Pane al pane

Il palato incuriosito

Il palato incuriosito

Ora proviamo a fare il pane !

Ingredienti:

  • 500g Farina 0 ( preferibile tipo I o II )
  •   12g Lievito di birra fresco
  • 350g Acqua tiepida
  •   15g Olio extra Vergine Oliva (EVO)
  •   12g Sale marino

Ora vediamo come si fa !

Fare il pane è da sempre stata una delle cose più semplici e naturali da realizzare. Dopotutto, basta un manciata di farina, qualche sorso d’acqua, un pizzico di sale e poi sua maestà indiscussa ” il lievito “, che con un tocco di magia ( o di chimica ), fa di un ammasso tutto tondo una casalinga dalle mani di fata. 🙂
Basta poco, che ce vò?
…Ma le cose belle e buone richiedono un briciolo di specialità e allora mi son chiesta cosa fa di un pane, un pane eccezionale?
Ed eccoci qui, pane al pane ! Date a Cesare quel che è di Cesare ! Perciò, senza volervi infliggere la solita ricetta vista e rivista su libri, ricettari o blog vari, voglio provare a suggerirvi qualche semplice nozione tecnica per far del vostro lievitato un gustoso e fragante boccone da mangiare e rimangiare.

Diamo forma alle parole !

pagnotta 00– Primissimi suggerimenti, senza confonderci le idee, perchè poi man mano approfondiremo sia caratterische e qualità per ogni singolo ingrediente. –

Partiamo dalla farina. La scelta del cereale cambia enormemente il nostro prodotto finale. Per far un semplice pane, senza grandi pretese, possiamo partire con una farina di grano tenero. Per la tipo 0 o 00, la differenza tra queste sarà legata all’ elasticità del nostro lievitato. Dal punto di vista nutrizionale invece, sarebbero preferibili farine di tipo I – II (ricche di fibre e vitamine) o acor di più una farina tipo integrale (ricca di proteine e fibre della crusca ).
Non unite il lievito all’acqua dell’impasto, perchè potreste non doverla usare tutta e a quel punto non usereste la quantità di lievito prevista dalla vostra ricetta.
Non mescolate tutti gli ingredienti direttamente nella vostra ciotola, ma procedete uno per volta partendo dalla farina, lievito e acqua tiepida; poi date modo al lievito di compiere il suo lavoro, di nutrirsi e iniziare a lievitare usufruendo anche del calore di lavorazione. Olio e sale, per finire.
Vi dico di non aggiungere subito il sale, abbattereste quei poveri “microbatteri buoni” del lievito, come uno tsunami sulle hawai, il risultato sarebbe devastante.. zero lievitazione !!! Perciò lasciatelo per ultimo, con un pò d’acqua dell’impasto.
Disponete la vostra massa in una ciotola in plastica e coprite con un canovaccio in cotone o pellicola per alimenti. Adagiatelo nel forno, lasciando la lucina accesa, garantirà una temperatura costante e favorirà la lievitazione. Lasciate lievitare tanto, ma proprio tanto !! Meglio far lievitare in forno piuttosto che in pancia !!
Per la cotura, mettete in forno oltre alla teglia con il vostro pane, un contenitore con dell’acqua, darà la giusta umidità e fara fare una crosta degna di nota e non di dentista 😉

Assaggimo il nostro buon boccone !!

fetta di pane

   Buon pane a tutti !!!!

Precedente Oltre il glutine c'è di piu Successivo Bocconcini golosoni...Kamut Khorasan