PICI ALL’ AMATRICIANA

Devo ammettere che andrei a Roma un weekend si e uno no solo per andare a gustare i piatti tradizionali nelle trattorie di Trastevere! Ce ne sono alcune che sono davvero ottime e ogni volta che ci vado esco soddisfatta di tutto quello che ho mangiato.
I miei piatti preferiti però sono i piatti di pasta che con i loro sughi caldi , avvolgenti e ricchi di pecorino sono una goduria per tutti i sensi, tanto che alla fine del pranzo ti sembra di stare meglio e sei più propenso ad affrontare i problemi del mondo!!
Uno dei miei piatti preferiti sono i Pici all’ amatriciana, ricordo ancora quelli gustati alla trattoria Rugantino a Trastevere in una giornata di marzo in cui splendeva un sole stupendo, ci siamo seduti per la seconda volta in 2 giorni nella veranda all’aperto e circondati da canzoni tipiche romane ci siamo immedesimati benissimo nella cultura di Roma e nei suoi piatti.
A casa ci ho messo molto per riprodurre questa bontà, e la sera di San Valentino dopo l’ennesima prova ci sono riuscita.
con voi condivido la ricetta tipica dei bucatini all’amatriciana, in cui ho solo sostituito i bucatini con i pici che per me sono stratosferici conditi con questo sugo!
quindi allacciate il grembiule e …INSEGUITE IL MIO SOGNO!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gGuanciale di maiale
  • 100 gPecorino romano
  • 320 gPici
  • 400 gPolpa di pomodoro
  • q.b.Sale

Preparazione

  1. per preparare i pici all’Amatriciana per prima cosa mettere a bollire abbondante acqua salata per la cottura della pasta.

    Prendete poi il guanciale e tagliarlo a strisce di 1 cm di spessore e poi a listarelle di circa mezzo cm.

    mettere in guanciale in una padella rovente e farlo rosolare a fiamma media fin quando il grasso del guanciale si è totalmente sciolto e il guanciale è diventato croccante.

    A questo punto togliere il guanciale e metterlo da parte.

    Aggiungere al grasso del guanciale la polpa di pomodoro e lasciar cuocere per circa 10 minuti o fin quando il sugo si è ristretto.

    a questo punto mettere a cuocere i pici nell’acqua bollente salata.

    Poi aggiungere al sugo di pomodoro il pecorino e continuare a cuocere per 2 minuti, se il sugo si asciuga troppo aggiungere un pò di acqua di cottura della pasta.

    quando la pasta è al dente scolarla, avendo cura di conservare un mestolo di acqua di cottura, e metterla nella padella con il sugo.

    aggiungere il guanciale tenuto da parte e saltare in padella per amalgamare la pasta al sugo.

    Impiattare e spolverare il tutto con un pò di pecorino grattugiato.

potete preparare il sugo il giorno prima e conservarlo in frigorifero, tenendo il guanciale separato dal sugo di pomodoro.

/ 5
Grazie per aver votato!
Senza categoria
Precedente PAPPA AL PESCE PERSICO Successivo PAPPA BROCCOLI E CECI

Lascia un commento