Lingue di gatto

lingue di gatto

Ultimo post prima della nascita del piccolo, ormai mancano meno di due giorni!!! 

La pancia tira tantissimo, tutto è pronto per accoglierlo…io ancora non ho fatto bene mente locale a come sarà rivoluzionata la mia vita, visto che ormai Luca è pienamente autonomo ed è stato sempre buonissimo ( in casa lo chiamiamo ” il Santo” e con questo vi ho detto tutto…) visto che tutti dicono che il secondo non è mai come il primo!! Ma noi siamo fiduciosi e speriamo che ci stupisca in positivo :-) Per il resto ci riadatteremo a poppate notturne, pannolini e bagnetti…del resto non sono niente rispetto alla gioia che questi esserini piccoli ed indifesi portano con sé!

Continuate ad inviarmi le vostre ricette per la “Eat Parade” fino a domani aggiornerò la lista, poi tranquille, appena avrò un minuto mi metterò in pari con quelle che avrete spedito nel corso della settimana…Vi lascio con la ricetta di questo conosciutissimo biscotto, che credevo aver postato tempo fa ed invece no. Così visto che ieri li ho rifatti per accompagnarli ad un semifreddo colgo l’occasione. La ricetta me l’ha data anni fa una mia amica, Giuliana, che aveva seguito un corso di cucina ed una sera la trovai a creare delle coppette con questa pasta…rimasi affascinata, all’epoca ero ventenne e muovevo i primi passi in cucina, ma sempre con piatti molto semplici e questi mi sembrarono delle creazioni difficilissime!! Ma lei mi incoraggio e ricordo che quando li provai rimasi soddisfattissima della mia creazione e da allora non ho mai più comprato lingue di gatto!!Vi assicuro che anche voi, se li proverete non li comprerete più, la differenza c’è e si sente, anche se questi temono l’umidità, quindi una volta freddi, se avanzano chiudeteli in una scatola ermetica e consumateli nel giro di qualche giorno, altrimenti tendono ad ammosciarsi. Ottima ricetta anche per riciclare gli albumi!

Ingredienti:

  • 100 gr zucchero a velo

  • 100 gr burro

  • 100 gr farina

  • 100 gr di albumi

  • il succo di mezzo limone

  • i semini di un pezzettino di bacca di vaniglia ( circa un cm) ( o se preferite qualche goccia di aroma vaniglia o un pizzico di vanillina)

Preparazione: amalgamare con una frusta il burro fuso freddo agli albumi poi aggiungere piano piano la farina, lo zucchero, i semi di vaniglia ed il succo di limone. Dovrete ottenere un composto liscissimo. A questo punto a voi la scelta,  se utilizzare una tasca da pasticcere ed allineare su una teglia con carta da forno tanti piccoli bastoncini (mi raccomando piccoli perchè poi con la cottura “spanciano”) oppure utilizzare un cucchiaio grande e formare dei dischi. In ogni caso cuocete per circa un quarto dora in forno preriscaldato a 150° o fino a quando vedrete che si dorano, poi appena sfornati, se avete fatto i dischi prendeteli immediatamente e adagiateli sopra una coppetta da macedonia rovesciata in questo modo otterrete delle coppette di fragrante biscotto da riempire a vostro piacimento.

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me.  Per farlo cliccate QUI e poi mettete MI PIACE.

18 thoughts on “Lingue di gatto

  1. Ciao Serena, ti faccio tantissimi in bocca al lupo, sarà una gioia immensa :))
    Ottime le tue lingue di gatto, sei sempre bravissima!!!
    Bacioni, e a presto…

  2. non è che il secondo figlio è diverso è che siamo diversi noi, meno impreparati, meno ansiosi. Io purtroopo non ho avuto la gioia di un secondo bimbo ma vedrai sarà una discesa tranquilla rispetto al primo, dalla tua hai l’esperienza ora :)
    Tesoro ti abbraccio e ti mando un mega in bocca al lupo!
    bacioni
    Alice

    PS adoro le lingue di gatto….provale con la mousse di cioccolata!

  3. In bocca al lupo!!!!!!
    Ma….mi dispiace ma te lo confermo…i secondi non sono come i primi!!!!! La mia prima è sempre stata un angioletto…la seconda è un terremoto!!!!!! :P … Però tu magari sei l’eccezione!!! ^_^ ciao ciao

  4. Eheheh da sempre mi son piaciuti questi biscottini… e col tocco del limone che non è sempre un ingrediente fisso, scommetto che sono ancora più gustosi. I dettagli fanno la differenza!

  5. arrivo molto in ritardo , spero che sia andato tutto bene e ti faccio un in bocca al lupo per tutto , segno la ricetta e ti abbraccio
    ciao Reby

Comments are closed.