[banner]

“Il nome del piatto deriva dai beccafichi volatili della famiglia dei Silvidi. In passato i nobili siciliani li consumavano, dopo averli cacciati, farciti delle loro stesse viscere e interiora. Il piatto era gustoso ma inavvicinabile al popolo in quanto bene di lusso. I popolani palermitani ripiegarono quindi sulle materie prime che potevano permettersi ovvero le sarde. Per imitare il ripieno d’interiora si pensò di utilizzare la mollica di pane, i pinoli e poco altro. “

[Wikipedia]


Ho iniziato a mangiare  le sarde a beccafico verso i 16-17 anni. Ero stata invitata a pranzo e per educazione non potevo rifiutare… che dire, ho rimpianto gli anni in cui per capriccio non li avevo voluti nemmeno assaggiare.

Il sapore di questo piatto è forte e deciso ma con il classico sapore agrodolce dato dallo zucchero e dal limone.

Ma andiamo a vedere come si fanno queste sarde ..

sarde a beccafico
sarde a beccafico

 

Ingredienti:

 

  • 22 Sarde (se potete fatevele pulire dal pescivendolo altrimenti dovrete pulirle voi stessi) o Alici
  • 1/2 cipolla
  • 1 cucchiaino da caffè di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaio di uva sultanina
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 limone spremuto (ne userete mezzo per il condimento e mezzo sopra gli involtini)
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • 2 cucchiaini di zucchero (uno nel condimento l’altro sopra gli involtini)
  • 400 g di pan grattato
  • una ventina di foglie di alloro

 

Procedimento:


1.  In una padella capiente fate soffriggere la cipolla

 

 

 

Sarde a beccafico
Soffritto cipolla

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2. Aggiungete il concentrato di pomodoro (dopo un po’ di volte che le farete andrete anche ad occhio ) 

 

 3. Versate i pinoli e l’uvetta passa e  mescolate il tutto per amalgamare.

 

 

Sarde a beccafico
fase2
Sarde a beccafico
fase 3
Sarde a beccafico
fase 4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 3. Adesso è l’ora di aggiungere il pangrattato e mescolare sul fuoco qualche minuto.

 

 

Sarde a beccafico
fase 5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4. Spegnete il fuoco ed aggiungete  il parmigiano, spremete il succo di mezzo limone  ed un cucchiaino di zucchero.

 

Sarde a beccafico
fase 6
Sarde a beccafico
fase 7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5. Disponete le sarde su un piatto, quindi riempitele con il pan grattato (tenete un pò di ripieno da parte perché vi servirà in seguito).

Sarde a beccafico
fase 8
Sarde a beccafico
fase 9

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

6.  Arrotolatele su se stesse e disponetele in una pirofila mettendo una foglia di alloro tra un involtino di sarda ed un’altra. Versate sopra le sarde parte del ripieno che vi sarà rimasto

 

Sarde a beccafico
fase 10

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 7.  Spolverate un cucchiaino di zucchero e spremete l’altro mezzo limone sopra gli involtini quindi infornate a 180° per 20 minuti… buon appetito 🙂

 

Sarde a beccafico
Sarde a beccafico
Commenti disabilitati su Sarde a beccafico

Comments are closed.