Da quando è nata Alice cerco di preparare con lei e papi, piatti per la domenica a pranzo che mangiavo quando ero piccola, piatti della nostra tradizione, della tradizione della mia famiglia che evocano nella mia mente dei ricordi, profumi attimi che spero in futuro restino anche a lei e gli orecchioni fanno parte di questi.

Ogni domenica mattina, e dico tutte, credetemi, almeno fino ai miei 17 anni, Natale compreso mia nonna che abita vicino alla casa dove sono cresciuta arrivava verso le 8.30 – 9 per preparare la sfoglia con mia mamma e tutte le domeniche preparavano cappelletti, tagliatelle o orecchioni.

Li adoro, ne mangerei una quantità infinita ogni volta fino a scoppiare, uno tira l’altro, conditi semplicemente con burro e salvia.

Ingredients

Adjust Servings:
4 Uova
400 gr Farina 0
250 gr Ricotta di mucca
1 mazzetto Prezzemolo
70 gr parmigiano grattugiato

 

Creare una montagna con la farina sul tagliere, fare un buco al centro e rompervi le uova intere, con una forchetta iniziare a mescolare in modo che l’uovo si attacchi alla farina ed iniziare poi ad impastare con le mani finchè non otterrete una palla liscia.

Per chi usa la planetaria come me, mettere farina e uova nella ciotola e mescolare con la foglia, poi quando la palla è quasi pronta, impastarla con le mani sul tagliere.

Se sei alle prime armi e non vuoi fare tantissima fatica a tirare la sfoglia a mano, avvolgerla nella pellicola trasparente e metterla in frigorifero per qualche ora, meglio tutta la notte, se invece hai poco tempo lasciarla in frigorifero almeno 20 minuti.

Mentre la palla è in frigorifero prepara il ripieno degli orecchioni, metti in una ciotola la ricotta, parmigiano ed il prezzemolo, unisci tutto con un cucchiaio o con le mani.

Prendi la palla di pasta all’uovo dal frigorifero ed inizia a tirarla con il matterello, la sfoglia fatta a mano è più buona, più ruvida rispetto a quella tirata con la macchina per la pasta, tira una sfoglia sottile con il matterello, quando hai finito crea con una rotella per tagliare la pizza o con un buon coltello dei quadrati con lato di circa 6 cm.

Prendi il ripieno e metti una piccola quantità al centro di ogni quadrato di pasta, chiudi la pasta in modo da formare un triangolo, prendi il triangolo, unisci gli angoli e chiudili utilizzando i denti di una forchetta.
Cuoci in abbondante acqua salata.

  

  

  

 

  

  

Comments are closed.