Biscotti del Lagaccio

Biscotti del Lagaccio, una lunga tradizione per questa semplice coccola che ha attraversato anni di storia.

lagaccio 1

Non riesco nemmeno a descrivere cosa sono per me questi biscotti, le volte che li ho provati a casa, per ricercare quei profumi e quella forma che neanche sta volta son riuscita a ricreare.

Una breve introduzione sulla loro appartenenza. Sono italiani fino al midollo; nati a Genova nell’omonimo quartiere dove una piccola bottega del pane aveva iniziato a produrre questi biscotti leggeri e friabili, perfetti per essere trasportati sulle navi durante le grandi traversate. Conosciuti in tutto il mondo, oggi non mancano mai sulle tavole dei genovesi! E a dirla tutta nemmeno sulla mia di tavola, che abito a circa 600 km di distanza. Ma con questi biscotti c’è una lunga storia d’amore…..

Tutto iniziò quando abitavo ancora a Torino; avevo appena finito un corso di pasticceria e un laboratorio mi prese in prova. Li imparai moltissimo e mi innamorai di questi biscotti! Leggeri e friabili, li preparavano il giorno prima e la mattina alle 4 si infornavano assieme a croissant e paste da colazione. Vi lascio solo immaginare il profumo…

Erano filoni lunghi, che una volta cotti e raffreddati, andavano tagliati di traverso e tostati su entrambi i lati. E’ la parte più buona era il fondo, che mi facevo rigorosamente sbruciacchiare e poi li portavo a casa. Perfetti dopo cena, a colazione, come pausa merenda…sono la mia coccola quando passo i momenti più tristi o quando ho voglia di festeggiare. Non sapevo rinunciare a loro.

lagaccio 2

Una volta trasferita in Trentino, per un periodo non li ho più fatti. Non possedevo la ricetta e ammetto che c’erano così tante altre cose da gustare e assaporare che erano finiti nei miei ricordi.

Ma la fortuna ha voluto che conoscessi una famiglia genovese, una splendida coppia che adoro nonostante la distanza e il poco tempo per frequentarci Ecco loro mi hanno fatto tornare alla memoria i biscotti del Lagaccio e ho dovuto provarli subito.

Prima di decidermi a postare la ricetta credo di averli fatti almeno 10 volte…non tanto per il sapore, quanto per la forma. Non mi escono bassi! Alla fine l’ultima infornata è stata la migliore e anche se non sono uguali agli originali, sono i miei biscotti del Lagaccio.

Ora vi lascio la ricetta, dopo il mio lungo racconto ve la meritate!

BISCOTTI DEL LAGACCIO

Ingredienti (per due filoni):

  • 50 g di lievito madre rinfrescato da almeno due ore
  • 250 g di farina manitoba
  • 250 g di farina integrale
  • 50 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 200 ml di acqua
  • 1 bicchierino da liquore di sambuca
  • 1 cucchiaino di sale

Preparazione:

  1. Nella planetaria sciogliere il lievito madre con l’acqua utilizzando la frusta. Una volta che il composto sarà liquido, cambiare la frusta con il gancio e versare tutti gli altri ingredienti tranne il burro. Azionare a velocità bassa per 8 minuti. Ora iniziate ad aggiungere il burro a pezzettini, uno alla volta e aspettate che il pezzo prima sia incorporato all’impasto.
  2. Aumentate la velocità e continuate ad impastare per altri 10 minuti o comunque fino a quando non avrete un impasto liscio e omogeneo.
  3. Mettete il composto in una ciotola, coprite con la pellicola e fate lievitare una notte intera.
  4. Il mattino seguente dividete il composto a metà e formate due lunghi filoni che metterete su una placca da forno e coprirete com pellicola. Un’altra lievitazione fino al raddoppio (circa 4 ore).
  5. Ora si infornano in modalità statica preriscaldata a 180° per 40 minuti circa. Farli completamente raffreddare ( io li lascio fino al giorno dopo).
  6. Una volta freddi saranno proni da tagliare. Create delle fette spesse e tagliatele trasversalmente. Sistemarle sulla teglia del forno e tostare ogni parte per 2 minuti a 200° in modalità ventilata.
  7. Ora si possono gustare…i biscotti del Lagaccio sono sempre buoni!

NOTE:

Si può anche impastare tutto a mano, ma ci vorranno almeno 40 minuti per avere un buon impasto.

Questi biscotti del Lagaccio sono la mia personale versione!! 😀

lagaccio 3

(Visited 3.454 times, 1 visits today)
Precedente Ciambelle fritte Successivo Risotto al radicchio e taleggio profumato al miele