Ciaccia di Pasqua dolce all’anice


ciaccia dolce di Pasqua

E già siamo a Pasqua…il tempo è proprio volato…quest’anno  non volevo mancare di postare questa ciaccia tipica delle mie parti perché con l’uovo di cioccolato o con un velo di panna o semplicemente così come è va assolutamente assaggiata, insomma sulla tavola di Pasqua o nel cesto della scampagnata di Pasquetta  la ciaccia dolce all’anice non può mancare.

La ciaccia di Pasqua dolce all’anice si  caratterizzata da una pasta morbidissima e molto profumata.

Se poi preferite la tradizionale ciaccia di Pasqua salata al formaggio la trovate qui

E allora mettiamoci al lavoro…
Continue reading

Bavarese al cioccolato bianco


bavarese

I dolci al cucchiaio a casa mia sono sempre molto apprezzati e poi sono comodi perché si possono preparare in anticipo e non pensarci più… e mai come in questo momento tutto ciò che è veloce e fa risparmiare tempo è ben accetto!
Questa bavarese al cioccolato bianco l’ho preparato per San Valentino, ma con il nuovo assetto familiare stare dietro a tutto e postare  in tempo reale è pura utopia ( già prima non ci riuscivo, figuriamoci adesso!!), comunque tolto il biscotto romantico rimane una cremosa e voluttuosa crema al cioccolato bianco da servire con una generosa dose di topping al cioccolato nero!

La bavarese, a dispetto del nome, non è un dolce originario della Bavaria, ma francese. Furono infatti i francesi ha crearlo prendendo spunto da una bevanda bavarese. Esistono moltissime varianti di bavarese, questa  che vi propongo è molto delicata e versatile  perché  si sposa sia con frutta che con cioccolato nero.

Continue reading

Torta di mele caramellata con cuore di crema pasticcera

tortamele Era da tanto che volevo provare a fare la torta di mele perfetta per me e finalmente ci sono riuscita. Credo che non modificherò mai più questa ricetta, perché il risultato mi ha esaltato e spero faccia lo stesso effetto anche a voi…Volevo un dolce con una parte croccantina, ma non troppo e poi una pasta morbida, ma non mallopposa ed un cuore di crema. Per riuscirci ho utilizzato come base la ricetta della ” ciambella alla panna” di mia zia, arricchita con le mele e la crema pasticcera il tutto versato su mele caramellate.
Può sembrare laboriosa, ma in realtà si fa abbastanza velocemente soprattutto se avete il Bimby, ma al solito vi spiego la ricetta anche senza.

Se poi come me siete golose di dolci alle mele vi consiglio di provare anche:

Torta di mele con farina di castagneFrittelle di mele, Crostata di mele e mandorle, Crostata meringata di mele verdi e arance

Continue reading

Lingue di gatto

lingue di gatto

Ultimo post prima della nascita del piccolo, ormai mancano meno di due giorni!!! 

La pancia tira tantissimo, tutto è pronto per accoglierlo…io ancora non ho fatto bene mente locale a come sarà rivoluzionata la mia vita, visto che ormai Luca è pienamente autonomo ed è stato sempre buonissimo ( in casa lo chiamiamo ” il Santo” e con questo vi ho detto tutto…) visto che tutti dicono che il secondo non è mai come il primo!! Ma noi siamo fiduciosi e speriamo che ci stupisca in positivo :-) Per il resto ci riadatteremo a poppate notturne, pannolini e bagnetti…del resto non sono niente rispetto alla gioia che questi esserini piccoli ed indifesi portano con sé!

Continuate ad inviarmi le vostre ricette per la “Eat Parade” fino a domani aggiornerò la lista, poi tranquille, appena avrò un minuto mi metterò in pari con quelle che avrete spedito nel corso della settimana…Vi lascio con la ricetta di questo conosciutissimo biscotto, che credevo aver postato tempo fa ed invece no. Così visto che ieri li ho rifatti per accompagnarli ad un semifreddo colgo l’occasione. La ricetta me l’ha data anni fa una mia amica, Giuliana, che aveva seguito un corso di cucina ed una sera la trovai a creare delle coppette con questa pasta…rimasi affascinata, all’epoca ero ventenne e muovevo i primi passi in cucina, ma sempre con piatti molto semplici e questi mi sembrarono delle creazioni difficilissime!! Ma lei mi incoraggio e ricordo che quando li provai rimasi soddisfattissima della mia creazione e da allora non ho mai più comprato lingue di gatto!!Vi assicuro che anche voi, se li proverete non li comprerete più, la differenza c’è e si sente, anche se questi temono l’umidità, quindi una volta freddi, se avanzano chiudeteli in una scatola ermetica e consumateli nel giro di qualche giorno, altrimenti tendono ad ammosciarsi. Ottima ricetta anche per riciclare gli albumi!

Continue reading

Bottoni alla nutella con smarties

bottoni alla nutella2
Lunedi cercavo qualcosa di diverso per la merenda di Luca, in genere alterno una merenda più sana (tipo pane/olio, pane/pomodoro/ frutta etc) con una merenda più golosa e siccome per lui merenda golosa corrisponde a nutella/cioccolato, cercando nel sito del Bimby mi sono imbattuta in questa di Monica, pochissimi ingredienti e cottura velocissima.
Non ho modificato nulla, a parte aggiungere uno smarties su ognuno ( tanto per continuare a consumare le scorte della Befana...) Risultato approvato a pieni voti, biscottino morbidissimo…unica pecca spariscono alla velocità della luce!!
Al solito trovate anche la versione senza Bimby…

Continue reading

Bon bon cocco e Lindor

Bon bon
Dopo le feste, soprattutto dopo la Befana,  ogni anno mi ritrovo con grandi quantità di cioccolato e dolci e se pur con somma gioia della mia gola una regolata ci vuole o comunque, per sentirsi meno in colpa, bisogna condividere con qualcuno.
E così l’altra sera per una cena fra amici ho portato questi bon bon simil Bounty con l’aggiunta nel cioccolato di copertura dei famosi cioccolatini Lindor…

Continue reading

Abbracci al cioccolato con farina di mais

abbracci
Ed eccoci alla Befana…che tutte le feste si porta via…
Quest’anno sono proprio volate, sarà perché sono stata proprio bene ed ho passato dei giorni in famiglia veramente felici e rilassanti, sarà anche perché mi sono proprio riposata, complice la gravidanza ho fatto solo ciò che volevo fare, senza fretta e inutili corse.
Ho anche riprovato l’ebrezza di svegliarmi alle 12…ebbene si delle mega dormite così era una vista che non le facevo, ma con Luca in vacanza ce la siamo proprio spassata, facendo a gara a chi si svegliava più tardi!! Fra un mesetto le lunghe dormite saranno solo un ricordo, quindi meglio cercare di accumulare nell’attesa di quel nuovo visetto che vedrà la luce :-) 
 La ricetta di oggi non poteva essere che dolce e soprattutto non poteva essere che un biscotto, simbolo irrinunciabile, almeno per me, del periodo natalizio. Un biscotto classico, un abbraccio fra burro e cioccolato, molto veloce da fare, ma soprattutto da far sparire, per questo vi consiglio di farne in dose generosa :-) La sua caratteristica è l’aggiunta della farina di mais che in questo caso, mischiata alla farina classica gli conferisce quella friabilità in più, abbinamento già usato con successo in questi biscotti
Inoltre ho messo anche un pizzico di cannella in metà impasto, tanto da renderli ancora più natalizi accostati ad un thè speziato o ad una cioccolata calda.
 ps: grazie per l’adesione alla mia raccolta, vi ricordo che per partecipare c’è tempo fino al 31 gennaio!!
abbracci2

Ricetta tratta dal “Libro d’oro del cioccolato” ed in parte modificata

Ingredienti:
125 gr farina 00
125 gr di farina di mais
200 gr di cioccolato fondente di ottima qualità
70 gr di zucchero semolato
un pezzettino di bacca di vaniglia oppure cannella in polvere
2 uova
150 gr di burro
sale
Preparazione:
  1. setacciare i due tipi di farina con un pizzico di sale
  2. unire lo zucchero ed i semini di vaniglia o la cannella a vostra scelta ( io ho diviso in due ciotole ed aromatizzato metà composto con la vaniglia e metà con la cannella)
  3. Incorporare le uova senza mescolare troppo
  4. Aggiungere il burro morbido e mescolare formando un panetto, coprire con pellicola trasparente e lasciare riposare per 30 minuti
  5. Scaldare il forno a circa 200°, rivestire con carta forno due placche
  6. Inserite la punta a stella da 1 cm nella tasca da pasticcere e formate dei cerchietti utilizzando circa 10 cm di impasto per ciascuno. Formarli direttamente sulla piastra distanziandoli l’uno dall’altro di circa 5 cm.
  7. Cuocere in forno per circa 10-15 minuti ( varia a seconda del forno, comunque non devono scurirsi, ma diventare leggermente dorati). 
  8. Sfornarli e lasciarli raffreddare completamente sulla piastra ( non avere fretta altrimenti si rompono)
  9. Fondere il cioccolato fondente a bagnomaria, poi immergervi metà biscotto.
  10. Posare i biscotti su una griglia e lasciare che il cioccolato si indurisca ( circa 30 minuti).
Si conservano per diversi giorni se chiusi ermeticamente in una scatola, se formate più strati, non fate come me che li ho sovrapposti senza separali con carta da forno perché altrimenti la parte di cioccolato si imbriciola con il sotto dei biscotti sovrastanti!!

Tortiglioni zucca, cavolfiore e gorgonzola

zucca5
Finalmente un salato dopo diversi dolci, ma sempre sul carboidrato si rimane…La pasta per me è un piatto irrinunciabile  soprattutto se condita con verdure e/o formaggi.
Da un po’ di tempo ho trovato questo tipo di zucca che mi piace moltissimo ( strano che a dirlo sia io che la zucca non mi piaceva proprio!!!), ma forse non mi aveva mai convinto fino in fondo perché non avevo mai assaggiato questa qualità…ha una scorza molta dura, ma se tagliata in obliquo viene via facilmente ed il gioco è fatto, la polpa rimane morbida, saporita e dolce al punte giusto.
Il connubio classico con il gorgonzola poi va ad esaltarne il sapore insieme al croccante del cavolfiore…Volendo può essere gratinata anche in forno, basterà fare una besciamella al gorgonzola ed il gioco è fatto.
tortiglioni
Ingredienti per 4 persone
80-100 gr a testa di tortiglioni
1/2 zucca
1/2 cavolfiore
1 porro
250 gr di gorgonzola dolce ( se preferite potete utilizzare anche quello più forte)
parmigiano q.b
sale e pepe q.b
olio extra vergine di oliva q.b.
 
Preparazione:
  1. tagliare il porro a rondelle e farlo soffriggere con un po’ di olio;
  2. aggiungere la zucca tagliate a cubetti e le cime di cavolfiore, salare e cuocere per circa 15-20 minuti a seconda della cottura che più vi piace, noi preferiamo che le verdure rimangano meno cotte, ma se preferite potete cuocere qualche minuto di più fino a quando la zucca sarà diventata quasi crema. Regolare di sale e spegnere;
  3. cuocere la pasta al dente;
  4. in un padellino far fondere il gorgonzola a fiamma dolce con un po’ d’acqua di cottura della pasta;
  5. una volta cotta scolare la pasta e condirla con il sugo di verdure il gorgonzola, abbondante parmigiano e pepe.
Se preferite farla al forno basterà seguire tutti i passaggi fino al 3 ( la pasta andrà cotta un minuto di meno del tempo di cottura normale), preparare una besciamella, una volta pronta aggiungere il gorgonzola e poi condire la pasta con tutto il sugo di verdure e parte della besciamella. Versare in una pirofila imburrate la pasta, ricoprire con la besciamella rimasta, una bella spolverata di grana e qualche fiocchetto di burro. Infornare con il grill fino a doratura.
zucca2

Cornetti semintegrali al miele a lievitazione naturale

cornetti al miele4
La pasta madre mi sta dando grandi soddisfazioni ed appena ho un po’ di tempo  la metto subito al lavoro, questa ultimamente è diventata la colazione del fine settimana perché è una ricetta leggera con pochissimo burro, ma soffice e delicata nel sapore.
Questa volta ho deciso di cambiare farcia, usando il miele di acacia e di aggiungere un po’ di farina integrale. Ne ho messa poca, perché non l’avevo mai usata con la pasta madre e avevo paura che poi non lievitassero come si deve ed invece è andato tutto bene, sapore ottimo.
Il miele, non rimane all’interno della brioche come in quelle del bar, ma in parte viene assorbito dall’imposto ed in parte fuoriesce, nonostante avessi fatto un risvolto per arginarlo,  però devo dire che è andato in questo modo a nappare le brioches lasciando un gusto piacevolissimo.

cornetti al miele3

Ingredienti:
160 gr di pasta madre  
80gr di latte
60 gr di zucchero di canna
un uovo codice 0
250 gr di farina 00
50 gr di farina integrale
40 gr di burro 
5 gr di sale
scorsa di un limone
miele di acacia q.b.
Procedimento:
far sciogliere il burro a fuoco basso insieme alla buccia del limone in modo che si aromatizzi, poi lasciarlo freddare; nel frattempo fare un bagnetto  alla pasta madre rinfrescata  con 2 gr di zucchero per litro d’acqua per circa per 20-25 minuti;  poi strizzarla delicatamente e metterla nella planetaria  insieme al latte e allo zucchero, far sciogliere ben bene poi aggiungere a più riprese le farine, l’uovo, il pizzico di sale ed il burro aromatizzato ormai freddo. Fare incordare bene bene poi formare un panetto, coprire con un panno umido e lasciare lievitare per 2 ore nel forno preriscaldato a 50° e poi spento.
Trascorso il tempo riprendere l’impasto, stenderlo con il mattarello cercando di non lavorarlo troppo con le mani, formare un cerchio, dividere a spicchi, formare i cornetti farcire con un cucchiaino di miele ( senza eccedere), spennellare la superficie con altro miele (questa volta fatto sciogliere un po’ nel micro) e  completare la lievitazione per 12 ore; cuocere a 180° gradi per 20/25 minuti o comunque fino alla doratura desiderata.
cornetti al miele

Cantucci toscani

 
cantucci bi
 
Questo biscotto rappresenta il tipico “chiudi pasto” toscano da servire con un buon “Vin Santo” ovviamente sempre toscano e possibilmente del contadino… siccome è un biscotto secco che ben si conserva ( anche per settimane in scatole a chiusura ermetica) ben si presta per essere inzuppato nel liquore.
Non sono fra i miei biscotti preferiti ( ormai lo sapete io sono per tutto ciò che è cioccolatoso e farcito), ma da noi è tradizione sotto le feste farli e proprio perché è usanza, anche la ricetta è tramandata ormai da decenni nella mia famiglia così come quella dei cavallucci, altro dolce tipico che sotto le feste in casa mia non manca mai (…grazie mamma :-))
 
Ad essere sinceri l’avevo postata agli albori del blog, ma le foto erano veramente indecenti ( anche se all’epoca mi sembravano passabili) e poi non l’aveva vista quasi nessuno ed invece secondo me merita, anche perché come già accennato si fanno velocemente e si conservano a lungo.

ps: se vi piacciono i pistacchi vi suggerisco di provare anche questa variante…buonissimi!!
 

cantucci toscanicantucci2
Ingredienti
4 uova
500 gr di farina
400 gr di zucchero + q.b per cospargerli
la buccia di 1 limone grattugiato
250 gr di mandorle non pelate ( perchè così le mandorle si vedono) oppure pistacchi
1 presa di sale
 
Preparazione:
ho utilizzato l’impastatrice con il gancio a K, ho messo tutti gli ingredienti ad eccezione delle mandorle, ho impastato velocemente ed appena si è formata la palla ho aggiunto le mandorle tagliate molto grossolanamente ( più o meno a metà) e poi ho formato dei cordoni lunghi tutta la teglia del forno e larghi circa 7-8 cm, spolverizzarli con lo zucchero semolato e poi li ho cotti a circa 170° per 12-15 minuti, utilizzando carta da forno ( attenzione alla cottura, dipende dal forno, il risultato devono essere dei cordoni dorati, non bruciati, ma neanche troppo bianchi). Una volta sfornati dovete tagliarli immediatamente prima che si induriscano, taglio obliquo di circa 2 cm di larghezza per biscotto. Eventualmente vi accorgeste di averli tirati fuori troppo presto, potete rimetterli in forno a biscottare dopo tagliati.