Crea sito

Pizza

Pizza nel tagliere

Io amo i lievitati e la pizza alla follia ed in realtà è una delle cose che mi riesce meglio. Negli anni ho cambiato tante ricette, questa a mio avviso con un po’ di manualità è la migliore, la ricetta viene dal sito di Bonci, adattata alla mia cucina ed in questo caso con poche ore di lievitazione perchè non sempre ho voglia di prepararla il giorno prima.

Questa ricetta è per una lievitazione di 3/5 ore e la dose è per 3 pizze nel tagliere, o 4 se le preferite ancora più sottili.

INGREDIENTI

1 Kg di farina 0 macinata a pietra

io ne compro una per pizza a San Patrignano ogni volta che ci vado a cena…se ci capitate fatene una bella scorta.

700 ml acqua

20 gr di sale

3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

10 gr di lievito di birra

Ingredienti farcitura pizza margherita

300 ml passata di pomodoro 

2 cucchiai olio d’oliva

800 gr mozzarella per pizza o fior di latte (a vostro piacimento)

q.b. sale ed origano

_____________________________________________________________________

PROCEDIMENTO

Ora vi indicherò passo a passo come la preparo, probabilmente per chi se ne intende sbaglio dei passaggi ma se ho poco tempo metto tutto nella planetaria nell’ordine descritto,  poi a lievitare ed il risultato vi assicuro è sempre superlativo.

Prendere la ciotola della planetaria, versare all’interno l’acqua ed il lievito e scioglierlo con le mani o con una forchetta nell’acqua.

Aggiungere la farina, il sale, l’olio, azionare la planetaria a velocità media e quando tutto sarà amalgamato, risulterà un impasto bagnato e molto colloso, prendete la ciotola con l’impasto e copritela…chiudetela con un piatto piano e lasciate lievitare se avete tempo 3 ore, io la preparo verso le 2 del pomeriggio per la cena.

Trascorse le 3 ore, prendete le vostre teglie, versatevi sopra dell’olio d’oliva per ungerle, ma non stendete l’olio con il pennello, eventualmente muovetelo sulla teglia un po’ con le mani.

Prendete l’impasto, ricompattatelo, dividetelo ad occhio in 3 parti…se la pizza vi piace molto alta fate solo 2 teglie.

Prendere un pacco di farina, la farina vi aiuterà a stendere la pizza con le mani sulla teglia, prendete la prima palla d’impasto e mettetela al centro della teglia, spolverate sopra la palla e non sulla teglia la farina ed iniziate a stenderla con le mani fino ad ottenere un rettangolo.

Fate la stessa operazione anche per le altre due teglie.

Prendere la passata di pomodoro, stenderla con le mani e mettere le teglie a lievitare nel forno spento e chiuso.

Verso le 19 estrarre le teglie dal forno, accenderlo a 220°C, farcire le pizze a piacere e quando il forno sarà caldo infornare ogni pizza (io ne inforno 2 alla volta) per circa 10 minuti, una volta pronte mangiarle…anzi prima fare una foto e mandatemela!! Buon appetito! E se la pizza non vi viene, giuro vi invito a mangiarla a casa mia…riesce sempre!!!!!

   

  

 

____________________________________________________________________

 

Pizza alta e soffice

Posso affermare con sicurezza che questa è la nuvola delle pizze, mi sono imbattuta per caso in questa ricetta qualche settimana fa sul blog di Veronica’S cook and more, una frizzante ragazza che propone sofficissime ricette e dato che io sono una carbs addicted mi ha stregata.

La ricetta di questa pizza è fenomenale e super soffice, l’ho usata, con qualche minima modifica per fare la pizza nella teglia da forno ed anche le pizzette per la merenda di Alice che per la prima volta mi ha detto al ritorno da scuola…”mamma le pizzette erano buonissime” a distanza di ore sono rimaste soffici come appena sfornate.

[ultimate-recipe id=”2783″ template=”default”]

                
          

 

 

Preparate la pancia e buon lavoro!!

Pizza margherita Bonci 24 ore di lievitazione

 

Argomento ormai di routine ogni volta che vado a fare la spesa vicino a casa al Crai di Federica sono le Chiffon Cake o la pizza, da tempo mi parlava di questa pizza Bonci che lei fa ogni domenica, unica pecca per me era la lievitazione 24 ore che per una persona come me con poca pazienza era infattibile.

Venerdi però mi sono decisa, e per fortuna!!!

Per mangiare la pizza verso le 19.30 l’ho impastata verso le 15 del giorno precedente, ovviamente se non siete a casa nel pomeriggio potete impastarla anche prima, più lievita meglio è.

E’ in assoluto la ricetta della pizza più buona che ho mai fatto, è perfetta.

 

[ultimate-recipe id=”2616″ template=”default”]