Crostata meringata di mele verdi e arance

Questo è uno dei miei dolci preferti adoro la differenza di consistenza fra la meringa e la frolla separate dalla marmellata, ne preparo anche altre varianti che prima o poi vi scriverò, per il momento vi offro questa…servitevi pure…..

La ricetta proviene dal mitico “Casa Alice”di qualche anno fa ( 2005-2006) non ricordo lo chef che la propose so solo che fu amore a prima vista, fin da piccola ho sempre adorato le meringhe, e da adolescente, nei miei primi esperimenti culinari ci sono state sempre loro ( quanta luce elettrica andata…), ma quasi sempre venivano troppo morbide all’interno e quindi gommose oppure tropppo croccanti se in strato sottile per sopra i dolci, insomma alla fine mi ero arresa, poi quando vidi questa ricetta decisi di riprovare e vi assicuro che il risultato è paradiasiaco….frolla sbriciolosa ( la ricetta è quella della mamma ormai provata e consolidata), amarognolo della marmellata di arance, consistenza delle mele ed infine dolcezza e morbidezza della meringa…per fortuna che c’è ancora una fetta…vado a mangiarmela……

INGREDIENTI

x la frolla*

  • 500 gr di farina
  • 2 + 1/2 di burro a pomata
  • 2 + 1/2 di zucchero
  • 3 tuorli
  • 1 uovo intero
  • 1 bustina di lievito
  • la buccia grattugiata di un limone

* per questo dolce basta la metà di pasta, non consiglio però di dividere la dose, ma di congelarla così ve la troverete già pronta per la prossima volta.

    per il ripieno:
    • 2 mele verdi ( tipo grammy)
    • 1 barattolo di marmellata di arance ( senza aggiunta di zucchero)
    per la guarnizione:
    PREPARAZIONE: preparate la frolla, poi stendete la pasta in uno stampo imburrato ed infarinato, bucherellatela con una forchetta e cospargetela con metà della marmellata (ammorbidita o con un pò di vinsanto oppure riscaldata leggermente) adagiatevi sopra le mele tagliate a fette sottilisime lasciate con la buccia e poi di nuovo la marmellata rimasta. Cuocere in forno a 180° ventilato per circa 20-25 minuti poi sfornare e lasciare raffreddare.
    A questo punto preparate la meringa come descritto qui e poi spalmatela con una spatola sulla crostata se vi piace l’effetto tipo onde, oppure utilizzando un sac à poche e decorarla come più vi piace.
    Passatela in forno sotto il grill a 180° per qualche minuto o fino a quando non sarà leggermente dorata. Servirla fredda, è buonisimma anche il giorno dopo.

    19 thoughts on “Crostata meringata di mele verdi e arance

    1. Deliziosa!!!! Condivido la tua opinione sulla ricetta pur non avendola mai mangiata. La rifarò sicuramente. Solo una domanda: la meringa non è venuta troppo morbida? perché altrimenti sa troppo di uovo. Purtroppo non si vede il “qui” che rimanda alla preparazione e cottura della meringa. Grazie Stefania

    2. Milla,Milla…Milla!
      Non puoi postare delle dolcezze simili…
      Che crostata straordinaria,ma sai che non ho mai provato la meringa sulle torte?
      Questa mi tenta tantissimo…
      Un abbraccio

    3. @ Stefania: adesso ho aggiustato il link, comunque la meringa rimane croccantina sullo strato superficiale e leggermente morbida sotto, lo chef della rubrica descrisse in questo modo la riuscita perfetta ed effettivamente si sposa benissimo con questo dolce. Ti assicuro che con questa ricetta non si sente assolutamente il sapore di uovo, tant’è che quando la faccio avanza sempre un pò ed il mia dolce metà la spazzola cruda!

      @ Aurelia: grazie, provala dai…ogni tanto si può cedere ad una tentazione!!

    4. Complimenti! E’ molto buona solo a vederla, immagino, a gustarla!..
      Sai, anche mia figlia adora la frolla cruda, devo stare attenta quando impasto..
      Baci!

    5. Wow…io adoro le crostate e con la meringa non l’ho mai provata…ma con questa ricetta è la volta buona!
      Complimenti, mi piacciono un sacco le tue ricette e ti seguo sempre. Tra l’altro ho anche provato a fare i saccottini alla marmellata (e li ho anche postati nel mio sito) e sono fantastici! Buona giornata

    6. Ciao Milla,
      non ho mai provato una crostata meringata e la tua, a giudicare dalla foto, sembra molto buona. L’aspetto è ottimo, complimenti :)

    7. @ Rossa di sera: anche mio figlio va pazzo per la pasta cruda…non ti dico per quella della pizza, la devo stendere di nascosto :-))

      Manu e Silvia, Mary, Claudia, Mirtilla, Micaela, Ines: grazie a tutte, anche per me cara Ines è impossibile resistere alle torte meringate, è per questo che la faccio raramente…

      @ Meb:grazie Meb, mi fa piacere che il mio blog ti piaccia, ho visto i tuoi saccottini ( ti ho lasciato un messaggio) ti sono venuti benissimo e anche il tuo blog mi è piaciuto molto, mi sono messa fra le tue seguaci. A presto

      @ Babi: grazie, che dire, questa è forse è la volta buona per provarla è molto più semplice di quello che si pensi!

    8. si si si, grazie, io mi servo con piacere! per me le crostate con la meringa sono una sorta di bestia nera, da tempo voglio fare una tarte au citron degna di questo nome, ma non ho mai avuto successo fino ad ora.
      a vedere la tua ricetta invece sembra un gioco da ragazzi prepararla!

    9. @Unika: grazie Annamaria :-)

      @ Moscerino: buttati, ti assicuro che è molto facile da preparare e meravigliosa da gustare!

    Comments are closed.