Prosciutto in crosta

Prosciutto in crosta, una ricetta semplice e facile da fare. Da servire con una buona composta di mele.

prosciutto in crosta 2

Oggi si celebra la Giornata Nazionale del Prosciutto in Crosta, evento promosso da Aifb. L’ambasciatrice di oggi è Cinzia Donadini di Essenza in Cucina.

Banner Calendario

Prendete una base per il pane.
Prendete del prosciutto cotto, meglio se affumicato.
Stendete la vostra base alta non più di un centimetro e avvolgetevi il vostro prosciutto.
Cuocete in forno e servite caldo. Ecco…la ricetta è questa e la cena è servita.

Che volete che vi dica? La stessa solfa…le ricette più semplici son le più buone. E credetemi che più facile di così non so cosa ci possa essere. Almeno secondo me.

Ovviamente io ho aggiunto alcune insidie con la composta di mele e una rivisitazione che mi è stata concessa: non uso la base per il pane ma utilizzo una brisèe con farina integrale, vino e olio. Si può fare lo stesso?

La vera ricetta par essere di Trieste, poiché li si trovava il prosciutto cotto giusto da usare per questa preparazione. L’utilizzo della cottura in crosta è nata ai tempi del Medioevo: i signorotti ritenevano che i cucinieri toccassero meno il cibo che poi veniva servito loro. Altra considerazione da fare era la distanza tra le cucine e la sala da pranzo. Siccome erano abbastanza lontane, la cottura in crosta manteneva il piatto caldo più a lungo.

Ormai questi problemi e credenze sono ampiamente  superati…ma la ricetta invece è rimasta e replicata più volte.

Ecco la mia personale versione, con un’aggiunta di senape…..

prosciutto in crosta

PROSCIUTTO IN CROSTA

Ingredienti (per 5-6 persone):

  • 500 g di prosciutto cotto di Praga in un solo pezzo
  • 150 g di farina debole
  • 150 g di farina integrale
  • 100 ml di vino bianco secco
  • 90 ml di olio evo
  • 4 g di sale
  • 1 cucchiaio di senape di Digione classica
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di latte
  • semi di papavero

Per la composta vedi ricetta qui

Preparazione:

  1. Iniziamo con la pasta brisèe: unire le due farine, il sale, il vino e l’olio. Impastare, e se l’avete utilizzate la planetaria con il gancio k. Mettere a riposare con pellicola per 30 minuti.
  2. Stendere la pasta sottile, circa 2-3 mm. Spalmare la senape sul prosciutto e rivestirlo con la brisèe. Con gli avanti dell’impasto, ho fatto delle strisce di decorazione e cosparse di semi di papavero.
  3. Spennellare con il tuorlo e il latte sbattuti insieme e infornare a 180° in forno preriscaldato e ventilato per circa 40-45 minuti.
  4. Servire il prosciutto in crosta con la composta di mele e se volete con un contorno di cappucci.

prosciutto in crosta 3

(Visited 7.163 times, 1 visits today)
Precedente Composta di mele Successivo La ribollita

4 commenti su “Prosciutto in crosta

  1. Bellissima la versione con la senape, penso che sia un contributo al gusto, molto interessante. E poi non avevo trovato queste due notizie che riporti: la credenza che con la crosta esterna, la servitù toccasse di meno il cibo, e la necessità di mantenerlo in caldo più a lungo..
    Grazie!

I commenti sono chiusi.