Timballetto di spinaci e gamberi gratinati

Qualche settimana fa, avevo voglia di un secondo di pesce ed ho deciso di preparare questi gamberi gratinati accompagnandoli con un tortino di spinaci. La semplicità di questo piatto è incredibile, inoltre è un piatto completo e leggero, perfetto per una cena semplice e gustosa. Pochi ingredienti semplici per un pasto delizioso, senza rinunciare alla linea.

Timballetto di spinaci e gamberi gratinati
Timballetto di spinaci e gamberi gratinati

Tempo di preparazione: 30 minuti

Ingredienti:
(per 4 persone)

400g Gamberetti
olio q.b.
erba cipollina q.b.
sale q.b.
Pan grattato q.b.

1/2 limone spremuto

Per il timballo:

400g di spinaci
1 uovo
20 foglie di basilico
sale q.b.
Pepe q.b.
Pan grattato q.b.
Olio q.b.

Preparazione:

  1.  Lessate gli spinaci in poca acqua bollente, quindi scolateli e teneteli sotto un peso per far fuoriuscire tutta l’acqua.
  2. Versateli adesso in una ciotola ed aggiungete il basilico, il sale e il pepe (dosandoli secondo il vostro gusto). Con un frullatore ad immersione frullate tutto.
  3. Aggiungete adesso l’uovo e due cucchiai di pan grattato. Amalgamate con un cucchiaio di legno.
  4. Oliate appena gli stampini e spolverateli di pan grattato (io ho utilizzato quelli in alluminio a forma di stella..voi usate quelli che preferite).
  5. Versate un pò di impasto dentro ogni stampino, quindi mettete tutto da parte (li infornerete insieme ai gamberetti).
  6. Preriscaldate il forno a 200° .
  7. Adesso dovrete preparare i gamberi. Puliteli eliminando la testa e l’esoscheletro e cercate di eliminare anche il filamento nero.
  8. In un piatto mettete qualche cucchiaio di olio e il limone, in un altro piatto invece mettete il pan grattato insieme l’erba cipollina tritata e il sale.
  9. Passate i gamberi prima nel piatto con l’olio e poi in quello con il pan grattato.
  10. Mettete i gamberi in una terrina ed infornateli insieme ai timballetti per 20-25 minuti.
  11. Trascorso il tempo di cottura sformate i timballetti in un piatto e mettetevi attorno i gamberi.

Comments are closed.