimenti, ho deciso che questa ricetta è la migliore!

torta di mele con ombra

Ingredienti (per una tortiera da 18-20 cm):

  • 200 g farina tipo 1
  • 200 ml latte vegetale (io soia)
  • 50 ml olio di semi di girasole
  • 50 g di zucchero di canna integrale + 2 cucchiai di zucchero di canna per spolverizzare la superficie
  • 1 bustina di lievito per la dieta vegana e biologico (non ci crederete ma fanno lievitare meglio i dolci)
  • 2 cucchiai di cannella in polvere
  • 2 mele per l’impasto + 1 per la decorazione
  • 1 limone bio

Preparazione:

  1. Preriscaldare il forno in modalità statica a 180°. Pulire e tagliare due mele a tocchi irregolari e irrorarle con il succo di un limone, 1 cucchiaino di cannella e un cucchiaino di zucchero di canna integrale. Mettere da parte.
  2. Mescolare la farina con il lievito, lo zucchero e la cannella. Aggiungere a filo il latte e mescolare con una frusta. A questo punto aggiungere anche l’olio e amalgamare bene tutti gli ingredienti. Unire le mele con il loro succo.
  3. Oliare la teglia e versare il composto. Tagliare la mela tenuta da parte a fettina e disporla in modo ordinato sulla superficie della torta. Infornare e cuocere per 45-50 minuti. Il composto sarà sempre molto umido, vista la quantità di mele.
  4. Sfornare e lasciare raffreddare. Servire la vostra torta di mele come preferite… a colazione, a merenda, con amici o da soli insieme ad una buona tazza di tè o caffè.

torta di mele verticale

 

 

 

 

 

(Visited 2.227 times, 1 visits today)
Precedente Pollo alla birra con nocciole Successivo Découvrir petite grande excellence de l'Italie