La Ciambella Romagnola è una delle torte della mia infanzia, una di quelle che la mia amica Giulia chiama i dolci del cuore, che ad ogni morso o semplicemente il profumo mi fanno sentire a casa, o scatenano nella mia mente i ricordi nella cucina di mia nonna quando ero piccola ma anche di adesso perchè ogni volta che mio marito le fa un favore, lei lo manda a casa con la Brazadela (in dialetto), ma prima gli fa tagliare una fetta davanti a lei e, con aria di sfida gli dice…”ho messo un’ingrediente nuovo” dimmi che cos’è”…sono quasi sempre le mandorle tritate, lei si dimentica ma lui se lo ricorda sempre 🙂

Ecco la ricetta per 2 ciambelle piccole o per una grande.

INGREDIENTI

500 gr di farina 00

100 gr di burro morbido

200 gr di zucchero

3 uova intere

scorza di un limone grattugiato

25 ml di latte per impastare … o ad occhio (deve risultare amalgamata ma lavorabile con le mani)

2 cucchiai di zucchero bianco

 

Accendere il forno a 180°C, mettere nella planetaria burro e zucchero ed impastare a velocità media con la foglia, aggiungere le uova, la farina, il latte, scorza di limone e lievito fino ad ottenere un composto ben amalgamato ed abbastanza sodo.

Creare su una teglia ricoperta di carta da forno una grande ciambella di forma ovale o eventualmente dallo stesso pezzo ricavarne due piu’ piccole e spolverarle con lo zucchero in modo che quando sarà pronta farà una crosta di zucchero dura.

Infornare a forno caldo 180°C per circa 30 minuti.

Lasciar raffreddare e mangiare

Ottima per colazione o se volete fare qualcosa di diverso da servire dopo una cena con la piadina con un buon vino dolce o con il caffè.

 

+